HOME

/

DIRITTO

/

CORSI ACCREDITATI PER COMMERCIALISTI E REVISORI LEGALI 2022

/

ACCERTAMENTI COMMERCIALISTI IN BASE ALLE DICHIARAZIONI: POLEMICHE CON LE ENTRATE

2 minuti, Redazione , 05/08/2022

Accertamenti commercialisti in base alle dichiarazioni: polemiche con le Entrate

Accertamenti sui commercialisti applicando la tariffa alle dichiarazioni trasmesse. Le proteste dell'Associazione Nazionale Commercialisti

L’Associazione Nazionale Commercialisti (ANC) ha indirizzato una lettera al Direttore dell’Agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini ravvisando l’opportunità di evidenziare l’anomalia rappresentata dagli accertamenti fiscali ex art. 39 DPR 600/73 che stanno interessando i commercialisti, destinatari in varie parti d’Italia delle notifiche di richieste tributarie da parte dell’Agenzia per maggiori imponibili desunti per effetto del rapporto tra il numero delle trasmissioni telematiche effettuate dal professionista intermediario fiscale e l’applicazione della Tabella C del D.M. 140/2012 (Regolamento recante la determinazione dei parametri per la liquidazione da parte di un organo giurisdizionale dei compensi per le professioni regolarmente vigilate dal Ministero della giustizia, ai sensi dell’articolo 9 del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012, n. 27). 

In particolare, è stato sottolineato come gli uffici territoriali dell’Agenzia stiano prevedendo una ingiustificata applicazione delle tariffe elencate nella Tabella C del D.M. 140/2012, con conseguente determinazione di ricavi il cui ammontare risulta essere ampiamente sovradimensionato. 

Secondo i commercialisti, alla luce del quadro normativo attuale,  questi accertamenti fiscali condotti nei riguardi dei professionisti appaiono infondati e sono evidentemente fonte di grave disagio. “È importante comunque ricordare – afferma il Presidente Cuchel – che è proprio il DM 140/2012 ad escludere che si possa fare ricorso alle disposizioni del medesimo decreto in materia di compenso professionale quando si è in presenza di un accordo tra le parti.”. 

L’ANC, nell’esprime l’opportunità che l’anomalia sia risolta nell’interesse di tutte la parti coinvolte, ha chiesto all’Agenzia di adoperarsi per fare in modo che questa immotivata attività di accertamento sia presto interrotta o, in subordine, che la stessa fornisca agli uffici periferici l’indicazione di accogliere con favore quanto documentato dal professionista nel corso del contraddittorio, al fine di evitare una mole di inutile e dispendioso contenzioso tributario.

Infatto il problema è che alcuni professionisti possono presentare dichiarazioni poi non effettivamente remunerate come nel caso di familiari, amici stretti, decesso del cliente o insolvenza di quest'ultimo. Basarsi unicamente sulla trasmissione dei modelli dichiarativi appare così inopportuno. La lettera termina evidenziando come nel sostenere i propri clienti in momenti di crisi come quelli di questo tempo, di sovente i professionisti dilatano il tempo d’incasso delle parcelle o le riducono considerevolmente l'importo, pertanto non saranno presenti in dichiarazione in virtù del principio di cassa.

Tag: ACCERTAMENTO E CONTROLLI ACCERTAMENTO E CONTROLLI CORSI ACCREDITATI PER COMMERCIALISTI E REVISORI LEGALI 2022 CORSI ACCREDITATI PER COMMERCIALISTI E REVISORI LEGALI 2022 PROFESSIONE COMMERCIALISTA, ESPERTO CONTABILE, REVISORE PROFESSIONE COMMERCIALISTA, ESPERTO CONTABILE, REVISORE

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

CORSI ACCREDITATI PER COMMERCIALISTI E REVISORI LEGALI 2022 · 08/08/2022 Omessa comunicazione domicilio digitale: il commercialista sospeso e la sua cancellazione

Chiarimenti sulla sospensione del commercialista per omessa comunicazione del domicilio digitale e richiesta da parte dello stesso di cancellazione dall'albo

Omessa comunicazione domicilio digitale: il commercialista sospeso e la sua cancellazione

Chiarimenti sulla sospensione del commercialista per omessa comunicazione del domicilio digitale e richiesta da parte dello stesso di cancellazione dall'albo

Magistrato tributario: ok anche per i laureati in economia

Riforma della giustizia tributaria: approvata l'apertura del concorso per i magistrati tributari anche ai laureati in economia. Soddisfazione del Consiglio dei Commercialisti

Accertamenti commercialisti in base alle dichiarazioni: polemiche con le Entrate

Accertamenti sui commercialisti applicando la tariffa alle dichiarazioni trasmesse. Le proteste dell'Associazione Nazionale Commercialisti

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.