HOME

/

LAVORO

/

LA RUBRICA DEL LAVORO

/

PARAMETRI FORENSI, DECRETO FIRMATO: LE NOVITÀ IN ARRIVO

Parametri forensi, decreto firmato: le novità in arrivo

Firmato il decreto con le modifiche alla disciplina dei parametri forensi. e l'aggiornamento delle tabelle. Vediamo le principali novità in attesa della pubblicazione

Lo schema di decreto  delineato dal Ministero della Giustizia con le possibili modifiche al  Decreto Ministeriale 55/2014  in tema di parametri per la definizione delle tariffe professionali forensi è stato  approvato dalle commissioni parlamentari  ed è stato firmato  in questi giorni dalla Ministra Cartabia . Si appresta a breve ad essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale non appena avuto l'ok della Corte dei Conti.

Il   testo comprende 4 articoli ed un allegato con l'aggiornamento delle tabelle  e  indica le modalità per la definizione degli importi  nei casi in cui non sia stato definito il compenso in modo consensuale. 

I principali aspetti di novità sono:

  1.  aumento delle tariffe minime del 5%, 
  2. percentuale fissa di variazione rispetto ai parametri
  3. tariffa oraria  compresa tra 200 e 300 euro 
  4. incentivi alle risoluzioni extra giudiziali
  5. penalità per cause pretestuose
  6. limiti alla valutazione discrezionale affidata al giudice

Va ricordato che  la pattuzione del compenso degli avvocati  è libera, affidata all'accordo tra le parti  e i parametri non sono vincolanti  infatti sono nati per la  definizione da parte del giudice nell'attribuione dei costi  di causa  Resta possibile utiizzarli come punto di  i riferimento per stilare le parcelle, anche perche la conformità a questi valori serve a valutare l'equità del compenso in caso di contenziosi con  i clienti “forti” (banche, assicurazioni e grandi imprese).

Vediamo piu in dettaglio i punti di novità.

Le novità della riforma dei parametri forensi

  • Viene prevista, come suggerito dal Consiglio nazionale forense una percentuale fissa del 50% per aumenti e diminuzioni dei  valori medi individuati dai parametri in relazione alle varie fasi del processo 
  • Per ridurre il contenzioso e al contempo remunerare comunque l'assistenza professionale utile a questo scopo , la bozza di decreto prevede un compenso  aumentato del 25% rispetto  a quello stabilito  per la fase decisionale del processo. L'aumento sale al  30% nei casi di accordo  per conciliazione e negoziazione assistita.
  • Allo stesso modo vengono penalizzati in maniera maggiore (con percentuale che passa dal 50% attuale al 75%), i compensi in caso di riconoscimento della responsabilità processuale (azione o resistenza in giudizio con malafede o colpa grave). 
  • Per i giudizi in Cassazione  prevista una maggiorazione del compenso  per il deposito della memoria di parte , per garantire la remunerazione di una attività spesso molto distante del momento del ricorso o controricorso,  per cui normativa e giurisprudenza possono avere subito cambiamenti che richiedono un nuovo studio difensivo 
  • una tabella specifica è  dedicata alle procedure concorsuali 
  • debutto della tariffa oraria con un minimo di 200 euro all’ora e un massimo 500. Questa proposta del CNF si rifà all'esperienza dei grandi studi legali internazionali ed è stata definita nella delibera l 535 dopo averla  posto in consultazione di 58 consigli dell'Ordine e 8 associazioni forensi
  • Per le attività in ambito penale si prevede un compenso maggiorato in caso di indagini  complesse e urgenti  mentre per le cause amministrative è previsto un aumento del 20% del parametro per la fase introduttiva 
  • Nel penale, i compensi cresceranno quando le indagini difensive si sono rivelate particolarmente complesse e urgenti e si prevede una disposizione specifica per il processo minorile, 
  • Per l'ambito amministrativo incremento del 20% per la fase introduttiva.
  • Il CNF ha anche proposto l’eliminazione  dalla legge  dell’espressione “di regola”  e l'introduzione invece di una specifica disposizione  che prevede che il giudice nella liquidazione  non possa  discostarsi dal parametro minimo " salvo gravi ed eccezionali ragioni, da indicare espressamente nella motivazione”.

Tag: PROFESSIONE AVVOCATO PROFESSIONE AVVOCATO PROFESSIONE COMMERCIALISTA, ESPERTO CONTABILE, REVISORE PROFESSIONE COMMERCIALISTA, ESPERTO CONTABILE, REVISORE LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LEGGE DI BILANCIO 2023: MISURE ALLO STUDIO · 30/11/2022 Legge di bilancio 2023: incentivi assunzioni ed esonero giovani agricoltori

Nuovo esonero totale assunzioni per alcune categorie, proroga esonero giovani agricoltori . Ecco cosa prevede la bozza della finanziaria 2023

Legge di bilancio 2023: incentivi assunzioni ed esonero giovani agricoltori

Nuovo esonero totale assunzioni per alcune categorie, proroga esonero giovani agricoltori . Ecco cosa prevede la bozza della finanziaria 2023

Esonero contributivo parità di genere: ecco le  regole

Ecco il decreto con le modalità di applicazione delle agevolazioni per i datori di lavoro che conseguono la certificazione sulla parità di genere in azienda. Necessario fare domand

Pensioni 2023: cosa prevede la Finanziaria

Le novità sulle pensioni nella bozza aggiornata della legge di bilancio: stretta su Opzione Donna, Quota 103 a 62 anni,sconto contributivo per chi resta, cambia la rivalutazione

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.