HOME

/

FISCO

/

LE RIFORME DEL GOVERNO DRAGHI

/

CASSA INTEGRAZIONE E LICENZIAMENTI NEL SOSTEGNI BIS PUBBLICATO IN GU

3 minuti, Redazione , 26/05/2021

Cassa integrazione e licenziamenti nel Sostegni Bis pubblicato in GU

Nuova settimane di cassa integrazione COVID straordinaria con cali di fatturato, stop addizionali e blocco licenziamenti per la CIGO post COVID

Cassa  CIGO straordinaria per 26 settimane nel 2021 senza addizionali  per chi  ha avuto cali di fatturato del 50%;  blocco licenziamenti  per la Cigo ordinaria dal 1 luglio e riconfermato anche  in relazione all'utilizzo degli ammortizzatori COVID:

  • fino al 30 giugno per le imprese che ulizzano CIG e 
  • fino al 31 ottobre per chi utilizza FIS e CIG in deroga.

Queste  in sintesi le novità  del nuovo decreto Sostegni Bis per gli ammortizzatori sociali utilizzabili da qui a fine anno 

Il decreto è stato pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale (dl 73/2021)   con le modifiche sulla contestatissima norma sul blocco dei licenziamenti  collegato all'utilizzo della Cassa integrazione COVID  (Qui il testo del decreto-legge)

Di seguito facciamo il  punto delle nuove disposizioni  in maniera piu dettagliata.

Cassa integrazione  COVID  straordinaria 2021

All'art 40  il nuovo decreto prevede che i datori di lavoro privati che:

  • interrompono o riducono l'attività a  motivo del COVID,   e 
  • che hanno avuto un calo di fatturato del 50% nel primo semestre  2021 rispetto al primo semestre 2019,

possono presentare domanda di cassa integrazione guadagni straordinaria per una durata massima di 26 settimane, previa stipula di accordi collettivi aziendali di riduzione dell’attività  dei dipendenti in forza alla data di entrata in vigore del decreto: 26 maggio 2021 al 31 dicembre 2021. 

In particolare  si prevede che:

  • la riduzione media oraria non può essere superiore all’80 per cento dell’orario giornaliero, settimanale o mensile dei lavoratori interessati.Per ciascuno, la percentuale non può superare il  90 per cento nel periodo per il quale l’accordo  è stipulato. 
  • Il trattamento speciale di integrazione salariale, è fissato al  70 per cento della retribuzione globale che sarebbe loro spettata per le ore di lavoro non prestate, senza l’applicazione dei limiti di importo  previsti ddalla normativa vigente  la relativa contribuzione figurativa.
  • Non è dovuto dal datore di lavoro alcun contributo addizionale.

Viene specificato che:

  • il trattamento retributivo va determinato inizialmente  senza tener conto degli aumenti retributivi previsti da contratti collettivi aziendali nel periodo di sei mesi antecedenti l'accordo. Il trattamento di integrazione salariale è ridotto in corrispondenza di eventuali successivi aumenti aziendali. 
  • Gli accordi collettivi devono specificare anche  le modalità attraverso le quali l'impresa, per soddisfare temporanee esigenze di maggior lavoro, può modificare  l'orario in aumento. In questi casi il maggior lavoro prestato comporta una corrispondente riduzione del trattamento di integrazione salariale.

I trattamenti sono concessi nel limite massimo di spesa pari a 557,8 milioni di euro per l'anno 2021. L'INPS monitorerà le domande respingendo quelle che dovessero comportare il superamento della soglia preventivata.

Cassa integrazione ordinaria dal 1 luglio 2021

Il decreto Sostegni bis introduce inoltre una agevolazione  per l'utilizzo della Cassa integrazione ordinaria con causali NON COVID dal 1 luglio  al 31 dicembre 2021 ovvero l'esonero dal pagamento del contributo addizionale previsto dall'art 5 dlgs 148/2025.

 A fronte di questo beneficio  le azende utilizzatrici saranno   soggette al blocco dei licenziamenti come introdotto dal dl 18 2020 (licenziamenti economici individuali e collettivi e blocco delle procedure avviate prima del 23.2.2020) limitatamente al periodo del trattamento di integrazione utilizzato.

 Restano sempre escluse dal blocco le ipotesi di licenziamento e riassunzione del personale in seguito a cambio di appalto nonche i licenziamenti per cessazione dell'attività o fallimento.

Cassa integrazione straordinaria per cessazione

 All'art. 45  il decreto prevede la  proroga   eccezionale di 6 mesi  della cassa integrazione straordinaria per le aziende di particolare rilevanza strategica che abbiano avviato processi di cessazione dell'attività . L'agevolazione è fruibile dal 26 maggio al 31 dicembre 2021 

E' necessario pero un ulteriore accordo da stipulare in sede governativa presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali con il  Ministero dello sviluppo economico e la Regione interessata

Anche a questo fine iL Fondo sociale per occupazione e formazione  è incrementato di 125 milioni di euro per l'anno 2022.

Blocco licenziamenti per Cassa COVID

 Resta in vigore comunque la norma del Sostegni 1 che prevede siano soggette al divieto di licenziamento economico sia individuale che collettivo:

  • fino al 30 giugno 2021  le aziende che utilizzano cassa integrazione ordinaria (industria ed edilizia) con causale COVID 
  •  fino al 31 ottobre 2021. le aziende che utilizzano Fondi di solidarietà e cassa in deroga (artigianato, agenzie di somministrazione) con causale COVID.

Tag: LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO LE RIFORME DEL GOVERNO DRAGHI LE RIFORME DEL GOVERNO DRAGHI

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LE RIFORME DEL GOVERNO DRAGHI · 24/07/2021 Green pass covid: dal 6 agosto previsto per molte attività al chiuso

Il DL n 105 pubblicato in GU n 175 del 23 luglio prevede la proroga dello stato di emergenza al 31 dicembre e importanti novità sul green pass, vediamo quali.

Green pass covid: dal 6 agosto previsto per molte attività al chiuso

Il DL n 105 pubblicato in GU n 175 del 23 luglio prevede la proroga dello stato di emergenza al 31 dicembre e importanti novità sul green pass, vediamo quali.

Legge Sostegni bis: decontribuzione  anche per cultura e spettacolo

L'esonero contributivo totale per turismo, terme e commercio con la conversione in legge del DL 73 2021 si amplia a nuovi settori.

Conversione Decreto Semplificazioni 2021: la Camera vota la fiducia

Ecco il testo in pdf del ddl di conversione del Decreto Semplificazioni (DL del 31.05.2021 n. 77) che da attuazione al Recovery Plan e approvato dalla Camera

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.