Rassegna stampa Pubblicato il 03/04/2020

Giustizia Tributaria: abilitazione alla difesa dal 1° aprile

Tempo di lettura: 2 minuti
commissione tributaria

Nuovi requisiti per la difesa in giudizio: ecco la Circolare del MEF con le regole in vigore dal 1° aprile 2020

Il MEF (Dipartimento delle Finanze), con Circolare n. 2/DF del 31 marzo 2020 (consultabile nel file allegato), ha previsto nuovi requisiti per l’assistenza tecnica dinanzi alle Commissioni Tributarie.

In particolare, a partire dal 1 Aprile, potranno stare in giudizio taluni soggetti che, non essendo iscritti in un Albo professionale, necessitano di un’apposita abilitazione ministeriale per poter esercitare la difesa innanzi alle Commissioni Tributarie. Si tratta di:

  • soggetti iscritti nell’elenco di quelli abilitati dal MEF( ai sensi dell’art. 63, terzo comma, del D.P.R. 600/1973; art. 12, comma 3, lett. d). del D.lgs. 546/1992) tra cui i dipendenti civili e militari dell’Amministrazione Finanziaria e degli enti impositori, cessati dall’impiego da almeno due anni, dopo almeno venti anni di effettivo servizio di cui almeno gli ultimi dieci prestati a svolgere attività connesse ai tributi;
  • soggetti iscritti in elenchi gestiti dal MEF (art. 12, comma 3, lettere e) f) g) h) del D.lgs. 546/1992), tra cui vi rientrano gli esperti tributari, i funzionari delle associazioni di categoria, i dipendenti delle associazioni di categoria e di imprese, i dipendenti dei C.A.F. con requisiti meglio specificati nella Circolare;
  • soggetti iscritti negli elenchi in vigore fino al 31 marzo 2020 i quali confluiscono nelle prime quattro sezioni del nuovo elenco nazionale tenuto dalla direzione della giustizia tributaria del dipartimento delle finanze.

In generale, si ricorda che, nelle controversie tributarie di valore pari o inferiore a €. 3.000,00, non è necessaria l’assistenza tecnica di un professionista abilito.

Le categorie abilitate all’assistenza tecnica, in virtù del proprio titolo abilitativo generale (derivante dall’iscrizione al relativo Albo) e quindi senza la necessità di ottenere un’autorizzazione amministrativa, sono:

  • Avvocati;
  • Dottori commercialisti iscritti alla sezione A del relativo albo;
  • Consulenti del lavoro, che sono abilitati alla difesa in tutte le controversie tributarie, a prescindere dalla materia del contenzioso attivato;
  • Ingegneri, Architetti, Geometri, Periti industriali, Dottori agronomi e forestali, Agrotecnici, Periti agrari, Spedizionieri doganali iscritti all’albo di pertinenza;
  • soggetti che, in possesso di speciali requisiti di professionalità e lavorativi, risultano iscritti in appositi elenchi.


Con D.M. 106/2019, il Ministero dell’Economia e delle finanze ha disciplinato, dal 1 aprile, le modalità di rilascio dell'abilitazione all'assistenza tecnica innanzi alle Commissioni tributarie e della tenuta dell'elenco dei soggetti abilitati.  La nuova disciplina per l’iscrizione all’Elenco nazionale dei soggetti che possono essere abilitati all’assistenza tecnica dinnanzi alle Commissioni tributarie prevede la presentazione della domanda dal 1° aprile 2020, esclusivamente per via telematica al seguente indirizzo PEC: [email protected] . E’ necessario seguire i modelli resi disponibile sul Portale delle Giustizia Tributaria.

Fonte: Fisco e Tasse






Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)