Rassegna stampa Pubblicato il 17/10/2019

Casse professionisti: come investono i patrimoni?

Società di investimento semplice

Rapporto ADEPP sugli investimenti delle casse di previdenza private: patrimonio di 87 miliardi in crescita del 15% nel 2018. Salgono gli investimenti esteri . Attenzione agli ESG

ADEPP l'associazione degli enti previdenziali privati ha reso noto ieri il IV rapporto sugli investimenti e casse private dei professionisti   negli ultimi 5 anni (2013-2018).  

Si evidenzia che il patrimonio ,  oggi pari a 87 miliardi, continua a crescere anche se nell'ultimo anno l'aumento  percentuale è meno alto dei 4 anni precedenti (complessivamente + 32,6%)

I contributi incassati  sono superiori alle prestazioni  erogate,  con un saldo positivo di 17 miliardi tra il 2013 e il 2018.

I  rendimenti conseguiti dagli investimenti   ammontano a circa 1,4% netto annuo in media degli anni presi in esame.

Vediamo alcuni aspetti dettagliati nel comunicato stampa di sintesi:

DIVERSIFICAZIONE DEL PORTAFOGLIO E INVESTIMENTI A BASSO RISCHIO
Tutte le Casse di previdenza hanno adottato una gestione del patrimonio volta a ridurre il  rischio di esposizione proprio degli investimenti;  la percentuale investita in immobili si sta assottigliando  lasciando spazio ad esempio ai   fondi  comuni di investimento.

In termini assoluti, sono molto rilevanti le variazioni degli investimenti in:

  •  fondi mobiliari, passati da 8,3 miliardi di euro del 2013 ai circa 22,3 di fine 2018,  quindi quasi triplicati;
  •  immobili direttamente posseduti – passati da 11,5 miliardi di euro del 2013 ai  circa 4,9 miliardi attuali;
  •  la componente azionaria, quasi raddoppiata (da 4,1 miliardi di euro a circa 7,1  miliardi di euro) anche se in flessione nell’ultimo anno.

Per quanto riguarda gli Investimenti in Titoli di Stato, pur rimanendo questo uno dei  maggiori veicoli d’investimento , si registra un calo non trascurabile dal 19,7% del 2013 al 16,8%  del 2018.
Sui Fondi di investimento, si registra un aumento considerevole poiché circa il 47,3%  degli investimenti delle Casse confluiscono in fondi comuni (mobiliari e non). Tale  quota era circa il 28,6% nel 2013.
Nel dettaglio:

Una quota molto rilevante del patrimonio delle Casse è investita in titoli obbligazionari,  se si considera anche la componente inclusa nei fondi mobiliari, questa ammonta, a fine  2018, a circa 32,3 miliardi di euro costituendo il 37,1 per cento delle attività.

GLI INVESTIMENTI IN AZIONI
Negli ultimi 6 anni, si è registrata una considerevole crescita degli investimenti in azioni . Incremento giustificato anche dalla necessità di  accrescere i rendimenti e compensare i bassi rendimenti sugli altri asset.
Gli investimenti in azioni, a fine 2018, ammontano a circa 13,7 miliardi di euro. 
Per motivi legati alla semplificazione della gestione dell’investimento, la gestione tramite  OICR/OICVM sta acquisendo un peso sempre maggiore, infatti, questa è passata dal  24,9 per cento degli attivi del 2013 a circa il 45,3 per cento del 2018.

INVESTIMENTI IN ITALIA
La quota investita in Italia è pari al 40%;  gli investimenti nella restante Area euro  ricoprono circa il 18% del patrimonio e gli investimenti esteri si attestino intorno al
25%.

  •  Gli investimenti in obbligazioni non governative sono in gran parte esteri (4 miliardi di euro rispetto a poco meno di un miliardo in Italia).
  •  Gli altri fondi di investimento (FIA) sono principalmente in Italia mentre gli  investimenti mobiliari vengono principalmente collocati all’estero.
  • Gli investimenti diretti in immobili sono solamente italiani.

Nel corso degli anni la quota di  patrimonio investita in Italia è progressivamente diminuita a vantaggio della quota investita  all’estero poiché gli investimenti esteri avvengono attraverso fondi comuni di investimenti,  in particolare OICVM.


INVESTIMENTI ESG (Environmental, Social, Governance ovvero investimenti nell'economia sostenibile ).

Secondo l’Onu, la Ue, i principali economisti la sostenibilità non è più una nicchia tra filantropia e ambientalismo ma è il nuovo traguardo dell’economia mondiale Anche le Casse  hanno iniziato a considerare gli investimenti ESG come di  fondamentale importanza. Ad esempio :

  • INARCASSA al 2017 ha  investimenti in titoli  classificabili ESG una quota del patrimonio pari a circa 472 milioni di euro.
  • ENPAM ha destinato una quota fino al 5%  (circa 1 miliardo di euro) ad investimenti,  con una rispondenza ai parametri ESG più elevata  rispetto alla media.
  • ENPAP, la Cassa degli Psicologi,  ha una quota pari al 46% oltre 576 mln di euro) investito in fondi selezionati sulla base di criteri “ESG”.

CASSE PREVIDENZIALI ASSOCIATE ADEPP

Le casse private considerate sono le seguenti:

  • Cassa Autonoma di Assistenza Integrativa dei Giornalisti Italiani – CASAGIT
  • Cassa Forense
  • Cassa  Italiana  di  Previdenza  e  Assistenza  Geometri  Liberi  Professionisti  – CIPAG  -
  • Cassa Nazionale del Notariato – CNN
  • Cassa Nazionale di Previdenza a favore dei Ragionieri e dei Periti Commerciali – CNPR -
  • Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza a favore dei Dottori Commercialisti – CNPADC
  • Cassa  Nazionale  di Previdenza  e  Assistenza  per  Ingegneri  ed  Architetti  Liberi Professionisti – INARCASSA 
  • Ente Nazionale di Previdenza dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati – EPPI
  • Ente  Nazionale  di  Previdenza  e  Assistenza  a  favore  dei  Biologi  – ENPAB 
  • Ente  Nazionale  di  Previdenza  e  Assistenza  dei  Veterinari  – ENPAV 
  • Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza della Professione  Infermieristica – ENPAPI
  • Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza per gli Impiegati dell’Agricoltura – ENPAIA 
  • Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza per gli Psicologi – ENPAP 
  • Ente  Nazionale  di  Previdenza  e  Assistenza  per  i  Consulenti  del  Lavoro  – ENPACL 
  • Ente Nazionale  di  Previdenza  e  Assistenza  Pluricategoriale  – EPAP
  • Ente Nazionale  di  Previdenza  ed  Assistenza  dei Medici  e  degli  Odontoiatri  – ENPAM 
  • Fondazione ENASARCO
  • Istituto  Nazionale  di  Previdenza  dei  Giornalisti  Italiani  – INPGI 
  • Opera Nazionale per l’Assistenza agli Orfani dei Sanitari Italiani – ONAOSI 
  • Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza  Farmacisti – ENPAF 

Vedi  la nostra offerta formativa  pe i commercialisti :  Videocorsi accreditati ODCEC  e  Minimaster per Revisori legali  riconosciuto dal MEF 

Ecco i volumi necessari per la preparazione al meglio delle nuove prove scritte e all'abilitazione alla professione di avvocato:

  1. Manuale pratico diritto civile con pareri - Libro carta
  2. Manuale pratico atti di diritto amministrativo - Libro carta
  3. Manuale pratico Atti di Diritto Civile - Libro carta

Inoltre, all'interno di ogni volume troverai una videolezione.

Sei già abilitato? Ti puo interessare il volume: Adempimenti fiscali dell'avvocato"  di I. Mariani (libro di carta  304 pagine - Maggioli editore)

Ti puo interessare l'ebook "Il welfare aziendale" di P.Stern et al.

E' disponibile  anche un utile  foglio excel  "Calcolo valore usufrutto e rendite "  aggiornato al 2018  - di A. Pegoraro

Fonte: INARCASSA





Prodotti per La rubrica del lavoro , Professione Commercialisti ed Esperti Contabili, Professione Avvocato, TFR e Fondi Pensione

 
84,00 € + IVA
32,00 € + IVA
27,20 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)