Rassegna stampa Pubblicato il 02/10/2019

Professionisti e incarichi senza compenso: ok dal TAR

processo tributario telematico obbligatorio chiarimenti notifiche pec

Nuovo ribaltamento sul fronte del compenso ai professionisti per consulenze alla pubblica amministrazione. Sentenza TAR LAZIO 11411/ 2019

Il Tar Lazio boccia il ricorso  contro il bando del minsitero dell'Economia e delle finanze che cercava consulenze specialistiche a titolo gratuito.  L'incarico  professionale puo essere svolto anche senza compenso, a certe condizioni. Cosi afferma la sentenza 11411 dell'11 settembre 2019 , resa nota il 30 .9.2019.

La pronuncia si riferisce a un avviso del ministero dell’Economia  dello scorso febbraio  in cui si ricercavano professionisti altamente qualificati disposti a dare consulenze di contenuto specialistico a titolo gratuito. Quale requisito di ammissione, veniva richiesta  specificamente “consolidata e qualificata esperienza accademica e/o professionale documentabile (di almeno 5 anni), anche in ambito europeo o internazionale, negli ambiti tematici del diritto societario, bancario, pubblico dell’economia o dei mercati finanziari o dei principi contabili e bilanci societari; lingua inglese fluente”. 

Era previsto  un  rapporto di lavoro biennale  ma con possibilità di recesso con preavviso di 30 giorni da parte del professionista  "fermo restando l’obbligo, per lo stesso, di portare a termine un eventuale studio che avesse iniziato".

Nel ricorso presentato da due avvocati  tra i  motivi di censura  si affermava che: 

"L’oggetto dell’avviso sarebbe una prestazione lavorativa di natura professionale. La stipula di un contratto scritto, la durata prolungata e predeterminata, l’obbligo del preavviso di 30 giorni in caso di rescissione, e ancor di più “l’obbligo del consulente di concludere la propria attività su eventuali questioni in corso” sarebbero tutti elementi che concorrono ad affermare che la consulenza in parola sia appunto, come dice la parola stessa, una “consulenza”, ossia una prestazione professionale.  Essendo prevalente il “carattere personale o intellettuale della prestazione richiesta”, anziché quello imprenditoriale, l’incarico al professionista esterno sarebbe riconducibile al contratto d’opera (art. 2222 cod. civ.), in particolare, al contratto d’opera intellettuale (art. 2229 cod. civ.) Dall’esame degli atti si dedurrebbe inoltre che il Ministero intimato intende conferire un incarico individuale ai sensi dell’art. 7, commi 6 e 6 bis, del d.lgs. n. 165/2001.

In tal senso deporrebbero, oltre alla natura della prestazione ed ai requisiti richiesti, che ricalcano quelli della norma citata, anche la pubblicazione nella Sezione Concorsi del sito web, la previsione di un incarico biennale non rinnovabile, la specificazione che la competenza “non è rinvenibile nella struttura”, la predeterminazione di “durata, oggetto e compenso della collaborazione”.  Essa costituirebbe certamente una prestazione lavorativa resa in un rapporto di lavoro autonomo di natura professionale. Ciò comporterebbe che al rapporto di specie si applicheranno certamente l’art. 36 Cost. e la nuova disciplina dell’equo compenso, che escludono in radice la possibilità di stipulare un contratto professionale a titolo gratuito tra professionista e Pubblica Amministrazione."

Il TAR Lazio  ha dato però   parere negativo al ricorso  per i seguenti motivi :

  •  l’avviso aveva ad oggetto una consulenza eventuale e occasionale  non qualificabile come come contratto di lavoro autonomo. Anche per la possibilità di recesso in qualsiasi momento, non risultavano infatti applicabili le previsioni dell’articolo 7, comma 6 del Dlgs 165/2001 mentre il preavviso obbligatorio rispondeva  giustamente a esigenze organizzative dell'amministrazione ;
  •  il rapporto non puo essere considerato  appalto di servizi professionali in quanto  non prevedeva una selezione con graduatoria finale e non erano previsti esattamente il numero di incarichi il loro oggetto La genericità  denunciata nel ricorso infatti "non costituisce un vizio dell’avviso ma un elemento che lo caratterizza, in forza del quale anzi esso è assolutamente legittimo";
  • l'ordinamento normativo statale e neppure il codice deontologico professionale non prevedono  divieti in tal senso;
  • la disciplina dell'equo compenso non è applicabile perche  " come precisato con il comunicato stampa che ha fornito i dovuti chiarimenti in ordine alla sua portata, all’esito della valutazione dei curricula obbligatoriamente inviati dai suindicati professionisti, non s’instaura alcun rapporto di lavoro né è prevista la fornitura di un servizio professionale".

Nell'affermare la legittimità del carattere gratuito della consulenza   il TAR  riconosce anche che i professionisti in casi come questi possono trarre vantaggi  in termini di arricchimento professionale  e studio di materie specialistiche,  nonché "quale possibilità di far valere tutto ciò all’interno del proprio curriculum vitae".

In un caso simile invece il  TAR Campania   affermato nella ordinanza  n. 1541 2018 che  la P.A. non può richiedere prestazioni gratuite ai professionisti ed è illegittimo il bando che prevede prestazioni professionali a titolo gratuito .

Vedi  la nostra offerta formativa  pe i commercialisti :  Videocorsi accreditati ODCEC  e  Minimaster per Revisori legali  riconosciuto dal MEF 

Ecco i volumi necessari per la preparazione al meglio delle nuove prove scritte e all'abilitazione alla professione di avvocato:

  1. Manuale pratico diritto civile con pareri - Libro carta
  2. Manuale pratico atti di diritto amministrativo - Libro carta
  3. Manuale pratico Atti di Diritto Civile - Libro carta

Inoltre, all'interno di ogni volume troverai una videolezione.

Sei già abilitato? Ti puo interessare il volume: Adempimenti fiscali dell'avvocato"  di I. Mariani (libro di carta  304 pagine - Maggioli editore)

Fonte: Fisco e Tasse


1 FILE ALLEGATO



Prodotti per La rubrica del lavoro , Professione Commercialisti ed Esperti Contabili, Professione Avvocato, Pubblica Amministrazione

 
84,00 € + IVA
32,00 € + IVA
27,20 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)