autoliquidazione inail scritture contabili

Rassegna stampa Pubblicato il 14/11/2018

Retribuzioni imponibili ai fini Inail 2018-2019

Circolare INAIL n.42 del 13 Novembre 2018: Rivalutazione del minimale e del massimale di rendita con decorrenza 1°luglio 2018

Con la Circolare n.42 del 13 Novembre 2018, INAIL  informa  che il decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali 19 luglio 2018 ha rivalutato le prestazioni economiche erogate dall'Istituto nel settore industriale con decorrenza 1° luglio 2018 e stabilisce gli importi del minimale e del massimale di rendita nelle misure di euro 16.373,70 e di euro 30.408,30.

Sulla base di tali importi, acquisito il parere favorevole del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, si aggiornano i limiti di retribuzione imponibile per il calcolo dei premi assicurativi da variare secondo la rivalutazione delle rendite, riportati nella Circolare18 aprile 2018, n. 20.

TIPOLOGIE DI LAVORATORI INTERESSATI:

  1. Lavoratori con retribuzione convenzionale annuale pari al minimale di rendita.
  2. Familiari partecipanti all’impresa familiare di cui all’articolo 230-bis c.c.
  3. Lavoratori di società ex compagnie e gruppi portuali di cui alla legge n.84/19945 28 gennaio 1994, n. 84.
  4. Lavoratori dell’area dirigenziale senza contratto part-time.
  5. Lavoratori dell’area dirigenziale con contratto part-time.
  6. Retribuzione di ragguaglio.
  7. Compensi effettivi per i lavoratori parasubordinati.
  8. Retribuzione effettiva annua per gli sportivi professionisti dipendenti.
  9. Alunni e studenti delle scuole o istituti di istruzione di ogni ordine e grado, non statali, addetti a esperienze tecnico–scientifiche o esercitazioni pratiche o di lavoro.

Per maggior informazioni: Direzione Generale INAIL . Nell' Allegato alla circolare un  Riepilogo minimali 2000-2018

Trovi qui il Testo Unico  sulla sicurezza - D.Lgs 81 2008 - aggiornato a luglio  2018

Ti puo interessare l'ebook  "Lavoro e sicurezza: Casi reali " Formulario completo con giurisprudenza e facsimili di ricorso

 

Fonte: Inps





Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)