IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 13/11/2015

Decreto compensi amministratori giudiziari

Tempo di lettura: 2 minuti

Modalità di calcolo dei compensi degli amministratori giudiziari iscritti all'Albo nel D.P.R. 177/2015

Commenta Stampa

E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 10 novembre 2015, n. 262, il Decreto del presidente della Repubblica del 7 ottobre 2015, n. 177, il quale disciplina le modalità di calcolo e liquidazione dei compensi degli amministratori giudiziari iscritti in un apposito Albo, per la custodia, la conservazione e l'amministrazione dei beni sottoposti a sequestro di prevenzione. I compensi degli amministratori giudiziari sono liquidati sulla base dei seguenti criteri:

a) per i beni costituiti in azienda, quando sono oggetto di diretta gestione da parte dell'amministratore giudiziario, i compensi devono consistere in una percentuale, calcolata sul valore del complesso aziendale, non superiore alle seguenti misure:

  1.  dal 12% al 14%; quando il valore non superi 16.227,08 euro;
  2.  dal 10% al 12% sulle somme eccedenti 16.227,08 euro fino a 24.340,62 euro;
  3.  dal 8,50% al 9,50% sulle somme eccedenti 24.340,62 euro fino a 40.567,68 euro;
  4.  dal 7% all'8% sulle somme eccedenti 40.567,68 euro fino a 81.135,38 euro;
  5.  dal 5,50% al 6,50% sulle somme eccedenti 81.135,38 euro fino a 405.676,89 euro;
  6.  dal 4% al 5% sulle somme eccedenti 405.676,89 euro fino a 811.353,79 euro;
  7.  dallo 0,90% all'1,80% sulle somme eccedenti 811.353,79 euro fino a 2.434.061,37 euro;
  8.  dallo 0,45% allo 0,90% sulle somme che superano 2.434.061,37 euro;

b) per i beni costituiti in azienda, quando sono concessi in godimento a terzi, i compensi devono consistere in una percentuale, calcolata sul valore del complesso aziendale, non superiore alle seguenti misure:

  1.  dal 4,8% al 5,6%; quando il valore non superi 16.227,08 euro;
  2.  dal 4% al 4,80% sulle somme eccedenti 16.227,08 euro fino a 24.340,62 euro;
  3.  dal 3,4% al 3,8% sulle somme eccedenti 24.340,62 euro fino a 40.567,68 euro;
  4.  dal 2,8% al 3,2% sulle somme eccedenti 40.567,68 euro fino a 81.135,38 euro;
  5.  dal 2,2% al 2,6% sulle somme eccedenti 81.135,38 euro fino a 405.676,89 euro;
  6.  dall'1,6% al 2% sulle somme eccedenti 405.676,89 euro fino a 811.353,79 euro;
  7.  dallo 0,3% allo 0,72% sulle somme eccedenti 811.353,79 euro fino a 2.434.061,37 euro;
  8.  dallo 0,2% allo 0,36% sulle somme che superano 2.434.061,37 euro;

c) per i beni immobili, i compensi devono consistere in una percentuale, calcolata sul valore dei beni, non superiore alle seguenti misure

  1.  dal 6% al 7% quando il valore non superi 16.227,08 euro;
  2.  dal 5% al 6% sulle somme eccedenti 16.227,08 euro fino a 24.340,62 euro;
  3.  dal 4,25% al 4,75% sulle somme eccedenti 24.340,62 euro fino a 40.567,68 euro;
  4.  dal 3,5% al 4% sulle somme eccedenti 40.567,68 euro fino a 81.135,38 euro;
  5.  dal 2,75% al 3,25% sulle somme eccedenti 81.135,38 euro fino a 405.676,89 euro;
  6.  dal 2% al 2,5% sulle somme eccedenti 405.676,89 euro fino a 811.353,79 euro;
  7.  dallo 0,45% allo 0,90% sulle somme eccedenti 811.353,79 eurofino a 2.434.061,37 euro;
  8.  dallo 0,22% allo 0,45% sulle somme che superano 2.434.061,37 euro;

d) per i frutti che si ritraggono dai beni di cui alle lettere a), b) e c) e per i beni diversi da quelli di cui alle predette lettere, i compensi devono consistere in una percentuale calcolata sul valore, non superiore alle seguenti misure:

  1.  dal 3,6% al 4,2% quando il valore non superi 16.227,08 euro;
  2.  dal 3% al 3,6% sulle somme eccedenti 16.227,08 euro fino a 24.340,62 euro;
  3.  dal 2,5% al 2,8% sulle somme eccedenti 24.340,62 euro fino a 40.567,68 euro;
  4.  dal 2,1% al 2,4% sulle somme eccedenti 40.567,68 euro fino a 81.135,38 euro;
  5.  dall'1,65% al 2% sulle somme eccedenti 81.135,38 euro fino a 405.676,89 euro;
  6.  dall'1,2% all'1,5% sulle somme eccedenti 405.676,89 euro fino a 811.353,79 euro;
  7.  dallo 0,27% allo 0,54% sulle somme eccedenti 811.353,79 euro fino a 2.434.061,37 euro;
  8.  dallo 0,13% allo 0,27% sulle somme che superano 2.434.061,37 euro.

Vieni a scoprire tutti i nostri documenti (fogli excel e guide) nella sezione del Business Center Controllo di gestione, dedicata ad Analisi di Bilancio, Programmazione e controllo, Budget e Contabilità analitica o gestionale, Controllo di Direzione.

Fisco e Tasse Ente accreditato dal Mef per la formazione continua dei Revisori Legali presenta il suo Mini Master Revisori legali on-line per assolvere all’obbligo di formazione di almeno 20 crediti formativi per l'anno 2019 nelle materie caratterizzanti la revisione legale.

Fonte: Gazzetta Ufficiale


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Calcolo IMU 2021: acconto e saldo (excel)
In PROMOZIONE a 16,90 € + IVA invece di 18,90 € + IVA fino al 2021-06-30
Credito imposta R&S: certificazione costi del revisore
In PROMOZIONE a 36,90 € + IVA invece di 42,90 € + IVA fino al 2021-06-30
Rivalutazione beni ammortizzabili DL 104/2020 (Excel)
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,00 € + IVA fino al 2022-01-06
Prestito Extra 2021 - Verifica della regolarità
In PROMOZIONE a 54,90 € + IVA invece di 64,90 € + IVA fino al 2060-12-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE