Rassegna stampa Pubblicato il 09/06/2015

Sanatoria rivalutazione partecipazione donata entro il 19 giugno

I donatari di una partecipazione che hanno erroneamente scomputato, in sede di rivalutazione, l'imposta sostitutiva in passato già pagata dal donante, possono regolarizzare entro il 19 giugno

Per i donatari di una partecipazione che hanno effettuato una nuova rivalutazione, ma hanno erroneamente scomputato l'imposta sostitutiva in passato già pagata dal donante in occasione della precedente rivalutazione, scade il prossimo 19 giugno il termine per la regolarizzazione della propria posizione, senza sanzioni e con applicazione degli interessi nella misura del 4% annuo, come indicato dalla Risoluzione n. 40/E del 20.04.2015. Occorre ricordare, infatti, che nella precedente Risoluzione n. 91/E del 17 ottobre 2014, l'Agenzia delle Entrate aveva precisato che, nel caso in cui un soggetto riceva in donazione una partecipazione il cui valore sia stato già rideterminato dal donante ed il donatario intenda procedere ad una nuova rivalutazione del valore, l’imposta sostitutiva pagata in precedenza dal donante non può essere scomputata da quella dovuta dal donatario in occasione della successiva rideterminazione. Lo scomputo dell’imposta in caso di successive rideterminazioni è possibile, infatti, solo se effettuato dallo stesso soggetto.
Ti potrebbe interessare il Pacchetto: Valutazione d'azienda e Affrancamento  Utilità e Fogli di calcolo per la valutazione d'azienda e la stesura della perizia per la rivalutazione e affrancamento di partecipazioni e terreni
 
 

Fonte: Fisco e Tasse




Prodotti per Determinazione Imposta IRPEF, Ravvedimento operoso 2019

 
4,90 € + IVA
 
4,90 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)