HOME

/

LAVORO

/

LAVORO ESTERO 2021

/

BREXIT E PRESTAZIONI PREVIDENZIALI DAL 1.1.2021. LE ISTRUZIONI INPS

2 minuti, 07/04/2021

Brexit e prestazioni previdenziali dal 1.1.2021. Le istruzioni INPS

Pubblicate le istruzioni INPS sull'accordo di recesso del Regno Unito in materia di sicurezza sociale e prestazioni pensionistiche - Circolare n. 53 del 6 aprile 2021

Forma Giuridica: Prassi - Circolare
Numero 53 del 06/04/2021
Fonte: Inps

E' stata  pubblicata il 6 aprile la circolare n. 53 con cui l'INPS affronta il tema degli accordi di  sicurezza sociale e previdenza dopo la Brexit , in particolare con la  fine del periodo di transizione . La circolare e gli allegati sono disponibili in fondo all'articolo

Con l’accordo di recesso del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord dall’Unione europea e dalla Comunità europea dell’energia atomica (Withdrawal Agreement: WA), firmato a Bruxelles e a Londra il 24 gennaio 2020 ed entrato in vigore il 1° febbraio 2020, a seguito della relativa pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea L 29 del 31 gennaio 2020, è stato previsto un periodo di transizione, terminato il 31 dicembre 2020, durante il quale ha continuato a trovare applicazione al Regno Unito il diritto dell’Unione europea in materia di sicurezza sociale (Allegato n. 1). Pertanto, l’Istituto ha fornito le disposizioni operative applicabili fino al termine del periodo di transizione con la circolare n. 16 del 4 febbraio 2020.

Con il nuovo documento di prassi si illustra la disciplina relativa alle prestazioni previdenziali a partire dal 1 gennaio 2021.

Questo l'indice :

PREMESSA

1. Quadro normativo di riferimento. Accordo di recesso (WA). Accordo sugli scambi commerciali e la cooperazione (TCA). Protocollo sul coordinamento della sicurezza sociale (PSSC)

2. Ambito di applicazione soggettivo dell’accordo sugli scambi commerciali e la cooperazione (TCA) e del Protocollo sul coordinamento della sicurezza sociale (PSSC)

3. Totalizzazione internazionale in materia pensionistica

4. Prestazioni speciali in denaro di carattere non contributivo: maggiorazione sociale e integrazione al trattamento minimo

5. Scambio di informazioni in materia pensionistica.

Da segnalare principalmente  che con l’accordo sugli scambi commerciali e la cooperazione (TCA) e il Protocollo sul coordinamento della sicurezza sociale (PSSC), che di esso fa parte:

  • In materia di sicurezza sociale, trova applicazione il Protocollo sul coordinamento della sicurezza sociale (PSSC) che, unitamente ai relativi allegati, costituisce parte integrante del TCA. Il Protocollo è composto da 71 articoli e ha una durata prevista di 15 anni ;
  • i principi fondamentali, fissati dal regolamento (CE) n. 883/2004 e dal regolamento (CE) n. 987/2009, continuano a trovare applicazione, senza soluzione di continuità, anche ai periodi assicurativi, fatti o situazioni che si verificano successivamente alla data del 31 dicembre 2020;
  • continuano ad applicarsi le disposizioni in materia di totalizzazione per l’accertamento del diritto e il calcolo delle prestazioni pensionistiche italiane, anche con riferimento a periodi assicurativi, fatti o situazioni successivi alla data del 31 dicembre 2020.
  • ai titolari di prestazione pensionistica italiana residenti nel Regno Unito prima del 1° gennaio 2021, si continua ad applicare il regolamento (CE) n. 883/2004, che prevede l’inesportabilità dell’integrazione al trattamento minimo e della maggiorazione sociale. Ai soggetti che si trasferiscono nel Regno Unito a far data dal 1° gennaio 2021, e che diventano successivamente titolari di prestazione pensionistica italiana, si applica, invece, il Protocollo nella sua versione vigente, che, cnon ricomprende le prestazioni speciali di carattere non contributivo; pertanto, in presenza dei requisiti previsti dalla normativa italiana, tali soggetti possono beneficiare sia dell’integrazione al trattamento minimo che della maggiorazione sociale, anche se residenti nel Regno Unito, in quanto Paese terzo. 


Ti potrebbe interessare l'ebook  Pensioni 2021 (eBook)

Per tutte le notizie e approfondimenti  segui sempre il nostro DOSSIER gratuito: Pensioni: Quota 100 e novità 2021

Tag: PENSIONI: QUOTA 100 E NOVITÀ 2022 PENSIONI: QUOTA 100 E NOVITÀ 2022 CIRCOLARI - RISOLUZIONI E RISPOSTE A ISTANZE CIRCOLARI - RISOLUZIONI E RISPOSTE A ISTANZE LAVORO ESTERO 2021 LAVORO ESTERO 2021

Allegati

allegato 4 circ inps 53-2021
Allegato 3 circ INPS 53-2021
Allegato 2 circ INPS 53/2021
Allegato 1 circ INPS 53/2021
Circolare INPS 53 del 6.4.2021 Brexit e previdenza
La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LAVORO ESTERO 2021 · 04/10/2021 Smart working e regime impatriati nuovi chiarimenti dell'Agenzia

Nell'interpello 621/2021 l'agenzia affronta un ulteriore caso di smart working in paesi eesteri, con imposizione fiscale legata alla durata della permanenza

Smart working e regime impatriati nuovi  chiarimenti dell'Agenzia

Nell'interpello 621/2021 l'agenzia affronta un ulteriore caso di smart working in paesi eesteri, con imposizione fiscale legata alla durata della permanenza

Distacco e smart working in Italia: non applicabile la retribuzione convenzionale

L'Agenzia conferma il suo orientamento con la risposta a interpello 590 2021 : per la retribuzione convenzionale servono i 183 giorni di effettivo lavoro all'estero

L’Agenzia ammette il regime  impatriati nello smart-working con società estera

Risposta a interpello 596 del 16 settembre 2021: il rientro in patria del dipendente in smart working consente il regime impatriati anche per una azienda statuntense

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.