Normativa del 05/04/2017

Canone Rai: comunicazione entro il 30 aprile per le imprese elettriche

imprese elettriche ravvedimento per canone tv

Le imprese elettriche hanno tempo fino al 30 aprile per l'invio della comunicazione di conferma dei dati già trasmessi sulle somme addebitate, accreditate e riscosse del canone TV nell'anno 2016

Forma Giuridica: Normativa - Provvedimento
Numero 67384 del 05/04/2017
Fonte: Agenzia delle Entrate

Per il primo anno di applicazione (2016), le imprese elettriche potranno trasmettere la comunicazione all’Agenzia delle entrate con cui confermano i dati di dettaglio relativi al canone TV addebitato, accreditato e riscosso nell’anno 2016, entro il 30 aprile 2017 e può essere trasmessa:

  • a mezzo posta elettronica certificata, firmata digitalmente, all’indirizzo [email protected],
  • oppure in alternativa, può essere spedita a mezzo del servizio postale mediante raccomandata al seguente indirizzo: Agenzia delle entrate, Direzione Centrale Gestione Tributi, via Cristoforo Colombo n. 426 C/D, 00145, Roma.

Questo quanto stabilito dall'Agenzia delle Entrate con Provvedimento del 5 aprile 2017 n. 67384, che si è reso necessario in quanto secondo la disposizione contenuta nell’articolo 5, comma 3, del decreto attuativo 13 maggio 2016, le imprese elettriche, entro il 31 marzo di ciascun anno, segnalano all’Agenzia delle Entrate le rettifiche dei dati di dettaglio - trasmessi mensilmente - relativi al canone addebitato, accreditato e riscosso nel mese precedente: la finalità è rendere definitivi i dati da utilizzare per le attività di controllo. Poiché le attuali modalità tecniche non consentono, in assenza di rettifiche, la possibilità di confermare i dati già inviati, a tale scopo è stata prevista una specifica comunicazione.

Segui il dossier gratuito: Canone Rai in bolletta

Inoltre ti potrebbe interessare l'articolo Legge di stabilità 2017: riduzione canone RAI a 90 euro.






Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)