IN PRIMO PIANO:

Normativa Pubblicato il 06/03/2008

Regime dei minimi - istituzione del codice tributo per il versamento dell'IVA rettificata

Tempo di lettura: 1 minuto

Agenzia delle Entrate - Risoluzione del 6/03/2008 n. 80

Forma Giuridica: Prassi - Risoluzione
Numero 80 del 06/03/2008
Fonte: Agenzia delle Entrate
Commenta Stampa

Istituzione del codice tributo per il versamento dell’IVA per effetto della rettifica della detrazione da parte dei contribuenti minimi in regime fiscale semplificato – Articolo 1, commi da 96 a 117, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, finanziaria per l’anno 2008, con le modalità di cui all’articolo 17 del decreto 9 luglio 1997, n. 241.

L’articolo 1, commi da 96 a 117, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, disciplina, a decorrere dal 1° gennaio 2008, un regime fiscale semplificato ed agevolato (regime dei contribuenti minimi) per i soggetti la cui attività d’impresa, artistica o professionale sia riconducibile alla nozione di attività “minima”.

Il regime dei contribuenti minimi è riservato alle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato, esercenti attività di impresa, arti o professioni che nell’anno solare precedente hanno conseguito ricavi o compensi in natura non superiori a 30.000 euro e soddisfano le ulteriori condizioni di cui al citato comma 96.
Come previsto dal decreto del 2 gennaio 2008 del Ministero dell’Economia e delle Finanze, il versamento dell’imposta dovuta, per effetto della rettifica della detrazione di cui all’articolo 19 bis-2 del decreto del Presidente della Repubblica del 26 ottobre 1972 n. 633, è effettuato in un’unica soluzione, ovvero in cinque rate annuali di pari importo senza applicazione degli interessi.
La prima o unica rata è versata entro il termine per il versamento a saldo dell’imposta sul valore aggiunto relativa all’anno precedente a quello di applicazione del regime dei contribuenti minimi; le successive rate sono versate entro il termine del versamento a saldo dell’imposta sostitutiva di cui al comma 105 dell’articolo 1 della legge 24 dicembre 2007, n. 244.

Al fine di consentire il versamento delle suddette somme con le modalità di cui all’articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, si istituisce il seguente codice tributo: “6497”, denominato “IVA derivante da rettifica della detrazione per i contribuenti minimi di cui all’articolo 1 – commi da 96 a 117 – della legge 24 dicembre 2007, n. 244”.

Nella compilazione del modello F24, il codice tributo è esposto nella sezione erario, con indicazione, quale anno di riferimento, dell’anno d’imposta per il quale è stata operata la rettifica ossia dell’anno precedente a quello di applicazione del regime dei contribuenti minimi, espresso nella forma AAAA.


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Detrazioni fiscali su immobili (Excel)
In PROMOZIONE a 79,90 € + IVA invece di 99,00 € + IVA fino al 2060-12-31
Pacchetto Dichiarativi 2021
In PROMOZIONE a 219,90 € + IVA invece di 389,30 € + IVA fino al 2060-12-31
Calcolo IRES e IRAP 2021 - Redditi Società di Capitali
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,90 € + IVA fino al 2021-05-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE