HOME

/

LAVORO

/

ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI

/

CASSA IN DEROGA: LE ISTRUZIONI PER LE CRISI AZIENDALI

2 minuti, Redazione , 30/11/2021

Cassa in deroga: le istruzioni per le crisi aziendali

Domande e pagamento diretto della CIG in deroga per crisi aziendali: nella Circolare INPS n. 179 2021 le istruzioni a Regioni /Province e datori di lavoro

E' stata pubblicata il 26.11.2021 la circolare Inps  n.179 del 2021, con la quale l'istituto chiarisce le modalità per accedere alla cassa integrazione guadagni in deroga nell’ambito delle crisi aziendali incardinate presso le unità di crisi del Ministero dello Sviluppo economico o delle Regioni  previste  dalla Legge di Bilancio 2021. In allegato il decreto  del Ministero del Lavoro con il riparto delle risorse.

Si precisa innanzitutto che i  periodi aggiuntivi di trattamento salariale in deroga possono essere riconosciuti unicamente ai soggetti datoriali che abbiano già fruito in precedenza dello stesso tipo di ammortizzatore sociale escludendo chi vi accede per la prima volta. 

CIGD Procedura per Regioni e Province autonome

Le Regioni e le Province autonome potranno concedere  le prestazioni di Cassa in deroga  solo previa dichiarazione  sull'utilizzo per prestazioni  (ex art 1 comma 268 L 178/2020) e verifica della disponibilità finanziaria da parte dell’INPS inviando la richiesta  a mezzo PEC alla Direzione centrale Ammortizzatori sociali dell’Istituto ([email protected]),  con le seguenti specifiche: 

  1.  dichiarazione relativa all’esistenza del piano regionale comunicato al Ministero del Lavoro e delle politiche sociali e all'ANPAL, con cui si individuano le politiche attive del lavoro applicate a far data dal 1° gennaio 2021; 
  2. Dati aziendali ovvero :denominazione e la matricola del datore di lavoro richiedente, lnominativi e codici fiscali dei lavoratori interessati, indicazione del periodo di cassa integrazione in deroga concessa ,del numero di ore autorizzate  e costo previsto. 

Una volta ottenuta l'autorizzazione le Regioni/Province autonome dovranno trasmettere, tramite il Sistema Informativo Percettori (“SIP”), i provvedimenti concessori  per cassa integrazione guadagni in deroga anche senza soluzione di continuità, utilizzando, come numero di decreto, il numero convenzionale “33421”, e, come data, la data convenzionale “30/12/2020”, avvalendosi esclusivamente del c.d. Flusso B.

La circolare  precisa che :

  • il periodo di concessione per unità produttiva non può essere superiore a dodici mesi, anche non continuativi, per periodi a decorrere dal 1° gennaio 2021, anche successivi al 31 dicembre 2021. 
  • Il decreto concessorio deve essere comunque emanato entro e non oltre il 31 dicembre 2021.
  • non si applicano le previsioni relative al requisito dell’anzianità lavorativa. 

Pagamento prestazioni CIGD per crisi aziendali

le Strutture territoriali dell’Istituto effettueranno suelle richieste pervenute   le seguenti verifiche:

 a) verifica sull’unità produttiva (UP) aziendale che i periodi aggiuntivi di trattamento salariale in deroga siano riconosciuti unicamente alle aziende che abbiano già fruito in precedenza dello stesso tipo di ammortizzatore sociale e non anche a chi vi accede per la prima volta; 

b) verifica del rispetto del periodo di concessione non superiore a dodici mesi per unità produttiva, anche frazionato; 

c) verifica che la UP dell’azienda richiedente non abbia utilizzato i trattamenti di cassa integrazione in deroga di cui all’articolo 22 del decreto-legge n. 18/2020 con causale “COVID 19”.

L'istituto ricorda infine che il datore di lavoro è obbligato a inviare tutti i dati necessari per il pagamento diretto dell’integrazione salariale all’Istituto entro sei mesi dalla fine del periodo di paga in corso alla scadenza  della concessione o dalla data della notifica del provvedimento di autorizzazione al pagamento da parte dell’INPS, se successivo.

Disponibile anche la nuova edizione di "Cassa integrazione guadagni e contratti di solidarieta"  Guida agli ammortizzatori sociali in costanza di rapporto -eBook in pdf di 269 pagine  a cura di P. Stern

Tag: ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI · 20/01/2022 Cassa integrazione 2022: tornano procedure e scadenze ordinarie

Esaurita la Cassa COVID 2021 dal 1 gennaio 2022 per gli ammortizzatori tornano le tempistiche ordinarie. Vediamo un riepilogo delle scadenze

Cassa integrazione 2022: tornano procedure e scadenze ordinarie

Esaurita la Cassa COVID 2021 dal 1 gennaio 2022 per gli ammortizzatori tornano le tempistiche ordinarie. Vediamo un riepilogo delle scadenze

Assegni familiari e maggiorazione pensioni 2022

Importi e limiti di reddito per il diritto agli assegni familiari e quote di maggiorazione pensioni artigiani e commercianti. Le tabelle nella circolare INPS n. 9 2022

Esonero contributivo 2021  alternativo a Cig  al via

Nuove istruzioni per le domande e la fruizione dell'esonero contributivo per le aziende che non hanno richiesto la cassa COVID 2021. Si puo rinunciare allo sgravio 2020

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.