HOME

/

FISCO

/

RAVVEDIMENTO OPEROSO 2021

/

RAVVEDIMENTO OPEROSO: COS'È CAMBIATO NEL 2016?

Ravvedimento operoso: cos'è cambiato nel 2016?

Riduzione delle sanzioni, concetto di lieve ritardo, innalzamento dei limiti per la rilevanza penale: le novità del ravvedimento operoso

Il ravvedimento operoso è uno strumento molto utile, in quanto permette al contribuente di regolarizzare la propria posizione con il fisco, nei casi di omessi o incompleti versamenti o altre irregolarità. La legge di stabilità 2016 (208/2015) al comma 133 dell’articolo unico ha anticipato al 1° gennaio 2016 l’entrata in vigore delle novità previste nel decreto legislativo 158/2015. 

Di seguito trattiamo i cambiamenti principali.

1. Riduzione della sanzione ordinaria e “lieve ritardo”

L’art. 13 del D. Lgs 471/97 prevede per le somme non versate o versate in ritardo, una sanzione ordinaria pari al 30% dell’importo omesso. Dal 1° gennaio 2016 tale sanzione è ridotta alla metà, ed è ulteriormente ridotta in base a quanto tempestivamente il contribuente sana la sua posizione.

In particolare:

  • per i ritardi fino a 14 giorni: sanzione al 15% ulteriormente ridotta a 1/5 per giorno,
  • per i ritardi compresi tra i 15 e i 90 giorni: sanzione ridotta al 15%,
  • per i ritardi superiori a 90 giorni: sanzione ordinaria al 30%.

Pertanto coloro che sanano la propria posizione entro i 90 giorni successivi dalla data di scadenza del versamento, possono godere del cd. “lieve ritardo” e versare la sanzione con l’aliquota dimezzata. Il concetto del lieve ritardo, cioè del versamento dell’imposta entro i tre mesi successivi, è un’altra delle novità del 2016.

Attenzione:Si ricorda che nel caso in cui il contribuente regolarizzi un omesso/insufficiente versamento Iva, per i soggetti trimestrali che applicano la maggiorazione dell’1% sulle somme da versare; il ravvedimento operoso va calcolato comprensivo di tale maggiorazione.

2.Tasso di interesse legale 2016

Il tasso di interesse legale, già molto basso nel 2015 (pari allo 0,5%) è stato ulteriormente ridotto nel 2016, raggiungendo così il  minimo storico con una percentuale pari allo 0,2%.  A stabilirlo il decreto del ministro dell’Economia e delle Finanze dell'11 dicembre 2015, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 291 del 15.12.2015.

Nel 2016 il ravvedimento è quindi ancora più conveniente, in quanto gli interessi moratori vanno calcolati allo 0.2%, in relazione al periodo d’imposta intercorrente tra il 1° gennaio 2016 e il giorno del versamento tardivo.

3. Innalzamento dei limiti previsti per la rilevanza penale della condotta del contribuente,

Un'altra novità introdotta nel 2016 è stato l'innalzamento dei limiti previsti per la rilevanza penale della condotta del contribuente.

Ad esempio, nel caso di omesso versamento IVA: il mancato versamente configura quale reato penale solo per omissioni per importi superiori a 250.000,00 euro per ciascun periodo di imposta. Per tutti le omissioni inferiori a tale limite non causa più l’automatica segnalazione alla Procura della Repubblica; e pertanto sotto la nuova soglia di non punibilità si applicherannno solo le sanzioni amministrative.

Nel caso di omesso versamento di ritenute e contributi in materia di sostituto di imposta (ritenute fiscali e previdenziali), il mancato versamento configura come reato penale solo per omissioni per importi superiori a 50.000,00 euro per ciascun periodo di imposta. 

L'articolo è tratto dall'eBook "Ravvedimento operoso 2016" in vendita sul Business Center.
Potrebbe interessarti anche l'ebook "Le sanzioni tributarie dopo la Legge Delega" contenente casi pratici di applicazione delle sanzioni amministrative e penali dopo la Delega fiscale (dlgs 158/2015).
 

Tag: RAVVEDIMENTO OPEROSO 2021 RAVVEDIMENTO OPEROSO 2021 VERSAMENTI DELLE IMPOSTE VERSAMENTI DELLE IMPOSTE

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LA TASSAZIONE DELLE PMI · 16/08/2021 Legittimo il rimborso delle imposte versate per errore con Ravvedimento operoso

Le somme versate per errore con ravvedimento possono essere richieste a rimborso, in quanto errore formale che non implica riconoscimento del debito d’imposta

Legittimo il rimborso delle imposte versate per errore con Ravvedimento operoso

Le somme versate per errore con ravvedimento possono essere richieste a rimborso, in quanto errore formale che non implica riconoscimento del debito d’imposta

IMU 2021: ravvedimento breve entro il 16 luglio 2021

Oggi 16 luglio, ultimo giorno utile per usufruire della riduzione della sanzione a 1/10 in caso di mancato pagamento del primo acconto Imu 2021

Il ravvedimento del modello F24 a zero e a debito con compensazione non presentato

È possibile sanare l’omissione della trasmissione del modello F24 con compensazione, a zero o a debito, versando una sanzione, anche in misura ridotta

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.