credito-imposta-imprese-musicali

Domanda e Risposta Pubblicato il 08/07/2017

Sono detraibili i corsi di ippoterapia e musicoterapia per i disabili?

Ippoterapia e musicoterapia per disabili detraibili: le condizioni nella circolare 19 E 2012 confermate dalla Guida dell'agenzia pubblicata a giugno 2017

L’art. 10 del TUIR prevede la deduzione delle spese mediche e di quelle di assistenza specifica necessarie nei casi di grave e permanente invalidità o menomazione, sostenute dai soggetti portatori di handicap (indicati nell’articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104).
Per quanto riguarda le spese sostenute in relazione a prestazioni di ippoterapia e di musicoterapia finalizzate alla riabilitazione di tali soggetti, il Ministero della Salute ha precisato che “tali prestazioni non sono strettamente riconducibili ad attività sanitarie riabilitative, anche se consigliate da un medico, e che le stesse possono contribuire a migliorare il benessere psico-fisico del soggetto beneficiario, ma la loro utilità ed efficacia può essere valutata soltanto soggettivamente”.   Non essendoci, quindi, una specifica disciplina sanitaria che qualifichi tali attività e i soggetti competenti ad esercitarle, l’Agenzia delle Entrate, nella Circolare n. 19/E/2012, ritiene che le prestazioni di ippoterapia e musicoterapia possano essere ammesse in deduzione solo se si presenta:

  • la prescrizione di un medico che ne attesti la necessità per la cura della patologia di cui è affetto il portatore di handicap;
  •  la fattura rilasciata dal centro specializzato dalla quale risulti che le prestazioni sono state eseguite in un centro specializzato direttamente da personale medico o sanitario specializzato (psicoterapeuta, fisioterapista, psicologo, terapista della riabilitazione, ecc…), ovvero sotto la loro direzione e responsabilità tecnica (quest’ultima condizione, per le fatture eventualmente già emesse nell'anno 2011, potrà essere certificata anche mediante una specifica attestazione del centro specializzato apposta su dette fatture). 
     

La Guida sulle spese sanitarie pubblicata dall'agenzia delle entrate a fine giugno 2017 conferma questa risoluzione a sostenute per le attività di ippoterapia e musicoterapia sempre a condizione che siano prescritte da un medico e siano eseguite in centri specializzati.

Ti puo' interessare l'ebook Detrazioni 730/2017 - Le 100 voci che fanno risparmiare

Segui anche il dossier gratuito su tutte le novità dei Dichiarativi 2017

e sulle Novità del Modello 730


Commenti

Seguo con vivo interesse le vs. news-letters e vorrei richiamare l'attenzione dell'Agenzia delle Entrate su taluni punti della Circolare che potrebbero essere rimodulati.Ritenendo che la normativa contenuta nella Circ.19/E/2012 s.c.avesse subito una modifica alla luce delle ultime semplificazioni del Governo Monti, ho posto quesito all'Ag.Entrate per conoscere se i corsi per ippoterapia documentati da regolare ricevuta applicati per un ragazzo non vedente con distubi bipolari si potesse detrarre dal reddito del soggetto al 19% come per tutte le spese detraibili previste per titolari della L.104/92. L'Ag.Entrate ha confermato quanto risulta dalla s.c. Circolare. E' da tener presente che l'ippoterapia,avvalorata da numerosi studi medici,si pone come un intervento in grado di stimolare nel disabile non vedente le funzioni neuropsichiche come l'orientamento,l'attenzione,faci-litando la regolazione dell'equilibrio e del coordinazione.Ritengo che bisognerebbe richiamare l'attenzione dell'Agenzia delle Entrate sulla necessità di rimodulare in modo meno rigido la disciplina di detta circolare al fine di contribuire ad un maggiore incremento dei Centri di maneggio autorizzati,facendo emergere nello stesso tempo molte forme d'evasione fiscale.Infatti è da considerare che una delle cause della grande evasione fiscale è costituita oltre che dalla elevata pressione fiscale anche dalla presenza di tutti i lacci e lacciuoli che avvolgono il sistema tributario.Grazie

Commento di Luigi (09:22 del 06/02/2013)

grazie dell'intervento.

Risposta di Luigia Lumia (12:21 del 13/02/2013) al commento di Luigi

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)