IN PRIMO PIANO:

Speciale Pubblicato il 18/02/2020

Bonus mamma 2020: requisiti e domanda

di Staff di Fiscoetasse

Tempo di lettura: 4 minuti
maternità bambino

Sempre in vigore il Premio alla nascita detto "Bonus mamma domani" senza limiti di reddito. I requisiti e come fare domanda App INPS MOBILE

Commenta Stampa

Il Premio  nascita, (detto anche Bonus mamma domani)  è stato istituito dalla  Legge  di Bilancio 2017 ed è a regime ossia non ha scadenza. In altri termini è in vigore anche per il 2020.

Si tratta di un  premio  di 800 euro   per ogni  nascita o adozione o affidamento preadottivo di un minore,  e viene corrisposto dall'Inps in unica soluzione. Per ottenerlo va inoltrata domanda  all'INPS da parte della futura madre. a partire dall'8 mese di gravidanza e al massimo entro 1 anno dall'evento (nascita, adozione o affidamento)

L'importo di 800 euro  è riferito ad un figlio, quindi per parti gemellari o adozioni plurime sarà moltiplicato per il numero dei figli.

Puo essere pagato con:

  •  bonifico domiciliato presso ufficio postale;
  • accredito su conto corrente bancario;
  • accredito su conto corrente postale;
  • libretto postale;
  • carta prepagata con IBAN.

E' disponibile fra i nostri strumenti gratuiti il tool in excel per il calcolo della Cassa Integrazione, realizzato in collaborazione con Diritto.it e Commercialista telematico e realizzato dal Prof. Enrico Larocca.

Disponibile anche la nuova edizione di "Cassa integrazione guadagni e contratti di solidarieta"  Guida agli ammortizzatori sociali in costanza di rapporto -eBook in pdf di 269 pagine  a cura di P. Stern

1) Bonus mamme: chi ha diritto

Il Premio alla nascita Legge 232-2016 è riconosciuto alle donne gestanti o alle madri  in possesso dei seguenti requisiti:

  • residenza in Italia;
  • cittadinanza italiana o comunitaria
  • hanno diritto anche le cittadine non comunitarie   con status di rifugiate o  in possesso di regolare permesso di soggiorno (inizialmente erano comprese  solo le soggiornanti di lungo periodo ma a seguito  della  ordinanza 12.12.2017 del Tribunale di Milano l'INPS  ha disposto “l’estensione del beneficio (v.  messaggio  n. 661  del 13.2.2018   con il nuovo modello di istanza).

Il Bonus mamma viene garantito  anche alla donna che,  pur avendo maturato i 7 mesi di gravidanza, non abbia portato a termine la gravidanza. In questo caso  la domanda  dovrà essere corredata dalla documentazione medica.

Non è previsto alcun limite di reddito  della madre o della famiglia.

Le istruzioni aggiornate sono state fornite dall'INPS con le circolari n. 39, 61 e 78/ 2017

2) Come e quando presentare la domanda per il premio alla nascita bonus mamma

 La domanda per il Premio nascita (così la definizione sul sito INPS) puo essere presentata dalla fine del 7 mese di gravidanza fino ad un anno dopo la data del parto.

Al momento della  presentazione della domanda occorre specificare l’evento per il quale si richiede il beneficio, che puo essere:

  1.  compimento del 7° mese di gravidanza (inizio dell’8° mese di gravidanza);
  2.  nascita (anche se antecedente all’inizio dell’8° mese di gravidanza);
  3. adozione del minore, nazionale o internazionale, disposta con sentenza divenuta definitiva;
  4. affidamento preadottivo nazionale o affidamento preadottivo internazionale

ATTENZIONE In caso  di parto plurimo la domanda presentata ala fine del 7° mese, deve essere presentata alla nascita con l’inserimento delle informazioni di tutti i minori per l’integrazione del premio .
Se la madre avente diritto è minorenne, o incapace di agire per altri motivi, la domanda puo essere presentata da un legale rappresentante  il PIN della richiedente viene fisicamente rilasciato al legale rappresentante, che effettuerà l’accesso al sistema .

La domanda deve essere presentata all’Inps esclusivamente in via telematica mediante una delle seguenti modalità:

  •  WEB – Servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN dispositivo attraverso il portale dell’Istituto (www.inps.it >Servizi on line> servizi per il cittadino> autenticazione con il PIN dispositivo> domanda di prestazioni a sostegno del reddito> premio alla nascita;
  •  telefonicamente al Contact Center Integrato - numero verde 803.164 o numero 06 164.164 (da rete mobile);
  •   recandosi presso un Ente di Patronato che compila la domanda su delega dell'interessata.

Dal 15 maggio 2019 è disponibile anche il servizio online tramite l'applicazione INPS mobile - Premio nascita , da cellulare o tablet,  che consente di

  1. visualizzare lo stato delle domande presentate e
  2. presentare la domanda del premio nascita  ma solo per gli eventi  di compimento del 7 mese e nascita.

V . Messaggio INPS 1874/2019
 

3) Documenti o autocertificazioni per la domanda del Bonus mamma domani

DOMANDA   PRESENTATA DOPO IL COMPIMENTO DEL 7° MESE
Al fine di accertare lo stato di gravidanza e il compimento del 7° mese di gravidanza, la richiedente  puo presentare , a sua scelta:

  • certificato di gravidanza in originale o, nei casi consentiti dalla legge, in copia autentica direttamente allo sportello oppure spedita a mezzo raccomandata ( in busta chiusa  riportando il numero di protocollo e la dicitura: "Documentazione domanda di Premio alla Nascita – certificazione medico sanitaria";
  • indicazione del numero del protocollo telematico del certificato rilasciato dal medico SSN o convenzionato.;
  • indicazione che il certificato è stato già trasmesso all’Inps per domanda relativa ad altra prestazione connessa alla  stessa gravidanza;
  • esclusivamente per le future madri non lavoratrici,  è possibile indicare il numero identificativo a 15 cifre di una prescrizione medica emessa da un medico del SSN o con esso convenzionato, con indicazione del codice esenzione compreso tra M31 e M42 incluso.

DOMANDA PRESENTATA DOPO LA NASCITA, L’AFFIDO E L’ADOZIONE

  • Se la domanda è presentata in relazione al parto già avvenuto, la madre deve autocertificare nella domanda il Codice Fiscale del bambino.
  • In caso di parto plurimo è richiesta l’indicazione di tutti i nati in quanto la prestazione è riconosciuta per ogni minore. Lo stesso nel caso di adozione o affidamento preadottivo di più minori.
  • Nella domanda possono essere autocertificati gli altri requisiti,  salvo casi particolari.
  • In caso di adozione o affidamento preadottivo, se il richiedente non allega alla domanda il provvedimento giudiziario (sentenza definitiva di adozione o provvedimento di affidamento ex art. 22 L. 184/1983), è necessario che nella stessa siano riportati gli elementi che consentano all’Inps il reperimento presso l’Amministrazione che lo detiene (sezione del Tribunale, data di deposito in cancelleria ed il relativo numero).

Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Affrancamento terreni 2020 (excel)
Scaricalo a 39,90 € + IVA
Valutazione d'azienda e Affrancamento: Pacchetto
In PROMOZIONE a 119,90 € + IVA invece di 159,96 € + IVA fino al 2030-12-31
Superbonus 110 per cento: calcolo del beneficio (Excel)
In PROMOZIONE a 89,90 € + IVA invece di 99,90 € + IVA fino al 2020-11-10
Busta Paga Colf 2020 - Foglio di calcolo (excel)
In PROMOZIONE a 29,90 € + IVA invece di 34,90 € + IVA fino al 2021-03-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE