IN PRIMO PIANO:

Speciale Pubblicato il 18/06/2015

Amianto, istanza per i benefici entro il 30 giugno 2015

di Dott. Daniele Bonaddio

Tempo di lettura: 1minuto
proroga versamenti imposte unico 2015

Il termine per la richiesta dei benefici riservati ai lavoratori esposti all'amianto è stata prorogata al 30 giugno 2015

Commenta Stampa

Il termine delle domande di accesso ai benefici previdenziali per i lavoratori esposti all’amianto è stato differito dal 31 gennaio 2015 al 30 giugno 2015 (art. 10, co. 12-vicies bis del D.L. n. 192/2014, convertito nella L. n. 11/2015).
Pertanto, entro tale termine gli assicurati all’Ago (gestita dall’INPS) e all’assicurazione obbligatoria contro le malattie professionali (gestita dall’INAIL), dipendenti da aziende che hanno collocato tutti i dipendenti in mobilità per cessazione dell’ attività lavorativa, i quali abbiano ottenuto in via giudiziale definitiva l’accertamento dell’avvenuta esposizione all’amianto per un periodo superiore a dieci anni e in quantità superiore ai limiti di legge, possono presentare domanda all’INPS per il riconoscimento della maggiorazione.
LA DOMANDA
Per accedere alla domanda, il richiedente dovrà utilizzare il modello “AP98 - Istanza per l’accesso ai benefici per i lavoratori esposti all’amianto” disponibile sul sito dell’INPS (www.inps.it) nell’area “Assicurato/Pensionato” della sezione “Moduli”.

L'articolo continua dopo la pubblicità

Ne  La circolare del lavoro n. 25 del 19 giugno 2015    trovi la procedura e il modello di domanda.

1) Chi ha diritto alla maggiorazione per l'esposizione all'amianto

AMBITO SOGGETTIVO
Possono accedere ai benefici  appena esposti :
  •  gli assicurati iscritti all’assicurazione generale obbligatoria, gestita dall’Inps, e all’assicurazione obbligatoria contro le malattie professionali, gestita dall’INAIL;
  •  i dipendenti di aziende che hanno collocato tutti i propri lavoratori in mobilità per cessazione dell'attività lavorativa;
  •  i soggetti che hanno ottenuto in via giudiziale definitiva l’accertamento dell’avvenuta esposizione all’amianto per un periodo superiore a dieci anni e in quantità superiore ai limiti di legge;
  •  i soggetti che, avendo presentato domanda successivamente al 2 ottobre 2003, hanno ottenuto i benefici previsti dall'articolo 47 del D.L. n. 269/2003, che prevedeva il riconoscimento del beneficio moltiplicando il periodo (in anni) di esposizione all'amianto con un coefficiente più basso (cioè del 1,25).
Restano invece esclusi dal beneficio in parola gli iscritti ai fondi sostitutivi esclusi ed esonerativi dell’assicurazione generale obbligatoria, nonché i lavoratori non soggetti all’assicurazione obbligatoria contro le malattie professionali gestita dall’INAIL.

Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Calcolo IRES e IRAP 2021 - Redditi Società di Capitali
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,90 € + IVA fino al 2021-03-31
Quadro RG e Irap 2021 ditte individuali in semplificata
In PROMOZIONE a 17,90 € + IVA invece di 18,90 € + IVA fino al 2021-03-31
Elementi contabili ISA 2021 (Excel)
In PROMOZIONE a 18,90 € + IVA invece di 19,90 € + IVA fino al 2021-03-31
Impairment test OIC 9 - perdite durevoli (Excel)
In PROMOZIONE a 49,90 € + IVA invece di 57,30 € + IVA fino al 2021-03-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE