Speciale Pubblicato il 20/02/2019

Riduzione tasso INAIL 2019: come fare domanda

di Rag. Giorgi Giuseppina

riduzione tasso inail

Richiesta di riduzione della tariffa INAIL per chi migliora la sicurezza in azienda: ecco i modelli OT20 e OT24 2019 e la guida

Come ogni anno, le Aziende che, nel corso dell’anno precedente  hanno adottato interventi di miglioramento  delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli minimi previsti dalla normativa vigente in materia (D.Lgs.81/2008 e successive modificazioni ed integrazioni) possono presentare istanza di riduzione del tasso medio di tariffa INAIL entro il 28 febbraio  dell'anno successivo, quindi entro il 28.2.2019.

L’”oscillazione per prevenzione” (cosi viene definita dall'Istituto)  riduce il tasso di tariffa applicabile all’Azienda, determinando un risparmio sul premio dovuto all’INAIL e  viene riconosciuto con due modalità diverse: 

  1.  nei primi due anni di attività nella misura fissa del 15%  indipendentemente dalla tipologia o dimensione aziendale, ma in relazione al rispetto delle norme di prevenzione infortuni e igiene del lavoro;
  2.  trascorsi i primi due anni dall’inizio dell’attività nella misura sotto riportata:

LAVORATORI – ANNO

RIDUZIONE

Fino a 10

28%

Da 11 a 50

18%

Da 51 a 200

10%

Oltre 200

5%

Come detto, per poter accedere alla riduzione del tasso medio di tariffa è necessario che nell’anno precedente a quello in cui si chiede la riduzione, siano stati effettuati interventi di miglioramento nel campo della prevenzione infortuni e igiene del lavoro, che vanno oltre l’obbligo normativo del D.lgs. 81/2008..

Inoltre, per inoltrare la richiesta di riduzione del tasso di tariffa INAIL, le Aziende devono essere in possesso di specifici requisiti, quali:

  • essere attive da almeno un biennio (modello OT 24);
  •  in possesso dei requisiti per il rilascio della regolarità contributiva e assicurativa  (DURC);
  •  in regola con le disposizioni obbligatorie in materia di prevenzione infortuni e igiene dell’ambiente di lavoro;
  •  aver effettuato interventi di miglioramento nel campo della prevenzione infortuni e igiene dell’ambiente di lavoro in aggiunta a quelli minimi previsti nel 

Ricordiamo inoltre che:

  •  il provvedimento adottato dall’INAIL viene poi comunicato all’Azienda mediante Posta Elettronica Certificata;
  • la riduzione riconosciuta ha effetto per l’anno nel quale è stata presentata la domanda (quindi per il 2019) e sarà recuperata nella regolazione del premio 2019 in sede di autoliquidazione del prossimo anno 2020;
  • l’INAIL, qualora accerti, in qualsiasi momento, la mancanza dei requisiti previsti per il riconoscimento della riduzione,  procede all’annullamento dello sgravio concesso e alla richiesta di integrazione dei premi dovuti, nonché all’applicazione delle sanzioni civili e amministrative vigenti;
  • il legale rappresentante dell’Azienda è responsabile (anche penalmente) delle  dichiarazioni rese nell’istanza di riduzione del tasso.

E' sempre consigliabile se possibile   far compilare l’istanza e la relativa documentazione al professionista o alla società che si occupa di sicurezza e igiene all’interno dell' azienda.

Scarica qui il Testo Unico della Sicurezza aggiornato .

Ti puo interessare l'e-book   "CASI REALI SICUREZZA SUL LAVORO" di R. Staiano , con esempi di ricorso e fac-simili 

E' disponibile anche il volume ; "Piano operativo sicurezza POS e PSS semplificati:  nuove regole di D. De Filippo (libro di carta 196 pagine - Maggioli editore)

Modalità di compilazione e invio della domanda

Entro  il 28 febbraio 2019   devono essere presentate le domande, in modalità esclusivamente telematica, attraverso la sezione Servizi Online presente sul sito dell’Istituto (www.inail.it) utilizzando i  modelli  :

  • OT/20 per la richiesta di riduzione del tasso di tariffa nel primo biennio di attività e
  • OT/24 per la richiesta di riduzione del tasso dopo il primo biennio di attività, modelli che alleghiamo unitamente alle guide alla compilazione e al questionario di autovalutazione;

L’istanza, presentata alla competente sede territoriale dell’INAIL   deve contenere  tutti gli elementi, le notizie e le indicazioni richieste nella modulistica e deve essere corredata dalla documentazione probatoria degli interventi;
La domanda deve essere presentata, per  ciascuna unità produttiva (o le unità produttive). In caso di Aziende con più unità operative, le relative domande devono essere compilate tenendo conto dell’ubicazione delle medesime unità operative in relazione alle sedi INAIL competenti;
Il modulo  per la domanda si presenta articolato in cinque sezioni:

A Interventi di carattere generale
B Interventi di carattere generale ispirati alla responsabilità sociale
C  Interventi trasversali
D Interventi settoriali generali
E Interventi settoriali

Ad ogni  intervento è attribuito un punteggio, in base alla rilevanza dello stesso. Per poter accedere alla riduzione del tasso medio di tariffa è necessario aver effettuato interventi tali che la somma dei loro punteggi sia pari almeno a 100.

Per il raggiungimento del punteggio è possibile selezionare interventi relativi a diverse sezioni o a una sola sezione del modulo.  
 

In allegato:

  • Modello OT/20 per la richiesta di riduzione del tasso di tariffa nel primo biennio di attività e istruzioni
  • Modello OT/24 per la richiesta di riduzione del tasso dopo il primo biennio di attività
  • Guida  istruzioni per la compilazione dell'OT 20

Trovi qui il Testo Unico  sulla sicurezza - D.Lgs 81 2008 - aggiornato ad aprile 2019

Ti possono  interessare l'ebook  "Lavoro e sicurezza: Casi reali " di R. Staiano . Formulario completo con giurisprudenza e facsimili di ricorso.

e "Piano operativo sicurezza:  nuove regole POS e  PSS semplificato  di D. De Filippo (Libro di carta Maggioli editore)





Prodotti per Sicurezza sul Lavoro, Inail

36,00 € + IVA
30,60 € + IVA
24,00 € + IVA
20,40 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)