HOME

/

FISCO

/

VERSAMENTI DELLE IMPOSTE

/

IL CANONE RAI È UN’IMPOSTA E VA VERSATA ENTRO IL 31 GENNAIO

Il canone RAI è un’imposta e va versata entro il 31 gennaio

Confermata dalla Corte di Strasburgo la natura del canone RAI, che è un’imposta legata al possesso della TV, a prescindere dal canale su cui è sintonizzata

Il 31 gennaio scade il termine, per i possessori di un apparecchio televisivo, per effettuare il versamento del canone di abbonamento. La sentenza della Corte di Strasburgo del 31 marzo 2009 ha ribadito che il canone di abbonamento alla Rai è dovuto a prescindere dall’uso dell’apparecchio radio-televisivo (sia che sia sintonizzato sui canali Rai, canali privati o su canali di Tv estere), in quanto riguarda, invece, il suo semplice possesso. L’imposta quest’anno è pari a 113,50 euro (1,50 euro in più rispetto allo scorso anno). I possessori di apparecchiature radio-televisive potranno decidere se pagarlo in un’unica soluzione o suddividerlo in due rate semestrali o in quattro rate trimestrali.

Scopri le nostre Promozioni presenti sul Business Center, e-book e utilità per aiutarti nella tua attività

Tag: VERSAMENTI DELLE IMPOSTE VERSAMENTI DELLE IMPOSTE

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA
Commenti

Salvatore Iaconetti - 23/01/2013

Questo balzello oltre che ad un abuso di posizione dominante mi sembra un'insulto alla ragione. Perchè no, allora, la tassa sul forno a gas, sul condizionatore, sulla macchinetta del caffe, sul frigorifero ...o qualsiasi altro elettrodomestico ? Eppoi, se è un 'imposta dovuta sul possesso di un elettrodomestico ...perchè chiamarla "canone RAI" correlandola al nome di un' azienda fornitrice fra le tante ? Perchè non chiamarla più semplicemente "imposta sulla televisione" ? Si paga anche se la televisione non funziona, è svuotata del tubo catodico e si usa per farci il presepe ? Dalla pubblicità che la RAI sta facendo sembrerebbe proprio di sì ...salvo che la RAI sia dispensata dalla diffusione di pubblicità ingannevole. E con quale diritto la RAI si può permettere di utilizzare il veicolo televisivo per fare pubblicità ai propri interessi ? Paga per queste inserzioni come dovrebbe pagare qualsiasi società inserzionista per la veicolazione di propri messaggi? Altrimenti è uso improprio di posizione dominante ... a spese del contribuente. Si è mai vista la Regione Lombardia o altro ente riscossore fare pressing all'utente per ricordarli il pagamento del bollo dell'auto ricordandogli magari che l'imposta è dovuta anche si utilizza il veicolo come pollaio ?Infine come può la Corte di Strasburgo ratificare l'obbligo di imposta per l'Italia quando in molti altri Paesi europei la detenzione di un televisore non comporta la corresponsione di alcuna imposta ? Grazie a chiunque vorrà fornire chiarimenti a questi miei dubbi.

fabo - 22/01/2013

Benissimo si paga per il possesso del televisore. Chi accerta che siamo in possesso di un apparecchio televisivo?

Miky - 22/01/2013

Allora dobbiamo pagare per ogni apparecchio che abbiamo ? Oppure, visto che la Rai ripropone ad oltranza sempre i vecchi programmi, è legittimo pensare che anche noi riproponiamo il versamento del canone dell'anno scorso ? E se invece è un contributo dovuto per l'informazione, non dovrebbe essere suddiviso fra tutte le emittenti che tale servizio forniscono ? A me pare che la corte di Strasburgo, nel tentativo di salvare le finanze RAI, abbia perso una occasione per rendere giustizia su di un balzello inopinatamente intascato dalla RAI che, per contro, fornisce una programmazione sempre più scadente e piena di REPLICHE.

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

CORSI ACCREDITATI PER COMMERCIALISTI E REVISORI LEGALI 2021 · 28/10/2021 Accertamento e riscossione : il MEF fornisce chiarimenti sull'albo per enti di supporto

Con Risoluzione il MEF chiarisce dettagli utili alla iscrizione provvisoria all'albo per l'attività di supporto all'accertamento e riscossione.

Accertamento e riscossione : il MEF fornisce chiarimenti sull'albo per enti di supporto

Con Risoluzione il MEF chiarisce dettagli utili alla iscrizione provvisoria all'albo per l'attività di supporto all'accertamento e riscossione.

Accollo debiti altrui: ecco il codice identificativo "80" da usare dal 12 ottobre

Le Entrate istituiscono il codice identificativo che l'accollante deve indicare nel modello F24 per il pagamento dei debiti altrui.

Sospendere una cartella: ecco i servizi on line per contribuenti di Agenzia Riscossione

Agenzia della Riscossione offre servizi on line per i contribuenti: sospendere una cartella, oltre a richiedere chiarimenti e documenti. Vediamo come

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.