HOME

/

FISCO

/

EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS

/

IL MERCATO AZIONARIO SI RIPRENDE GRAZIE ALL’APERTURA DELLE FRONTIERE STATUNITENSI

Il mercato azionario si riprende grazie all’apertura delle frontiere statunitensi

Le autorità statunitensi hanno annunciato a settembre che i viaggiatori stranieri con un ESTA o un visto saranno di nuovo ammessi nel Paese da novembre

Le autorità statunitensi hanno annunciato a settembre che i viaggiatori stranieri con un ESTA o un visto saranno di nuovo ammessi nel Paese da novembre.

I prezzi delle azioni delle compagnie aeree e degli aeroporti sono saliti immediatamente in seguito a questi annunci.

1) Prezzi azionari in aumento

Subito dopo l’annuncio delle autorità americane, Lufthansa ha registrato una crescita delle prenotazioni di voli verso gli Stati Uniti d’America. Dal momento che i turisti e i viaggiatori d’affari europei saranno di nuovo ammessi nel Paese a partire da novembre, la domanda di voli per l’America sta aumentando rapidamente. Alla Lufthansa, in una settimana sono stati prenotati più del triplo dei voli per l’America rispetto alla settimana precedente. Le destinazioni più gettonate sono New York e Miami. Anche altre compagnie aeree, tra cui la compagnia aerea britannico-spagnola International Airlines, hanno reagito con entusiasmo alla decisione del governo americano di aprire nuovamente le frontiere.

Non solo le azioni delle compagnie aeree sono aumentati, ma anche quelli degli aeroporti. Ad esempio, le azioni di Fraport - la società che gestisce l’aeroporto di Francoforte sul Meno - sono aumentate di non meno del quattro percento. L’apertura delle frontiere americane ha anche effetti positivi per le aziende al di fuori del settore dei viaggi. In molti settori, il divieto d’ingresso ha causato ritardi nelle consegne e ha reso più difficile la cooperazione internazionali perché i viaggi d’affari non erano possibili.  

2) Fine del divieto di ingresso dopo più di un anno e mezzo

Nel marzo 2020, le autorità americane hanno annunciato un divieto di ingresso per tutti i viaggiatori che si sono trovati in uno dei Paesi Schengen o nel Regno Unito nei 14 giorni precedenti il loro arrivo negli USA.  Solo i viaggiatori di nazionalità americana, i residenti permanenti negli USA e i familiari stretti di persone con cittadinanza statunitense o di residenti permanenti erano esentati dal divieto di ingresso. Inoltre, c’erano eccezioni per i viaggiatori che viaggiavano nell’interesse nazionale degli Stati Uniti d’America e per le persone che avevano un motivo molto pressante per il loro viaggio in America. Tutti gli altri viaggiatori erano ammessi solo se avevano prima soggiornato per 14 giorni in un Paese non soggetto al divieto di ingresso.  

Il divieto di ingresso si applicava anche alle persone titolari di un visto o di un ESTA USA in corso di validità.

I viaggiatori in possesso di un’autorizzazione di viaggio valida che potevano beneficiare di un’eccezione avevano bisogno di un’autorizzazione supplementare da parte dell’ambasciata o del consolato degli USA (“National Interest Exception”, NIE), per dimostrare che il loro viaggio in America era molto urgente. 

3) Da novembre di nuovo possibile recarsi negli USA con un ESTA

Da novembre, i turisti e i viaggiatori d’affari potranno nuovamente recarsi negli USA. Tuttavia, verranno ancora applicate alcune restrizioni. Così come prima della pandemia di COVID-19, è necessario richiedere un ESTA o un visto USA prima della partenza. L’ESTA USA può essere facilmente richiesto online e di solito viene approvato e inviato via e-mail entro poche ore. Per la richiesta di un visto è necessario prendere un appuntamento per un colloquio presso il consolato americano. È quindi consigliabile richiedere un ESTA se si è idonei. 

Prima di richiedere un ESTA, è saggio verificare se si soddisfano tutti i requisiti per l’ESTA.

Oltre a un ESTA o un visto, a partire da novembre i viaggiatori dovranno anche essere in grado di dimostrare di essere stati completamente vaccinati. Non è ancora del tutto chiaro quali vaccini saranno accettati, ma si prevede che le autorità statunitensi riconosceranno tutti i vaccini utilizzati in Europa (compresa Astra Zeneca). Inoltre, tutti i viaggiatori devono sottoporsi a un test per il coronavirus prima della partenza. 

Non è ancora nota la data esatta di apertura delle frontiere. Tenete d’occhio la seguente pagina sul coronavirus e i viaggi con un ESTA per rimanere informati sugli ultimi sviluppi.

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS · 21/06/2022 Eventi sportivi al chiuso: dal 16 giugno niente più mascherine

Il Dipartimento dello sport ricorda le regole precauzionali anti covid per le competizioni sportive al chiuso

Eventi sportivi al chiuso: dal 16 giugno niente più mascherine

Il Dipartimento dello sport ricorda le regole precauzionali anti covid per le competizioni sportive al chiuso

Obbligo mascherine mezzi di trasporto: in vigore fino al 22 giugno

Mascherine FFP2 al chiuso fino al 22 giugno 2022 per entrare sui mezzi di trasporto. Vediamo l'elenco

Sorveglianza eccezionale INAIL: proroga al 31 luglio 2022

Nuova proroga della sorveglianza sanitaria eccezionale per Covid 19 per i lavoratori fragili, nella conversione del decreto 24-2022. Come funziona. Istruzioni INAIL per le domande

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.