HOME

/

DOSSIER

/

RECENSITI PER VOI

/

GREEN PASS: GUIDA OPERATIVA PER TUTTI I LUOGHI DI LAVORO CON MODELLI SCHEDE E CHECK LIST

Green Pass: Guida operativa per tutti i luoghi di lavoro con modelli schede e check list

Percorso guidato per la realizzazione dei documenti Modelli, schede, check-list, protocolli, procedure, istruzioni e segnaletica editabili e personalizzabili

E' stato pubblicato un ebook da Maggioli Editore, nella collana Ediltecnico, sulla Gestione del Rischio Covid dopo l'estensione dell'obbligo del Green Pass. Si tratta di una Guida operativa corredata da strumenti utili per la gestione del rischio nelle attività commerciali, nelle aziende e nei cantieri aggiornata al decreto legge n. 127 del 21 settembre 2021 (estensione obbligo Green Pass). L'ebook contiene un percorso guidato per la realizzazione dei documenti corredato da  Modelli, schede, check-list, protocolli, procedure, istruzioni e segnaletica editabili e personalizzabili

1) Il contenuto della Guida per tutti i luoghi di lavoro

L'e-book La Gestione del Rischio Covid-19: Aggiornamento Green Pass è stato pensato con lo scopo di fornire strumenti utili e indicazioni da seguire nella gestione dell’emergenza legata alla diffusione dell’infezione da COVID-19 nei luoghi di lavoro e nei cantieri. 

Si è voluto dare un taglio pratico al testo, sulla base dell’esperienza maturata nella consulenza dall’inizio della pandemia, con esempi precompilati di documenti specifici, di procedure, di protocolli, di check list, di segnaletica, utilizzabili per gestire il rischio di contagio da COVID-19. 

L'edizione di ottobre 2021 è stata redatta alla luce dell’evoluzione della pandemia ma, soprattutto, dell’aggiornamento normativo (ultimo fra tutti l’introduzione dell’obbligo del Green Pass sul luogo di lavoro): gli autori hanno rivisto e adeguato le indicazioni e i file utili per gestire correttamente il rischio di contagio da COVID-19.

Il testo sulla Gestione del Rischio Covid-19: Aggiornamento Green Pass  contiene dei documenti in word editabili: check list, esempi di protocolli precompilati, procedure, istruzioni, segnaletica e schede per integrare il POS e il PSC. Abbiamo riportato alcune possibili soluzioni pratiche suddividendo le tipologie di imprese in sette gruppi: 

  • Gruppo I Impresa che opera presso la propria sede, senza lavoratori dipendenti o soci lavoratori (attività commerciali, condomini, ecc.). 
  • Gruppo II Impresa che opera presso la propria sede, con lavoratori dipendenti o soci lavoratori: attività commerciali, condomini e aziende di tutti i settori (ad esclusione di settori particolari quali ad esempio edile e minerario). 
  • Gruppo III Aziende che operano in appalto o in subappalto presso la sede del committente, senza lavoratori dipendenti o soci lavoratori (artigiani, professionisti, ditte individuali, padroncini, ecc.). 
  • Gruppo IV Aziende che operano in appalto o in subappalto presso la sede del committente, con lavoratori dipendenti o soci lavoratori (imprese di pulizie, di manutenzioni, imprese edili, elettricisti, idraulici, facchini, ecc.). 
  • Gruppo V Artigiani, ditte individuali e lavoratori autonomi che operano in cantiere, senza lavoratori dipendenti o soci lavoratori. 
  • Gruppo VI Imprese edili che operano in cantiere, con lavoratori dipendenti o soci lavoratori. 
  • Gruppo VII Adempimenti del Coordinatore della Sicurezza in fase di Progettazione ed Esecuzione. 

Le soluzioni che verranno proposte sono da adattare in base alla situazione specifica da gestire e alla tipologia di azienda.

2) Green Pass e gli obblighi in vigore dal 15 ottobre

In base al decreto legge n. 127 del 21 settembre 2021, dal 15 ottobre 2021 e fino al 31 dicembre 2021, termine di cessazione dello stato di emergenza, a chiunque svolga un’attività lavorativa nel settore privato è fatto obbligo, per poter accedere ai luoghi in cui l’attività viene svolta, di possedere e di esibire su richiesta la certificazione verde COVID-19 o Green Pass. 

L’obbligo si estende a chiunque svolga la propria attività lavorativa, o di formazione o di volontariato nei luoghi di lavoro sopracitati, anche sulla base di contratti esterni. 

L’obbligo non si applica, invece, ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale, provvisti di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti dal Ministero della salute (circolare del 4 agosto 2021).

I datori di lavoro sono tenuti a verificare il rispetto delle prescrizioni previste dal decreto e hanno la facoltà di delegare il controllo a uno o più addetti alla verifica del Green Pass, previa loro nomina e formazione.

Entro il 15 ottobre 2021, i datori di lavoro dovranno definire le modalità operative delle verifiche, che dovranno essere effettuate, anche a campione, al momento dell’accesso ai luoghi di lavoro.

L'e-book  Gestione rischio Covid-19 e Green pass con modulistica contiene un Percorso guidato per la realizzazione dei documenti Modelli, schede, check-list, protocolli, procedure, istruzioni e segnaletica editabili e personalizzabili

Il controllo delle certificazioni verdi COVID-19, come indicato dal decreto legge 52 del 22 aprile 2021 − convertito con modificazioni dalla legge 87 del 17 giugno 2021 −, verrà effettuato tramite l’app VerificaC19.

I lavoratori che, prima dell’ingresso nel luogo di lavoro, comunicheranno di non essere in possesso della certificazione verde COVID-19 – e non esenti dalla campagna vaccinale −, sono da considerare assenti ingiustificati fino a quando non presenteranno regolare certificazione, e comunque non oltre il 31 dicembre 2021, senza conseguenze disciplinari e con il diritto alla conservazione del rapporto di lavoro.

Per i giorni di assenza ingiustificata non sono dovuti né la retribuzione né altro compenso o emolumento.

Per le aziende con meno di quindici dipendenti, dopo il quinto giorno di assenza ingiustificata, il datore di lavoro può sospendere il lavoratore per la durata corrispondente a quella del contratto di lavoro stipulato per la sostituzione, comunque per un periodo non superiore a dieci giorni, rinnovabili per una sola volta, e non oltre il termine del 31 dicembre 2021.

In base al decreto, l’accesso ai luoghi di lavoro da parte di personale sprovvisto di Green Pass è punibile con una sanzione amministrativa compresa tra i 600 e i 1500 euro, con possibili conseguenze disciplinari secondo i rispettivi ordinamenti di settore.

Allo scopo di fornire un’indicazione sulla gestione della verifica del Green Pass in azienda e in cantiere, abbiamo integrato e aggiornato i protocolli relativi e le misure specifiche per integrare il POS e il PSC. 

Inoltre, tra gli allegati al testo, abbiamo inserito la “Nomina Delegato verifica  (che può essere utilizzata per incaricare formalmente uno più addetti), un’informativa specifica per l’addetto alla verifica e per i lavoratori e alcuni esempi di segnaletica.

I documenti allegati al testo possono rappresentare l’evidenza di come il datore di lavoro abbia attuato e gestito i controlli.

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

RECENSITI PER VOI · 11/11/2021 Fatturazione elettronica operazioni con l'estero: obbligo dal 2022

Operatori economici, softwaristi e commercialisti di nuovo sull'attenti per le nuove regole su fatturazione elettronica e operazioni con l'estero dal 2022.

Fatturazione elettronica operazioni con l'estero: obbligo dal 2022

Operatori economici, softwaristi e commercialisti di nuovo sull'attenti per le nuove regole su fatturazione elettronica e operazioni con l'estero dal 2022.

Green Pass: Guida operativa per tutti i luoghi di lavoro con modelli schede e check list

Percorso guidato per la realizzazione dei documenti Modelli, schede, check-list, protocolli, procedure, istruzioni e segnaletica editabili e personalizzabili

Tax credit cinema: le opportunità da non perdere per gli operatori del settore cinema

Opportunità e vantaggi fiscali anche per le aziende estranee al settore cinematografico: una guida indispensabile per gli operatori del settore

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.