Domanda e Risposta Pubblicato il 12/12/2011

Contributi previdenziali 2011 dei Ragionieri e Periti Commerciali, quali sono gli importi e le modalità di versamento?

Per i ragionieri e periti commerciali è previsto il pagamento di contributi minimi (soggettivo, soggettivo supplementare, ed integrativo, congiuntamente al contributo maternità) tramite bollettino precompilato M.A.V. elettronico.
La riscossione avviene in 4 rate, congiuntamente al contributo di maternità, che per il 2011 sono state fissate in:
  1. 10 aprile 2011 - prima rata pari al 25% dei contributi minimi e maternità.
  2. 10 luglio 2011 - seconda rata pari al 25% dei contributi minimi e maternità.
  3. 31 ottobre 2011 - terza rata pari al 25% dei contributi minimi e maternità.
  4. 10 dicembre 2011 - quarta rata pari al 25% dei contributi minimi e maternità.
Entro il 31/07/2011 il professionista deve provvedere alla trasmissione dei dati reddituali e del volume d'affari (Modello A19 da inviare con raccomandata con ricevuta di ritorno o in via telematica) alla Cassa, per il calcolo dell'eventuale conguaglio.

Il conguaglio eventualmente dovuto rispetto ai contributi minimi, deve essere corrisposto attraverso:
  • un acconto "eccedenze" soggettivo, integrativo e soggettivo supplementare (predeterminato dalla Cassa sulla base dei dati del modello A/19 dell'anno precedente), entro il 10 Settembre 2011, utilizzando bollettini prestampati;
  • ed entro il 15 Dicembre 2011 sempre tramite M.AV., il saldo a conguaglio "eccedenze" soggettivo, integrativo e soggettivo supplementare (calcolato in base ai dati indicati nel modello A/19).
____________________________________________________

ATTENZIONE

Il Consiglio di amministrazione dell’Associazione CNPR, nella riunione del 9 giugno 2011, ha modificato le scadenze di pagamento dei contributi che opereranno a partire dal 1° gennaio 2012: i contributi minimi, finora suddivisi in 4 rate, sono stati suddivisi in 5 rate:
  • 15 febbraio
  • 15 aprile
  • 15 giugno
  • 15 luglio
  • 15 ottobre
I contributi relativi alle eccedenze, finora suddivisi in due rate, rimangono sempre suddivisi in due rate che scadono il 15 settembre e il 15 dicembre.
____________________________________________________


Per l'anno 2011 i contributi minimi per gli iscritti senza riduzioni sono pari a:
  • 2.880,00 per il contributo soggettivo;
  • 1.728,00 per il contributo integrativo; 
  • 228,00 per il contributo soggettivo supplementare; 
  • 56,00 per il contributo indennità di maternità
Totale 4.892,00 euro.

ALIQUOTE CONTRIBUTIVE 2011:

Contributo soggettivo, scelta tra l'applicazione di una percentuale minima dell'8% e massima del 15% sul reddito professionale dichiarato ai fini IRPEF, indicata dall'iscritto nel modello A/19, fino a 93.969,00. Minimale di reddito euro 36.000,00.

Contributo soggettivo supplementare
, determinato applicando una percentuale pari allo 0,50% su tutto il reddito professionale prodotto nell'anno precedente. Contributo minimo 228,00 che corrisponde a un reddito di euro 45.600,00.

Contributo integrativo, nella misura del 4% applicata su tutti i corrispettivi rientranti nel volume di affari prodotto ai fini dell'imposta sul valore aggiunto. Contributo Minimo 1.728,00 che corrisponde a un volume di affari pari a 43.200,00. Non esiste un massimale.

Contributo Maternità fisso.

Sono previste riduzioni per i sub trentottenni, e per i pensionati.

Ti puo interessare il volume "Paghe e contributi "di A. Gerbaldi (libro di carta - Maggioli editore) e l'ebook aggiornato "Pensioni 2019" di L. Pelliccia 

Vedi  la nostra offerta formativa  pe i commercialisti :  Videocorsi accreditati ODCEC  e  Minimaster per Revisori legali  riconosciuto dal MEF 




Prodotti per Contributi Previdenziali, Professione Commercialisti ed Esperti Contabili

 
84,00 € + IVA
 
14,90 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)