Rassegna stampa Pubblicato il 23/10/2001

Fisco, interpello a risposta garantita

Fisco, interpello a risposta garantita

A un anno di distanza dall'entrata in vigore dello Statuto del contribuente e a quattro mesi dai primi interpelli poco più di 1.500 interpelli sono stati inviati alle direzioni regionali delle Entrate. Dei primi interpelli pervenuti alle DRE (250 il primo giorno, 710 in 45 giorni) quasi tutti hanno ormai ricevuto risposta.
Gli argomenti maggiormente ricorrenti riguardano la soggettività tributaria passiva degli enti di cui all'articolo 88, comma 2, lettera b) del Tuir; l'ammortamento accelerato dei fabbricati; attribuzione della soggettività dei fondi a gestione separata, le cessioni intracomunitarie non imponibili; i conferimenti di aziende o di partecipazioni di controllo o collegamento e i presupposti impositivi dell'Irap (articolo 2 del Dlgs 446/97). (Fonte: Il Sole 24 Ore)

Fonte: Il Sole 24 Ore




Prodotti per Statuto del Contribuente

42,00 € + IVA
35,70 € + IVA
 
60,00 € + IVA

Commenti

Il quesito che pongo riguarda la compravendita di un terreno da realizzare a breve ( entro qualche mese) su cui era stata già fatta una perizia giurata nel 2012, di valutazione del bene, sul cui valore era stato versato il 4% di aliquota sul bene . Nel frattempo sono cambiati i proprietari del terreno edificabile, e di conseguenza i committenti della perizia giurata. Pertanto , Allo stato attuale , pur non cambiando il valore del terreno, ai fini fiscali e della successiva dichiarazione dei redditi , e necessario rifare la procedura con una nuova perizia a nome del nuovo proprietario intestatario del terreno e pagare l’8% di aliquota sul valore del bene? , in quanto l’aliquota sulla plusvalenza è stata portata dal 4% all’8%. Cosa devo fare per agire correttamente ai fini fiscali? E non incorrere in sanzioni , in modo tale che non si sottopone ad aliquota ordinaria il valore del terreno che sarà dichiarato nell’atto di compravendita? Grazie in anticipo per le eventuali risposte che perverranno. Francesco

Commento di FRANCESCO DI MAURO (11:40 del 14/01/2016)

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)