HOME

/

FISCO

/

EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS

/

CONTRATTI A TERMINE: RINNOVI SENZA CAUSALI SOLO FINO AL 31/12/21

3 minuti, Redazione , 21/12/2021

Contratti a termine: rinnovi senza causali solo fino al 31/12/21

Rinnovi senza causali e oltre i limiti del decreto Dignità solo fino a fine anno. Fine del regime agevolato pe COVID : Vediamo cosa cambia in dettaglio

I contratti a termine possono ancora essere rinnovati   in deroga alla normativa ordinaria   ma sempre entro il limite di  24 mesi totali , purche l'accordo con il lavoratore avvenga entro il  31 dicembre 2021. La norma transitoria  istituita  nel 2020 per l'emergenza COVID,    che elimina l'obbligo di causale, ampliando  la flessibilità dei contratti a tempo determinato  infatti scade  a fine 2021.

La normativa di emergenza è stata fortemente utilizzata in questo periodo di pandemia e in effetti i dati anche recenti della ripresa economica segnalano che i nuovi posti di lavoro sono per quasi il 75%  contratti a termine .

Vediamo meglio  di seguito cosa cambia e cosa è possibile ancora fare in tema di contratti a tempo determinato.

Normativa contratti a termine ordinaria 

il decreto “Dignità” del 2018 ha previsto che : 

  • al  contratto di lavoro subordinato può essere apposto un termine di durata  massima 12 , senza bisogno di apporre una causale 
  • si puo rinnovare  entro un massimo di 24 mesi per 4 volte , rispettando un intervallo tra un rinnovo e l'altro,  solo specificando la motivazione del termine che deve rientrare in una delle seguenti  causali (definite in dettaglio  dall'articolo di legge):
    1.  esigenze temporanee e oggettive, estranee all’ordinaria attività, ovvero esigenze di sostituzione di altri lavoratori; 
    2. esigenze connesse a incrementi temporanei, significativi e non programmabili, dell’attività ordinaria; 
    3. specifiche esigenze previste dai contratti collettivi. 

Quest'ultima causale è stata introdotta dal decreto legge Sostegni bis n. 73 2021.

Si ricorda che la durata massima di 24 mesi  può essere raggiunta  tramite  un  massimo di 4 rinnovi o proroghe  

Contratti a termine e emergenza COVID

Come confermato dalla nota dell’Ispettorato nazionale del lavoro n. 713/2020,  la normativa emergenziale  del DL 41 2021 prevede la possibilita di 

  • deroga  sull'obbligo di causale, per cui è possibile rinnovare il contratto di 12 mesi anche senza apporre le causali
  • deroga sul numero massimo di proroghe, per cui è possibile  superare i 4 accordi di rinnovo o proroga per il prolungamento del contratto 
  • deroga sul rispetto delle pause tra un contratto a termine e il successivo), il cd."  Stop and go "  per cui il rinnovo è possibile immediatamente dopo il termine o addirittura entro  anche prima della scadenza.

Dunque ad oggi  restano solo  dieci giorni per  confermare eventuali lavoratori assunti a tempo determinato sempre tenendo conto dellla durata massima dei rapporti intercorsi che anche i decreti COVID hanno mantenuto  fissata a 24 mesi .

Va sottolineato però, come detto in precedenza,  che la contrattazione collettiva può definire autonomamente i limiti massimi di durata  complessiva dei contratti a termine.

Molte contrattazionei sono oggi in corso  mentreiI CCNL che sono già intervenuti in questo senso sono, ad esempio:

  •  Ccnl artigianato alimentazione-panificazione del 6.12.2021,  per il quale  la durata massima dei rapporti a termine è di 36 mesi e le causali possibili sono  punte di più intensa attività derivate da richieste di mercato che non sia possibile evadere con il normale potenziale produttivo; incrementi di attività produttiva, di confezionamento o spedizione del prodotto, per commesse eccezionali; esigenza di collocare sul mercato diverse tipologie di prodotto non presenti nella normale produzione. 
  • Il Ccnl cartai e cartotecnici prevede invece come motivazioni l' incremento dei volumi produttivi, incremento dell’attività economica dell’impresa, partenza di nuove attività, sviluppo e lancio di nuovi prodotti, investimenti nei processi produttivi che abbiano l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale dei processi medesimi, realizzazione di percorsi formativi, anche on the job, legati a processi di innovazione aziendale e/o riorganizzazione.
  • Infine il   Ccnl dei comparti tessile-abbigliamento-moda (luglio 2021) e pelletteria (marzo 2021),  consiederano una causale ammissibile il collegamento ai periodi di maggiore attività  per la presentazione delle collezioni e per gli eventi fieristici.

Ti potrebbero  interessare:

Visita la sezione dedicata agli E-book Lavoro e la Collana dei Pratici fiscali

Tag: LAVORO DIPENDENTE LAVORO DIPENDENTE EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS · 08/08/2022 Green pass, assenze e sospensioni: le istruzioni ai datori di lavoro

Mancanza di certificazione verde Inps ha pubblicato le istruzioni operative sui trattamenti retributivi previdenziali e assistenziali. Possibile rimborso dei contributi versati

Green pass, assenze e sospensioni:  le istruzioni ai datori di lavoro

Mancanza di certificazione verde Inps ha pubblicato le istruzioni operative sui trattamenti retributivi previdenziali e assistenziali. Possibile rimborso dei contributi versati

Bonus 200 euro lavoratori autonomi occasionali e co.co.co: guida all’invio della richiesta

Guida alla presentazione dell’istanza di richiesta all’INPS del contributo una tantum di 200 euro per lavoratori autonomi occasionali e collaboratori coordinati e continuativi

Crisi politica: 92 voti di fiducia per Draghi in Senato. L'appello dei professionisti

I consigli nazionali dei professionisti chiedono al governo e alle parti politiche una rapida soluzione della crisi che "ridia stabilità al Paese"

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.