HOME

/

FISCO

/

REDDITI PERSONE FISICHE 2022

/

QUADRO RW: L’OMESSA COMPILAZIONE È SANABILE OLTRE I 90GG

Quadro RW: l’omessa compilazione è sanabile oltre i 90gg

La Corte di Cassazione conferma che la mancata trasmissione del quadro RW, in quanto parte del modello Redditi, può essere sanata anche oltre i 90 gg. dalla scadenza dei termini

Come regola generale, l’errore di compilazione della dichiarazione dei redditi è sanabile dal contribuente:

  • senza sanzioni con dichiarazione correttiva, entro il termine ordinario di scadenza dell’invio della dichiarazione;
  • con sanzioni, oltre tale data, con dichiarazione integrativa.

Il concetto di errore deve essere inteso in senso esteso, come comprensivo anche dell’omissione di informazioni richiese dal modello dichiarativo.

Invece, nel caso in cui la dichiarazione dei redditi non sia presentata entro i 90 giorni successivi alla scadenza dei termini previsti per l’invio, questa si considererà omessa e la posizione del contribuente non potrà essere regolarizzata per il tramite della dichiarazione integrativa.

In questo contesto si inserisce la problematica dell’omissione della presentazione del quadro RW, il quadro dedicato al monitoraggio fiscale delle attività detenute all’estero dal contribuente, nel contesto di una dichiarazione dei redditi regolarmente presentata.

Se la modifica dei dati dichiarati sul quadro RW, entro o oltre i termini di presentazione della dichiarazione, rientra nella normale casistica di utilizzo della dichiarazione correttiva o integrativa; se la correzione dell’omissione del quadro RW è sicuramente sanabile nei termini con dichiarazione correttiva ed entro i successivi 90 giorni con dichiarazione integrativa; in discussione è invece il caso in cui il quadro RW sia omesso del tutto nella dichiarazione regolarmente presentata, e il contribuente voglia sanare la sua posizione oltre i 90 giorni dalla scadenza dei termini di invio della dichiarazione, trasmettendo dichiarazione integrativa.

Il punto della questione, da cui deriva la correggibilità eventuale del quadro RW, è se questo costituisca una parte del modello Redditi oppure rappresenti una dichiarazione autonoma in esso contenuta.

L’Agenzia delle Entrate, con Risoluzione 82 del 24 dicembre 2020, fornisce le indicazioni operative in merito al ravvedimento del quadro RW, considerandolo una parte del modello Redditi; ma nonostante tale indirizzo di prassi, può capitare che alcuni uffici della medesima Agenzia ne contestino l’omessa presentazione, nel caso in cui la dichiarazione che integri il quadro sia trasmessa oltre i 90 dalla scadenza termini previsti per l’invio (quindi come se fosse una dichiarazione autonoma).

Proprio di questo si è occupata l’ordinanza della Corte di Cassazione numero 31626 del 4 novembre 2021, la quale, stabilendo che “se la dichiarazione dei redditi della persona è stata presentata, peraltro completa nelle sue ulteriori parti, ma con omessa compilazione di un quadro o modulo, non ricorre l'ipotesi dell'omessa presentazione della dichiarazione, ed è consentito al contribuente proporre una dichiarazione integrativa”, segna un punto definito ed inequivocabile sul fatto che il quadro RW costituisca un semplice quadro del modello Redditi (e non una dichiarazione autonoma), che, come tale, sia sanabile secondo le ordinarie modalità e tempistiche, anche oltre i 90 giorni successivi alla scadenza dei termini.

Se per quanto riguarda il modello Redditi la contesa può dirsi esaurita, qualche dubbio tuttavia resta nel caso in cui l’obbligo di monitoraggio fiscale sia assolto tramite presentazione del modello 730: in questo caso il contribuente prima presenta la dichiarazione, e, solo successivamente, provvede, con invio separato, all’integrazione di questa con il quadro RW; tra l’altro, non a caso, le istruzioni del modello 730 definiscono il quadro RW (da presentare separatamente) “modulo” e non “quadro”, a differenza degli omologhi quadri RT e RM, che pure devono essere inviati separatamente con la medesima procedura, ma che invece vengono definiti “quadri”.

Per ulteriori informazioni sulle modalità operative del ravvedimento del quadro RW del modello Redditi, è possibile leggere l’articolo: Il ravvedimento del quadro RW dedicato al monitoraggio fiscale.

Per un approfondimento sulle modalità di integrazione autonoma del modello 730 con il quadro RW è possibile leggere l’articolo: L’integrazione del 730 con i quadri RM RT RW del modello Redditi PF.

Di recente pubblicazione segnaliamo Fiscalità Internazionale - Libro di carta, la guida più completa in circolazione per affrontare, in maniera operativa, tutti i principali temi e problemi della fiscalità internazionale.

Per approfondire consigliamo i nostri ebook disponibili nella sezione dedicata alla Fiscalità Estera - E-Book tra questi:

Tag: REDDITI ESTERI 2022 REDDITI ESTERI 2022 REDDITI PERSONE FISICHE 2022 REDDITI PERSONE FISICHE 2022 DICHIARAZIONE 730/2022: NOVITÀ DICHIARAZIONE 730/2022: NOVITÀ

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

RIFORME DEL GOVERNO MELONI · 27/11/2022 Modelli dichiarativi 2022: aggiornamento dei software delle Entrate

Le Entrate aggiornano i sofware per la redazione e verifica dei modelli dichiarativi 2022. I dettagli delle novità

Modelli dichiarativi 2022: aggiornamento dei software delle Entrate

Le Entrate aggiornano i sofware per la redazione e verifica dei modelli dichiarativi 2022. I dettagli delle novità

Pignoramento: la ritenuta d'acconto sulle spese di monitorio, precetto ed esecuzione

Chiarimenti per la ritenuta d'acconto in un caso di terzo erogatore nel procedimento di pignoramento che deve liquidare al creditore pignoratizio delle somme

Contributi IVS artigiani e commercianti: versamento acconto entro il 30 novembre

Entro il 30 novembre, versamento della seconda rata dell'acconto dei contributi previdenziali dovuti per il 2022 dagli artigiani e commercianti iscritti alla Gestione IVS

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.