HOME

/

FISCO

/

REDDITI SOCIETÀ DI CAPITALI 2021

/

DICHIARAZIONE SOGGETTI ISA: RATEIZZAZIONE IMPOSTE E CALCOLO INTERESSI DOPO LA PROROGA

Dichiarazione soggetti Isa: rateizzazione imposte e calcolo interessi dopo la proroga

I contribuenti Isa che hanno optato per la rateizzazione delle imposte, dovranno ricalcolare gli interessi per i pagamenti delle rate successive al 15 settembre 2021

Con l'introduzione della possibilità, prevista dal nuovo articolo 9-ter introdotto dalla legge di conversione del decreto Sostegni bis, per i contribuenti soggetti agli indici sintetici di affidabilità fiscale (Isa), di effettuare i pagamenti delle imposte risultanti dalle dichiarazioni dei redditi in scadenza dal 30 giugno al 31 agosto, entro il 15 settembre 2021, senza alcuna maggiorazione, sorge il problema, per coloro che hanno scelto il pagamento rateale, di dover ricalcolare gli interessi per i pagamenti successivi a tale data, ovvero, per le rate con scadenza successiva al 31 agosto (in sostanza, quelle a partire dal 16 settembre), tenendo in considerazione le scadenze scelte con il primo pagamento della prima rata.

Diversamente dalle precedenti proroghe, il piano di rateazione scelto dal contribuente rimane inalterato.

Rateizzazione: scadenze ordinarie e calcolo interessi

I soggetti ammessi possono decidere anche di non beneficiare della proroga, e di versare le imposte alle scadenze ordinarie, ovvero, superata la scadenza del 30 giugno, entro il 30 luglio con la maggiorazione dello 0,40.
Ricordiamo che, secondo le regole ordinarie, i contribuenti titolari di partita IVA (persone fisiche) che optano per il pagamento rateale delle imposte dovute a titolo di saldo e di primo acconto, devono effettuare il pagamento della prima rata entro:

  • il 30 giugno 2021 
  • ovvero entro il 30 luglio 2021 maggiorando l’importo dovuto dello 0,40 per cento a titolo d’interesse corrispettivo.

Sugli importi rateizzati sono dovuti gli interessi nella misura del 4% annuo, da calcolarsi secondo il metodo commerciale (si considerano 360 i giorni dell’anno e tutti i mesi di 30 giorni), tenendo conto del periodo decorrente dal giorno successivo a quello di scadenza della prima rata fino alla data di scadenza della seconda. 

Si ricorda che gli interessi da rateazione non devono essere cumulati all’imposta, ma devono essere versati separatamente.

Sulle rate successive alla prima, pertanto si applicano gli interessi indicati nella seguente tabella che riporta anche le scadenze ordinarie delle singole rate:

RATA

VERSAMENTO

(primo versamento il 30.06)

INTERESSI %

VERSAMENTO
(primo versamento il 30.07 con maggiorazione)
in questo caso l’importo da rateizzare deve essere preventivamente maggiorato dello 0,40 per cento

INTERESSI %

30 giugno

0,00

30 luglio

0,00

16 luglio

0,18

20 agosto

0,18

20 agosto

0,51

16 settembre

0,51

16 settembre

0,84

18 ottobre

0,84

18 ottobre

1,17

16 novembre

1,17

16 novembre

1,50

 

 


Soggetto Isa persona fisica che usufruisce della proroga e calcolo interessi sulle rate

Come previsto dalla norma, la proroga al 15 settembre 2021 dei termini dei versamenti si riferisce a tutti i contribuenti che, contestualmente:

  1. esercitano, in forma di impresa o di lavoro autonomo, attività economiche per le quali sono stati approvati gli indici sintetici di affidabilità fiscale prescindendo dal fatto che gli stessi applichino o meno gli ISA;
  2. dichiarano ricavi o compensi di ammontare non superiore al limite stabilito, per ciascun ISA, dal relativo decreto ministeriale di approvazione;

e, quindi, ricorrendo tali condizioni, si applica anche ai contribuenti che, per il periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2020:

  • applicano il regime forfetario agevolato (articolo 1, commi da 54 a 89, legge 23 dicembre 2014, n. 190); 
  • applicano il regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità (articolo 27, commi 1 e 2, decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98); 
  • partecipano a società, associazioni e imprese ai sensi degli articoli 5, 115 e 116 del TUIR, aventi i requisiti indicati al comma 1 dell’articolo 9-ter;
  • determinano il reddito con altre tipologie di criteri forfetari;
  • ricadono nelle altre cause di esclusione dagli ISA.

Come abbiamo detto, la proroga non incide sul piano di rateazione scelto dal contribuente.

Pertanto, prendendo ad esempio il caso di un contribuente soggetto Isa, titolare di partita Iva, che abbia scelto di pagare in 5 rate effettuando il primo versamento il 30 giugno 2021, potrà mantenere lo stesso piano di rateazione, ma senza pagare interessi, per le due rate in scadenza dal 30 giugno al 31 agosto 2021 (seconda rata del 16 luglio e terza del 20 agosto). 

Dovrà invece pagare le altre 2 rate il 16 settembre e il 18 ottobre, e su queste ultime dovrà calcolare gli interessi del 4% annuo a partire dalla rata in scadenza il 16 settembre 2021, riepilogando:

  • il 15 settembre, dovrà versare le rate con scadenza 16 luglio e 20 agosto (solo l'importo della 2° e 3° rata senza interessi),
  • il 16 settembre, dovrà versare la 4° rata (applicando gli interessi calcolati per 1 giorno, pari allo 0,01%);
  • il 18 ottobre, dovrà versare la 5° rata (applicando gli interessi pari allo 0,33%) .

Rateizzazione: le nuove scadenze per chi usufruisce della proroga

Riepiloghiamo le scadenze delle rate e interessi da applicare, per i soggetti titolari di partita Iva e NON, che usufruiscono della proroga e optano per il versamento rateale delle imposte.

Sulle rate successive alla prima, quella del 15 settembre 2021, sono dovuti gli interessi al tasso del 4% annuo, a decorrere dal 16 settembre 2021, pertanto si applicano gli interessi indicati nelle seguenti tabelle con le relative scadenze delle singole rate, che si differenziano a seconda che il soggetto sia o meno titolare di partita Iva.

Soggetti titolari di partita Iva

RATA

VERSAMENTO

INTERESSI %

15 settembre

0,00

16 settembre

0,01

18 ottobre

0,34

16 novembre

0,67

Soggetti NON titolari di partita Iva

RATA

VERSAMENTO

INTERESSI %

15 settembre

0,00

30 settembre

0,17

02 novembre

0,50

30 novembre

0,83

Non è possibile differire il versamento in scadenza il 15 settembre 2021 di ulteriori 30 giorni con la maggiorazione dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo.

Per ulteriori chiarimenti si rimanda alla Risoluzione n. 53 del 5 agosto dell’Agenzia delle Entrate che ha finalmente fornito specifiche in merito al nuovo calendario nelle ipotesi di pagamenti dilazionati delle imposte, da parte dei soggetti Isa.

Tag: REDDITI PERSONE FISICHE 2021 REDDITI PERSONE FISICHE 2021 REDDITI SOCIETÀ DI PERSONE 2021 REDDITI SOCIETÀ DI PERSONE 2021 REDDITI SOCIETÀ DI CAPITALI 2021 REDDITI SOCIETÀ DI CAPITALI 2021

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA
Commenti

Michela - 15/07/2021

Ma la scadenza per i soggetti ISA non era stata prorogata con decreto al 20 luglio? La rateazione per essi non dovrebbe quindi partire da tale data?

Luigia Lumia - 17/07/2021

La Legge di conversione del Sostegni bis proroga, per i soggetti che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli ISA e che dichiarano ricavi o compensi entro il limite stabilito per ciascun indice, che i termini dei versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi, che scadono dal 30 giugno al 31 agosto 2021 sono prorogati al 15 settembre 2021 senza alcuna maggiorazione. La proroga si applica, oltre che ai soggetti che applicano gli ISA o che presentano cause di esclusione dagli stessi (compresi quelli che adottano Regime fiscale di vantaggio per l'imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità), nonché ai contribuenti in regime forfettario, anche ai soggetti che partecipano a società, assicurazioni e imprese che rientrano nel regime previsto per i redditi prodotti in forma associata e per l’opzione della trasparenza fiscale. Quando la conversione sarà legge, si dovrà provvedere a rideterminare anche il calendario delle rateizzazioni delle imposte. Per i soggetti che non rientrano nella proroga rimangono confermati i termini di versamento del 30 giugno o del 30 luglio con la maggiorazione dello 0,4%.

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

REDDITI SOCIETÀ DI CAPITALI 2021 · 15/09/2021 Soggetti Isa: versamenti senza lo 0,4% entro il 15.09 e ravvedimento per ritardatari

Contribuenti ISA, forfettari e altri: pagano oggi 15 settembre le somme (imposte e contributi) risultanti da dichiarazione redditi, IRAP e IVA, in scadenza dal 30.06 al 31.08.2021.

Soggetti Isa: versamenti senza lo 0,4% entro il 15.09 e ravvedimento per ritardatari

Contribuenti ISA, forfettari e altri: pagano oggi 15 settembre le somme (imposte e contributi) risultanti da dichiarazione redditi, IRAP e IVA, in scadenza dal 30.06 al 31.08.2021.

Criptovalute e dichiarazione dei redditi 2021

Una guida per la compilazione della dichiarazione dei redditi con esempi pratici di compilazione dei quadri RT ed RW e raccolta della normativa di riferimento

Aiuti di Stato nei modelli Redditi 2021: aggiornate le specifiche tecniche

Aggiornate le specifiche tecniche riguardanti i controlli sui modelli dichiarativi in virtù dei chiarimenti dell'Agenzia sulla compilazione dei quadri dedicati agli Aiuti di Stato

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.