HOME

/

LAVORO

/

ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI

/

FIS 2022: PUBBLICATO IL DECRETO CON LE REGOLE

FIS 2022: pubblicato il decreto con le regole

Pubblicato ieri il Decreto attuativo della riforma del Fondo di Integrazione Salariale (FIS) prevista dalla legge di bilancio 2022. Una sintesi delle regole in vigore

E' stato pubblicato  il 20 settembre in Gazzetta ufficiale  il Decreto Interministeriale Lavoro Economia del 21 luglio, sulla  riforma del Fondo di Integrazione Salariale (FIS, art. 29 del D.Lgs. 14 settembre 2015, n. 148),  presso l'INPS, prevista  dalla Legge di Bilancio 2022 (art. 1, commi 191-216, Legge 30 dicembre 2021, n. 234)

Le modifiche non interessano i trattamenti di Assegno ordinario e di solidarietà   del FIS già autorizzati e corrisposti in base alle previgenti previsioni.

Va ricordato che dal 2022 sono soggetti alla disciplina del FIS i datori di lavoro che:

  • occupano almeno un dipendente, 
  • appartenenti a settori, tipologie e classi dimensionali non rientranti nell'ambito di applicazione della Cassa integrazione guadagni ordinaria e che
  •  non aderiscono ai Fondi di solidarietà bilaterali.

Assegno integrazione salariale FIS:  a chi spetta

Destinatari del FIS sono:

  1. lavoratori assunti con contratto di lavoro subordinato, a esclusione dei dirigenti,
  2.  che abbiano un'anzianità di effettivo lavoro presso I'unità produttiva richiedente,  pari a 30 giorni alla data di presentazione della domanda. Tale condizione non è necessaria per le domande relative a trattamenti ordinari di integrazione salariale per eventi oggettivamente non evitabili.
  3.  per i periodi di sospensione o riduzione dell'attività lavorativa, decorrenti dal primo gennaio 2022 sono destinatari  anche i lavoratori a domicilio e gli apprendisti di tutte le tipologie.  Per  gli  apprendisti   a  seguito  di  sospensione  o  riduzione dell'orario di lavoro, il periodo di apprendistato  e'  prorogato  in  misura equivalente. Inoltre, in  caso  di  apprendistato  per  la  qualifica  professionale la sospensione o riduzione  dell'orario  di lavoro non deve mai pregiudicare, in ogni caso, il  completamento  del  percorso formativo .

Ai datori di lavoro che occupano mediamente fino a 15 dipendenti nel semestre precedente, l'accesso all'Assegno di integrazione salariale  FIS può essere riconosciuto per le causali ordinarie e straordinarie;

Ai datori di lavoro che occupano mediamente oltre 15 dipendenti nel semestre precedente (nonché ai datori di lavoro di cui all'art. 20, comma 3 ter del D.Lgs. n. 148 del 2015 -imprese del trasporto  aereo  e  di  gestione  aeroportuale  e   b) partiti e movimenti politici  - a prescindere dal numero dei dipendenti), l'accesso all'assegno di integrazione salariale può essere riconosciuto SOLO per le causali ordinarie

Assegno FIS: contribuzione 2022-2025

Per l'Assegno di integrazione salariale, dal primo gennaio 2022 è dovuto  il contributo  al Fondo da parte di  due tipologie di datori di lavoro:

  1.  Per coloro che nel semestre precedente abbiano occupato mediamente fino a 5 dipendenti è previsto un contributo ordinario dello 0,5% della retribuzione mensile imponibile ai fini previdenziali dei lavoratori dipendenti, esclusi i dirigenti, di cui due terzi a carico del datore di lavoro e un terzo a carico dei lavoratori.
  2.  Per i datori di lavoro, che nel semestre precedente abbiano occupato mediamente più di 5 dipendenti è previsto un contributo ordinario dello 0,8% della retribuzione mensile imponibile ai fini previdenziali dei lavoratori dipendenti, esclusi i dirigenti, di cui due terzi a carico del datore di lavoro e un terzo a carico dei lavoratori.

ATTENZIONE 

Dal primo gennaio 2025, a favore dei datori di lavoro che nel semestre precedente la data di presentazione della domanda abbiano occupato mediamente fino a 5 dipendenti e che non abbiano presentato domanda di Assegno integrazione salariale per almeno 24 mesi,  dal termine del periodo di fruizione del trattamento, l'aliquota si riduce in misura pari al 40%.

Si ricorda infine che l'erogazione delle prestazioni in favore dei lavoratori è a carico del datore di lavoro, il quale viene rimborsato dall'INPS o conguagliato con i contributi dovuti.

Ti possono interessare:

La busta paga guida operativa di MC Prudente Libro di carta Maggioli editore

La cessazione del rapporto di lavoro di C. Colosimo - Libro di carta Maggioli editore

Tag: ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI · 30/09/2022 Indennizzi cessazione commercianti: ok ai pagamenti fino al 31.8.22

Ripresi i pagamenti delle indennità per cessazione attivita commerciali: saranno evase le domande arrivate fino al 31 agosto 2022.

Indennizzi cessazione commercianti: ok ai pagamenti fino al 31.8.22

Ripresi i pagamenti delle indennità per cessazione attivita commerciali: saranno evase le domande arrivate fino al 31 agosto 2022.

Alluvione Marche, subito Cassa integrazione: le istruzioni

Chiarimenti per le domande di CIGO per eventi non evitabili a seguito dell'alluvione nelle Marche del 15 e 16 settembre 2022: adempimenti semplificati

FIS 2022: pubblicato il decreto con le regole

Pubblicato ieri il Decreto attuativo della riforma del Fondo di Integrazione Salariale (FIS) prevista dalla legge di bilancio 2022. Una sintesi delle regole in vigore

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.