HOME

/

FISCO

/

VERIFICHE FISCALI GUARDIA DI FINANZA

/

FATTURE INESISTENTI 2019: LA GUARDIA DI FINANZA DICE COSA CONTROLLARE

1 minuto, Redazione , 06/02/2019

Fatture inesistenti 2019: la Guardia di Finanza dice cosa controllare

Controlli preventivi per evitare fatture inesistenti: a Telefisco 2019 la GDF ha risposto sulla buona fede del contribuente

Per la dimostrazione di buona fede nell'ambito di fatture soggettivamente inesistenti quali sono i comportamenti del contribuente che dimostrano la buona fede nell'ipotesi di fornitore reperito su internet i cui prezzi sono concorrenziali relativamente ad un'attività esclusivamente commerciale senza magazzino? E' stata questa una delle domande poste alla Guardia di Finanza nel corso di Telefisco 2019. 

In linea generale infatti nel caso di fatture per operazioni soggettivamente inesistenti il diritto alla detrazione d'imposta dell'imposta può essere disconosciuto solo quando l'amministrazione finanziaria dimostri la conoscenza o la conoscibilità del cessionario della frode operata dal cedente. In tale situazione è il contribuente cessionario che deve provare di

  • non essere a conoscenza del fatto che il fornitore effettivo non era l'emittente della fattura ma un altro soggetto;
  • di aver usato la massima diligenza esigibile da un operatore accorto (ragionevolezza e proporzionalità rispetto alle circostanze del caso).

Come riportato sul Sole 24 ore del 1/2/2019 (pagina 20) la Guardia di Finanza ha chiarito che non assumono rilievo

  • la prova della regolarità formale delle scritture contabili
  • la prova della regolarità formale dell'avvenuta effettuazione dei pagamenti
  • la prova dell'inesistenza di un vantaggio conseguito per prezzi di vendita conformi o superiori alla media.

Fermo restando che quando la Guardia di Finanza effettua le indagini per il contrasto alle frodi IVA opera anche come polizia giudiziaria e che pertanto ha le potestà d'indagine prevista nel codice penale, nella tabella che segue ecco qualche indicazione su come il contribuente possa assolvere l'onere probatorio posto a suo carico:

VERIFICHE PREVENTIVE FATTURE INESISTENTI
Esibizione di e-mail, fax o lettere  che dimostrino che i rapporti sono intercorsi o direttamente con l'impresa o con soggetti alla stessa riconducibili

Adozione di tutte le misure preventive necessarie per evitare frodi come:

  • controllo dell'esistenza e dell'effettiva operatività del fornitore presso il registro delle imprese tenuto presso la Camera di Commercio;
  • controllo della qualifica del soggetto con cui si hanno avuto i rapporti e se sia riconducibile all'impresa indicata in fattura.

Tag: ACCERTAMENTO E CONTROLLI ACCERTAMENTO E CONTROLLI VERIFICHE FISCALI GUARDIA DI FINANZA VERIFICHE FISCALI GUARDIA DI FINANZA

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

VERIFICHE FISCALI GUARDIA DI FINANZA · 05/09/2022 Nessuna sanzione per l’omesso visto di conformità in dichiarazione

Secondo la Suprema Corte la mancanza del visto configura una violazione “meramente formale”, da non sanzionare in quanto non arreca alcun pregiudizio all’erario.

Nessuna sanzione per l’omesso visto di conformità in dichiarazione

Secondo la Suprema Corte la mancanza del visto configura una violazione “meramente formale”, da non sanzionare in quanto non arreca alcun pregiudizio all’erario.

Esproprio stipendio: il limite non vale per gli amministratori

Pronuncia della Cassazione SU 26252 -2022 sul limite all'espropriabilità dei crediti da lavoro dipendente: non applicabile ai compensi degli amministratori di SRL e SPA

Il concorso del commercialista nel reato di dichiarazione fraudolenta

I reati di concorso in dichiarazione fraudolenta e in emissione di fatture per operazioni inesistenti possono essere contestati anche senza partecipazione una attiva

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.