HOME

/

LAVORO

/

LAVORO ESTERO 2022

/

PENSIONATI RESIDENTI ALL'ESTERO E ISCRITTI ALL'AIRE: CHIARIMENTI IMU E TASI

1 minuto, 09/11/2015

Pensionati residenti all'estero e iscritti all'AIRE: chiarimenti IMU e TASI

Ulteriori chiarimenti in merito all’esenzione dall’imposta municipale propria (IMU) e all’applicazione del tributo per i servizi indivisibili (TASI) per i pensionati iscritti all’AIRE proprietari di più immobili in Italia; Risoluzione del MEF del 05.11.2015 n. 10

Forma Giuridica: Prassi - Risoluzione
Numero 10 del 10/11/2015
Fonte: Ministero dell'Economia e delle Finanze

A seguito della richiesta di chiarimenti in merito al caso di cittadini italiani residenti all’estero e iscritti all’Anagrafe degli italiani residenti all'estero (AIRE), aventi diritto all’applicazione del trattamento di favore in materia di imposta municipale propria (IMU), previsto dall’art. 9-bis del D. L. 28 marzo 2014, n. 47, siano proprietari di più abitazioni dislocate in diversi comuni del territorio italiano, il Ministero dell'Economia e delle Finanze con Risoluzione del 5 novembre 2015 n. 10/DF ha precisato che:

  • se il contribuente possiede più case in Italia, può scegliere quale delle unità immobiliari destinare ad abitazione principale, con applicazione del regime di favore stabilito dall’IMU per l’abitazione principale; le altre, invece, vanno considerate come abitazioni diverse da quella principale con l’applicazione dell’aliquota deliberata dal Comune per tali tipologie di fabbricati.
    Inoltre il contribuente può considerare come pertinenza dell’abitazione principale soltanto un’unità immobiliare per ciascuna categoria catastale, fino ad un massimo di tre pertinenze appartenenti ciascuna ad una categoria catastale diversa, espressamente indicata dalla norma e che, entro il suddetto limite, il contribuente ha la facoltà di individuare le pertinenze per le quali applicare il regime agevolato.
     
  • per quanto riguarda, infine, le modalità con cui deve essere effettuata la scelta da parte del pensionato all’estero dell’immobile da considerare direttamente adibito ad abitazione principale, si fa presente che tale scelta deve essere effettuata attraverso la presentazione della Dichiarazione IMU in cui il proprietario dell’alloggio deve anche barrare il campo 15 relativo alla “Esenzione” e riportare nello spazio dedicato alle “Annotazioni” la seguente frase: “l’immobile possiede le caratteristiche e i requisiti richiesti dal comma 2 dell’art. 13 del D. L. n. 201/2011”.

Tag: IVIE - IVAFE IVIE - IVAFE NUOVA IMU 2022 NUOVA IMU 2022 LAVORO ESTERO 2022 LAVORO ESTERO 2022

Allegato

Risoluzione del MEF del 05/11/2015 n. 10/DF
La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA
Commenti

Maria - 08/05/2017

io risiedo in Svizzera e con la nuova legge non si capisce bene se devo pagare imu o no. sono iscritta all'AIRE come cittadino italiano residente all' estero. come ho capito il mio comune vuole che paghi il massimo della quota. poi noi lavoratori dobbiamo anche pagare la regolare imposta svizzera dove ci alzano la liquota d' imposta dato che il valore dell' immobile viene aggiunto ai beni cosi come se avessimo i soldi in banche italiano e sempre un patrimonio. Oltre questo in Svizzero se hai vuota o non la dai in comodato uso devi annunciare un affitto ipotetico ma da noi gli affitti sono piu alti quindi anche il valore sara alto, e questo vale come entrata. Quindi paghiamo per 3 volte importo imu . Grazie ministri che pensate che avete fatto una cosa giusta che giusta non è non era più semplice senza accordi bilaterali ogni immobile rimaneva tassato alle leggi della nazione? Mi chiedo uno Svizzero che compra casa in italia paga imu pur risiedento in Svizzera? come prima casa o seconda

Iolanda - 06/06/2016

La Risoluzione n. 6/DF del 26 giugno 2015 Prot. 21663 specifica che i cittadini Aire pensionati INPS che ricevono la pensione dall'Italia non hanno l'esenzione IMU e Tasi. I cittadini italiani Aire che ricevono la pensione dal Paese estero e risiedono nel medesimo Paese Estero hanno l'esenzione per il 2016. Tutti gli altri pagano IMU e Tasi e Tari come seconda casa.

Daniele - 07/06/2016

Vorrei solo aggiungere che chi ha lavorato sia in Italia che all'estero ha diritto ad una parte di pensione in Italia ed una parte all'estero. Come la mettiamo?

Roberta Cedri - 04/05/2016

Denuncia alla Corte Europea: facciamola signori tutti! In concreto, come possiamo agire? Da dove si incomincia?

Loredana - 21/03/2016

Dice bene signor De Luca ,denuncia alla Corte Europea ! Non si possono subire "sempre e comunque "questi soprusi, è palese che ai nostri politici NON interessa la nostra situazione da cittadini italiani all Estero, al momento del bisogno vogliono i voti e non guardano certo la sorta di trogloditi ed ignoranti che ne è a capo. Consapevolmente se ne fregano e vige il motto antico "meno istruiti sono, meglio è " e poi li paghiamo sempre noi questi bradipi mentali! Di vero c è che i cittadini italiani all Estero non sono tutelati per nulla ,pagano di più che i residenti stessi : Imu ,Tasi ,Canone Tv e tasse in genere, vengono contraccambiati con ZERO diritti! Basti pensare che pagando l irpef con un minimo del ca il 23%, Per noi residenti all Estero non si può detrarre i costi di una casa di riposo dei nostri genitori ...Nel mentre chi guadagna migliaia di euro al mese detrae le spese mediche ( naturalmente private ) di tutta la famiglia. Ho detto tutto....

Franco Felici - 12/01/2016

Mi dicono dal mio comune che: nonostante io sia "residente all'estero", "iscritto all'AIRE" e "pensionato", NON POSSO USUFRUIRE dell'esenzione IMU del mio "mezzo" appartamento per il fatto che l'altra meta' e' usata da mia sorella quale residenza principale . Ovviamente sto parlando di un "normale" appartamento senza muri divisori o simili. Mi sono letto la legge e non trovo nessun riferimento o eccezzioni fatti a "mezze proprieta", quindi deduco che la legge si applica cosi' com'e'. C'e quacuno che puo' chiarire questa situazione ?

VITALE Natalino - 27/12/2015

Mia moglie ed io possediamo una casa in Italia. Io sono iscritto all'AIRE nel comune dove possediamo la casa. Mia moglie è iscritta all'AIRE in un'altro comune dove risiedono i suoi genitori. Io sono pensionato in Belgio e la mia pensione è maggiorata per la cuota di mia moglie che è a mio carico. Come viene considerato l'esonoro dell'IMU?

Maurizio Ghezzi - 26/12/2015

Sono un Trentino residente all' estero, iscritto all' AIRE al Comune del mio Paese, con la nuova legge di Stabilita' ho diritto di pagare le tasse come prima casa , per la unica proprieta' che ho nel Trentino ?

Francesca G - 21/12/2015

Nel caso in cui fossi iscritta AIRE e non sia pensionata, il mio immobile in Italia passa da prima casa a seconda casa, quindi ogni anno quali tasse dovrei pagare?IMU e TARI? Ho trovato numerosi blog ma molti inerenti alle esenzioni dei pensionati. Grazie

Valerio - 12/12/2015

Sono iscritto AIRE dal 1997 e dal 1997 risiedo stabilmente all'estero (in un altro paese Unione Europea). Possiedo un unico appartamento in Italia nel quale abita il coniuge, dal quale non sono separato. Il coniuge non possiede alcun appartamento ne' in Italia ne' all'estero e risiede anagraficamente nell'appartamento di mia proprieta'. Devo pagare l'IMU? se sono esente che codice tribute dovrei utilizzare? cosa succede con l'acconto pagato a giugno come residente all'estero proprietario di "seconda casa" in Italia? se qualcuno mi puo' aiutare a capire mi fate un grande favore! Grazie Valerio

alessandro - 01/12/2015

in merito alla risoluzione n. 10/Df del 5/11/2015 la mia domanda è: Un pensionato iscritto AIRE che possiede n. 2 immobili nello stesso comune può usufruire del regime di favore? cioè considerare 1 unità immobliare come abitazione principale e l'altra come abitazione secondaria? grazie.

Domenica Angiò - 10/11/2015

Perché ci deve essere un diverso trattamento a seconda se si è pensionato o meno? Mi pare che questa disparità non si fonda su niente. Bisognerà ricorrere alla Corte europea dei diritti?

[email protected] - 12/11/2015

Ingiustizie commesse dal trentino.. Imis non prevede questa parità di diritti degli italiani pensionati all'estero riconoscendo come prima casa

Domenico De Luca - 13/12/2015

Dalla classe dirigente più incapace,technicamente analfabeta (qualche volta nel vero significato:Razzi docet,rozza e autoreferenziale e la più corrotta d`Europa( e non solo),non c`è che aspettarsi leggi e leggine,comma,comma-bis e - tris.Caro amico,dovremmo fare una denuncia all`anno alla Corte Europea?

Rosaria - 14/01/2016

Facciamolo! se eliminano la Tassa Sulla prima casa deve essere per tutti, senza discriminare nessuno, tantomeno chi e' costretto a lavorare all'estero! Io sono giorni che cerco di capire a chi ci si puo' rivolgersi perche' tutti gli iscritti aire abbiano gli stessi diritti.

Alessandra Chiappara - 26/09/2017

Centinaia di migliaia di giovani vanno all'estero alla ricerca di un lavoro che L'Italia non ti da e sono costretti a pagare affitti salatissimi in alloggi mediocri e condivisi. L'Italia che fa, una bella esenzione IMU per i pensionati all'estero. Quindi il giovane a cui muoiono i genitori o la nonna e gli lasciano la casa pagano il lusso di una seconda casa. Questo e' un paese per vecchi tutto questo non ha senso.

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LAVORO ESTERO 2022 · 29/06/2022 Estensione regime speciale per lavoratori impatriati: entro il 30 giugno l'opzione

Le modalità di esercizio dell'opzione entro il 30 giugno 2022 per l'estensione del regime speciale per lavoratori impatriati per un ulteriore quinquennio

Estensione regime speciale per lavoratori impatriati: entro il 30 giugno l'opzione

Le modalità di esercizio dell'opzione entro il 30 giugno 2022 per l'estensione del regime speciale per lavoratori impatriati per un ulteriore quinquennio

Regime impatriati: proroga da chiedere entro il 30 giugno

Per i lavoratori impatriati che hanno goduto del regime agevolato quinquennale fino al 31.12.2021 la proroga va richiesta entro fine mese. Ecco i requisiti e le modalità

Verifiche esistenza in vita Inps 2022: deroga per l'Ucraina

Nuove istruzioni sulle verifiche di accertamento dell'esistenza in vita per il pagamento delle prestazioni INPS all'estero: eccezione per i residenti in Ucraina

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.