E Book

La pensione ai superstiti

9,90€ + IVA

IN SCONTO 10,90

E Book

Superbonus 2024 (eBook)

16,90€ + IVA

IN SCONTO 18,90
HOME

/

LAVORO

/

CCNL E TABELLE RETRIBUTIVE 2024

/

CCNL ALIMENTARE INDUSTRIA RINNOVO 2024: I DETTAGLI

CCNL alimentare industria rinnovo 2024: i dettagli

Le novità 2024 del rinnovo del contratto collettivo industria agroalimentare firmato il 3 marzo . Aumenti già da dicembre 2023 e riduzione orario lavoro a turni

Ascolta la versione audio dell'articolo

 Firmato il 3 marzo  dopo una trattativa a oltranza anche in notturna  il   rinnovo del Ccnl dell’industria alimentare, scaduto a novembre 2023  che coinvolge  oltre 450 mila lavoratrici e lavoratori 

Nel corso degli incontri a gennaio  era stato raggiunto l'obiettivo dell'accordo economico che prevede l' incremento di 214 euro sul Tem (trattamento economico minimo).è stata firmata l'adesione al contratto, rinnovato nel 2020. Inoltre l'accordo era stato condiviso anche da parte delle tre associazioni che non avevano firmato il precedente rinnovo , Assalzoo, Assocarni e Italmopa, ricompattando così il fronte datoriale che risulta ora composto da tutte le 14 associazioni del settore. Agli incontri erano presenti oltre 200 delegati sindacali .

Vediamo le novità dell'accordo diffuse nel comunicato sindacale  in attesa del testo ufficiale 

CCNL alimentare industria Novità economiche 

 Si prevede incremento di 280 euro per un montante complessivo a parametro 137 che al termine dei 4 anni sarà pari a 10.236 euro.

 La prima tranche parte dal 1 dicembre 2023 con un aumento di 75 euro per cui  nei primi 14 mesi di applicazione  si ottiene il  60% dell’aumento totale previsto. 

Per i casi di mancata contrattazione di secondo livello si aggiungono altri 15 euro mensili a quelli già previsti.

Per il welfare contrattuale, si amenta il contributo di 4 euro  al fondo integrativo sanitario Fasa a garanzia di maggiori prestazioni.

Per il fondo di previdenza complementare Alifond il contributo a carico delle aziende arriva a 1,5% (+0,3%, equivalente a 6 euro); viene inoltre rafforzato il fondo a sostegno del congedo di maternità e paternità.

CCNL alimentari industria Novità contrattuali 

Importante la riduzione dell’orario di lavoro, che nel settore alimentare non subiva modifiche, a livello nazionale, da 30 anni: 

  • a partire dal 1 gennaio 2026 coloro che svolgono turni di 18 e 21 ore avranno una riduzione di 4 ore a cui si aggiungeranno altre 4 ore lnel 2027
  • dal 1 gennaio 2027 la riduzione di 4 ore si applicherà a tutti i lavoratori e le lavoratrici. 

L'accordo impegna le parti a  definire future intese a livello aziendale con le Rsu per ulteriori riduzioni dell’orario di lavoro in caso di investimenti tecnologici che potrebbero impattare su produttività e occupazione.

Per il  contrasto alla precarietà  è stato dimezzata la percentuale complessiva che passa dal 50% al 25% dei contratti a termine, in somministrazione e in staff leasing.

Per i congedi parentali, aumentano  le ore retribuite per l’inserimento al nido e scuola dell’infanzia e per l’accudimento dei genitori anziani, nonché per donne vittima di violenza. 

In materia di pari opportunità  si demanda sia alla contrattazione nazionale che a quella di secondo livello l’individuazione di soluzioni e all’Ente bilaterale di settore la promozione di analisi e buone pratiche.

Per rivisitare il sistema classificatorio  si avviano  i lavori della Commissione paritetica tecnica per l’aggiornamento delle declaratorie a partire dal 2024.

Il sofferto iter di rinnovo del ccnl industria alimentare 2020 

Era stato siglato  il  31 luglio 2020   il rinnovo del contratto nazionale dell’industria alimentare 2019-2023 tra Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil e Unionfood, Ancit e AssoBirra,  dopo  9 mesi di trattativa, anche  se  le aziende facenti capo a Federalimentare inizialmente non avevano aderito  (Anicav, Assalzoo, Assica, Assitol, Assobibe, Assocarni, Assolatte, Federvini, Italmopa e Mineracqua ). Scelta "incomprensibile"  secondo i rappresentanti dei lavoratori . 

Successivamente hanno aderito anche  Assica, Mineracqua, Anicav, Assobibe e Assolatte. 

In data 21 dicembre 2020 il rinnovo è stato siglato da UNAITALIA  per il settore delle carni avicole e delle uova

In data 25 gennaio  2021 è stata sottoscritta   la stesura definitiva del CCNL industria alimentare 2019-2023 tra Fai-Flai-Uila e le 11 associazioni datoriali :  Ancit-Anicav-Assica-Assitol-Assobibe-Assobirra-Assolatte-Federvini-Mineracqua-UnaItalia-Unionfood, cui  si è aggiunta Unionzucchero.

 Il nuovo testo definitivo del contratto    avrà validità per tutte le lavoratrici e i lavoratori del settore secondo i  segretari generali di Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil, Onofrio Rota, Stefano Mantegazza e Giovanni Mininni  che hanno espresso soddisfazione e il ringraziamento per l’impegno delle parti,  anche se dispiaciuti per l’assenza di alcune associazioni.

" Il valore del rinnovo contrattuale è enorme, non solo per l’aumento salariale, ma anche per aver condiviso alcuni punti estremamente innovativi, come ad esempio la classificazione del personale,  o il lavoro agile, che sarà finalmente normato garantendo più diritti e migliore gestione del personale”.

Scarica qui il testo in PDF 

I principali aspetti del contratto agroalimentare industria 2020

Il contratto firmato il 31 luglio  2020 riconosceva:

  • un aumento salariale  di 119 euro a regime, a cui si aggiungono 
  • 5 euro di welfare e 
  • 30 euro come elemento perequativo per  tutti i lavoratori per i quali non viene svolta la contrattazione di secondo livello”.

Tra i punti qualificanti del rinnovo, secondo i sindacati :

-       introduzione di specifici piani di formazione pre-assunzione, 

-        obbligo di garantire l’accesso alla formazione a tutti i lavoratori, rafforzamento della collaborazione tra imprese e mondo della scuola e dell’Università;

-       recepimento dei contenuti del Patto della Fabbrica su partecipazione e coinvolgimento dei lavoratori;

-       obbligo, da parte dell’azienda, in caso di mancata iscrizione al sistema di welfare, a versare 20 euro mensili  extra in busta paga;

-       viene normato in maniera innovativa il lavoro agile, a partire dal diritto alla disconnessione e alla privacy;

-       in materia di tutela della salute, viene rafforzata la formazione e si impegnano le parti a dedicare una giornata al tema della sicurezza sul lavoro;

-       migliorata la normativa degli appalti, che vincola all’applicazione del contratto nazionale del settore merceologico delle attività appaltate, sottoscritte dalle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative;

-       in materia di congedi parentali vengono ampliati sia quelli retribuiti che non retribuiti, per i figli a carico e l’assistenza familiare, e viene riconosciuto il congedo per donne vittime di violenza;

-       rinviato al 1° gennaio 2025 il versamento del contributo da parte dei lavoratori al fondo di assistenza sanitaria Fasa;

-       prolungamento dell’esenzione dal lavoro notturno per le lavoratrici che rientrano dalla maternità e per i padri in condizione di monogenitorialità.

Fonte immagine: FAI CISL

Tag: LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO CCNL E TABELLE RETRIBUTIVE 2024 CCNL E TABELLE RETRIBUTIVE 2024

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA
Commenti

MARCO marco - 08/09/2020

buongiorno, ho il seguente caso: azienda alimentari industria iscritta ad Assolatte con aumento delle retribuzioni a partire da maggio come da accordo di metà maggio e erogazione delle tranche di arretrati (3 a maggio, 2 a giugno, 1 ad agosto). Ad agosto 2020 erogo l'ultima tranche di arretrati anche se Assolatte non ha firmato l'accordo del 31 luglio? Accordo che era stato firmato in un primo momento a metà maggio. Grazie.

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

CCNL E TABELLE RETRIBUTIVE 2024 · 04/04/2024 CCNL grande distribuzione: aumento ad aprile in vista del rinnovo

Un acconto di 70 euro in arrivo per favorire il rinnovo del contratto della distribuzione moderna organizzata. Testo CCNL e tabelle in vigore

CCNL grande distribuzione: aumento ad aprile in vista del rinnovo

Un acconto di 70 euro in arrivo per favorire il rinnovo del contratto della distribuzione moderna organizzata. Testo CCNL e tabelle in vigore

Ccnl  restauro di beni culturali: rinnovo 2024-27

Rinnovato il Ccnl per i dipendenti delle imprese di restauro di beni culturali aumenti complessivi minimi 90 euro. Testo e nuova tabella retributiva

CCNL commercio rinnovo 2024:  testo e tabelle aumenti

Firmato il 22 marzo 2024 il rinnovo del contratto Terziario commercio servizi di Confcommercio. Tabella aumenti e una tantum. Il nuovo testo in PDF

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2024 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.