E Book

La pensione ai superstiti

9,90€ + IVA

IN SCONTO 10,90

E Book

Superbonus 2024 (eBook)

16,90€ + IVA

IN SCONTO 18,90
HOME

/

NORME

/

LEGGI E DECRETI

/

AGRICOLTURA: IL DECRETO SALVA FILIERE MADE IN ITALY PUBBLICATO IN GU

3 minuti, 27/03/2022

Agricoltura: il decreto salva filiere made in Italy pubblicato in GU

Filiere agricole: pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che definisce criteri, modalità e procedure per l'attuazione dei contratti di filiera previsti dal PNRR

Forma Giuridica: Normativa - Decreto Legge
Numero del 21/12/2021
Fonte: Gazzetta Ufficiale
Ascolta la versione audio dell'articolo

Pubblicato in GU n. 61 del 14 marzo 2022, il decreto del del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali del 22 dicembre 2021 che definisce i criteri, le modalità e le procedure per l'attuazione dei contratti di filiera previsti dal fondo complementare al PNRR.

Il contratto di filiera deve favorire processi di riorganizzazione dei rapporti tra i differenti soggetti della filiera, anche alla luce della riconversione in atto nei diversi comparti, al fine di promuovere la collaborazione e l'integrazione fra i soggetti della filiera stessa, stimolare la creazione di migliori relazioni di mercato e garantire prioritariamente ricadute positive sulla produzione agricola.

Come precisato anche nel comunicato del Ministero, a disposizione delle aziende agroalimentari, ittiche, forestali e florovivaistiche 1,2 miliardi di euro per investimenti in attivi materiali e immateriali:

  • nelle aziende agricole, 
  • nel settore della trasformazione e della commercializzazione di prodotti agricoli, 
  • nella partecipazione dei produttori ai regimi di qualità, 
  • nella promozione dei prodotti agricoli e nella ricerca e sviluppo nel settore agricolo.

Gli interventi di cui al presente decreto sono diretti, nel rispetto della normativa dell'Unione europea in materia di aiuti di Stato, a concedere

  • aiuti compatibili con il mercato interno, ai sensi dell'art. 107, paragrafo 3, lettere a) e c) del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea, soggetti all'obbligo di notifica alla Commissione europea ai sensi dell'art. 108 del medesimo Trattato;
  • aiuti compatibili con il mercato interno, ai sensi dell'art. 107, paragrafo 3, lettere a) e c) del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea, esentati dall'obbligo di notifica.

Gli interventi agevolativi saranno attuati con provvedimenti che individuano, oltre a quanto gia' previsto nel presente decreto, l'ammontare delle risorse disponibili, i requisiti di accesso dei soggetti beneficiari, le condizioni di ammissibilita' dei programmi e/o dei progetti, le spese ammissibili, la forma e l'intensita' delle agevolazioni, nonche' i termini e le modalita' per la presentazione delle domande, i criteri di valutazione dei programmi o progetti e le modalita' per la concessione ed erogazione degli aiuti.

Misure agevolative previste dal decreto

Le misure consentono di agevolare le filiere produttive grazie a:

  • contributi in conto capitale
  • e finanziamenti agevolati 

destinati a investire in processi di riorganizzazione dei rapporti tra i differenti soggetti della filiera, anche alla luce della riconversione tecnologica, digitale ed ambientale in atto nei diversi comparti, puntando ad una maggiore integrazione, alla creazione di migliori relazioni di mercato e a ricadute positive sulla produzione agricola. 

Possono essere ammessi alle agevolazioni i contratti di filiera che prevedono programmi con un ammontare delle spese ammissibili compreso tra 4 milioni e 50 milioni di euro.

In merito, ricordiamo che il contratto di filiera si fonda su un accordo di filiera sottoscritto tra i diversi soggetti della filiera, operanti in un ambito territoriale multiregionale.

L'accordo di filiera individua:

  • il soggetto proponente,
  • gli obiettivi,
  • le azioni, incluso il programma,
  • i tempi di realizzazione,
  • i risultati e gli obblighi reciproci dei soggetti beneficiari.

All'accordo di filiera possono partecipare sia soggetti beneficiari delle agevolazioni, impegnati direttamente nella realizzazione di specifici progetti, sia soggetti coinvolti indirettamente nel programma che contribuiscono al conseguimento degli obiettivi di filiera. In ogni caso, il contratto di filiera è sottoscritto dai soli soggetti facenti parte dell'accordo di filiera che sono beneficiari delle agevolazioni in quanto direttamente coinvolti nella realizzazione del programma. 

Il programma deve essere articolato in diverse tipologie di interventi ammissibili in relazione all'attività svolta dai soggetti beneficiari, in modo da coprire l'intera filiera e dimostrare l'integrazione fra i differenti soggetti in termini di miglioramento del grado di relazione organizzativa commerciale e in termini di distribuzione del reddito.

Tag: AGRICOLTURA E PESCA 2023 AGRICOLTURA E PESCA 2023 LEGGI E DECRETI LEGGI E DECRETI

Allegato

Decreto del Mipaaf del 21.12.2021
La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

APPALTI E CONTRATTI PUBBLICI · 08/04/2024 Costo medio lavoro servizi postali: decreto e tabelle 2024/25

Il testo del decreto del ministero del lavoro con le tabelle del costo medio del lavoro nel settore distribuzione, recapiti e servizi postali, operai e impiegati per 2024 e 2025

Costo medio lavoro servizi postali:  decreto e tabelle 2024/25

Il testo del decreto del ministero del lavoro con le tabelle del costo medio del lavoro nel settore distribuzione, recapiti e servizi postali, operai e impiegati per 2024 e 2025

Ingresso lavoratori nomadi digitali: decreto in GU

Pubblicato il decreto con i requisiti per l'ingresso dei lavoratori extracomunitari altamente qualificati con lavoro da remoto e nomadi digitali.

Riforma fiscale: Dlgs in materia di riordino del settore dei Giochi pubblicato in GU

Nuove Regole per i Giochi Pubblici in Italia: Cosa cambia? Ecco il testo del Dlgs n. 41/2024 di riordino del settore dei giochi, a partire da quelli a distanza, pubblicato in GU

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2024 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.