E Book

La pensione ai superstiti

9,90€ + IVA

IN SCONTO 10,90

E Book

Superbonus 2024 (eBook)

16,90€ + IVA

IN SCONTO 18,90
HOME

/

LAVORO

/

LA RUBRICA DEL LAVORO

/

DECRETO FLUSSI 2024: AL VIA LA PRECOMPILAZIONE DELLE DOMANDE

Decreto flussi 2024: al via la precompilazione delle domande

Calendario aggiornato per la precompilazione e istruzioni. Precisazioni del ministero su validita domande 2023, paesi con accordi di cooperazione, patenti autotrasporto,

Pubblicata  dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministero dell’Interno, dell’Agricoltura e del Turismo, la circolare n. 1695 del 29 febbraio 2024, contenente numerose dettagliate istruzioni in tema di :

  •  precompilazione delle  domande di ingresso  dei lavoratori  extracomunitari nelle date  dei click day ( prorogate al 18, 21 e 25 marzo 2024), 
  •  liste dei paesi con accordi di cooperazione già vigenti o in corso di definizione ,  :
  • possibilità di riproporre la documentazione 2023,  
  • precisazioni sui requisiti per  il settore dell'autotrasporto. 

Si ricorda che per il 2024 sono a disposizione 151mila  quote di ingresso, di cui

  1.  61.250 per lavoro subordinato non stagionale,
  2.  700 per lavoro autonomo 
  3. 89.050 per lavoro subordinato stagionale.  

Ecco i dettagli della circolare e le istruzioni operative per l'invio delle domande. Si segnala che le istruzioni sul portale unico immigrazione indica che la piattaforma per la precompilazione è già disponibile (vedi sotto)

Leggi i dettagli sulle quote  anche  Decreto flussi click day prorogati a marzo 2024

1) Decreto flussi 2024: i paesi con accordi di cooperazione

La circolare precisa che ai fini dell’ingresso di lavoratori per motivi di lavoro subordinato stagionale e non, i Paesi che hanno sottoscritto accordi o intese di cooperazione in materia migratoria già vigenti, sono attualmente:

Albania, Algeria, Bangladesh, Bosnia Erzegovina, Corea del Sud, Costa d’Avorio, Egitto, El Salvador, Etiopia, Filippine, Gambia, Georgia, Ghana, Giappone, Giordania, Guatemala, India, Kirghizistan, Kosovo, Mali, Marocco, Mauritius, Moldova, Montenegro, Niger, Nigeria, Pakistan, Perù, Repubblica di Macedonia del Nord, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Sudan, Tunisia, Ucraina.

Si ricorda in particolare che in data 20 ottobre 2023 è stato sottoscritto un Accordo tra Italia e Tunisia, con il quale sono stati previsti annualmente 4000 ingressi  per motivi di lavoro subordinato non stagionale, e le relative quote saranno riservate per i settori di cui all’art. 6, comma 1 del D.P.C.M. 27 settembre 2023.

Per quanto riguarda gli accordi che entreranno in vigore  nel corso del triennio   si precisa che la lista dei paesi sarà pubblicata sui siti istituzionali del Ministero dell’Interno (www.interno.gov.it) e del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (www.lavoro.gov.it).

Inoltre, il 1° aprile p.v. entrerà in vigore l’Accordo di partenariato su mobilità e migrazione con l’India, sottoscritto il 2 novembre 2023.

Ti potrebbero interessare anche i libri di carta 

2) Decreto flussi 2024 calendario precompilazione domande

Per l’anno 2024, per gli ingressi in Italia per lavoro, sarà disponibile nel  Portale Servizi ALI all’indirizzo  https://portaleservizi.dlci.interno.it/AliSportello/ali/home.htm, la sezione di precompilazione dei moduli di domanda   (denominata “Compila Domande   Decreto Flussi 2024/Click-day 2024”) ,  con il seguente calendario  

  • dal 1 marzo p.v. al 16 marzo p.v. dalle ore 8.00 alle ore 20.00;
  •  il 17 marzo p.v. dalle ore 8.00 alle ore 18.00;
  •   il 19 marzo p.v. dalle ore 8.00 alle ore 20.00;
  •   il 20 marzo p.v. dalle ore 8.00 alle ore 18.00;
  •   dal 22 marzo p.v. al 23 marzo p.v. dalle ore 8.00 alle ore 20.00;
  •  il 24 marzo p.v. dalle ore 8.00 alle ore 18.00.

Per accedere all'area riservata   è necessario il possesso di  un’identità SPID o della CIE.

Le istanze potranno essere inviate,   in via definitiva, con le consuete modalità telematiche, 

- per gli ingressi di cui all’art. 6, comma 3, lett. a), per lavoro non  stagionale, dalle ore 9:00 del 18 marzo 2024;

- per gli ingressi di cui all’art. 6, comma 3, lett. b) e commi 4, 5 e 6, dalle  ore 9:00 del 21 marzo 2024;

- per gli ingressi di cui all’art. 7, dalle ore 9:00 del 25 marzo 2024;

ATTENZIONE nelle giornate di click day, le operazioni preliminari  degli utenti, saranno  consentite sin dalle ore 8.35 e sarà possibile da tale orario anche compilare le  sole tipologie di domande oggetto di click day.

(VEDI LE ISTRUZIONI OPERATIVE  ALL'ULTIMO PARAGRAFO)

 Per gli altri modelli di domanda non rientranti nel click day, la relativa sezione di precompilazione sarà di nuovo  disponibile dalla giornata successiva secondo le date ed orari riportati. 

 Si ricorda che dopo il click day, le domande in quota verranno trasferite, in ordine cronologico di presentazione, allo sportello  SUI competente  nell’arco di tre/quattro giorni. A seguire saranno trasmesse le istanze che risultano fuori quota.

Per tanti altri prodotti editoriali visita la sezione dedicata agli E-book Lavoro e la Collana dei Pratici fiscali e la Collana Facile per tutti

3) Decreto flussi 2024, domande già presentate: possibile rinnovo

La circolare ministeriale ha fornito un importante precisazione sulla validita delle istanze i nulla osta al lavoro subordinato presentate  per i flussi 2023,  e NON accolta dallo Sportello Unico competente per mancanza di quote disponibili:  è possibile il rinnovo della domanda a valere sui flussi 2024 con la  presentazione della medesima documentazione, con una semplice procedura di "clonazione" sulla piattaforma (vedi ultimo paragrafo)

  A tale fine, si precisa che:

  • a) la prevista verifica di indisponibilità di lavoratori già presenti sul  territorio nazionale, se effettuata resta valida  a parità di mansione e profilo lavorativo richiesto. Il datore di lavoro potrà  quindi  allegare all’istanza a  valere sui flussi 2024, la  stessa certificazione;
  • b) il documento di asseverazione, rilasciato dai professionisti/organizzazioni datoriali, per le verifiche delle prescrizioni  su  contratto di lavoro e  congruità del numero di richieste può essere  utilizzato anche per i flussi 2024

Si ricorda che l’asseverazione non è comunque richiesta con  riferimento alle istanze presentate dalle organizzazioni dei datori di  lavoro comparativamente più rappresentative sul piano nazionale hanno sottoscritto con il Ministero del lavoro l’apposito protocollo di intesa .

Le specifiche  indicazioni sono fornite alla pagina immigrazione del ministero del lavoro.

4) Decreto flussi 2024 precisazioni per il settore autotrasporto

A seguito di numerosi quesiti pervenuti con riferimento all’ingresso di conducenti di autotrasporto merci per conto terzi e del trasporto  passeggeri con autobus il Ministero  precisa  che

  1. l’istanza di nulla osta per lavoro subordinato può essere presentata solo in favore di cittadini, in possesso di patenti di guida equipollenti alla categoria richiesta e convertibili in  Italia, provenienti dai Paesi compresi nell’elenco di cui all’art. 6, comma 3, lett. a). 
  2. Solo ai fini dell’effettivo impiego nell’attività di conducente all’interno del  territorio nazionale le imprese di trasporto per entrambi i settori sopra indicati dovranno dimostrare, che si siano perfezionati gli adempimenti  formativi prescritti per il rilascio della Carta di Qualificazione del Conducente   (CQC)  ( ulteriori informazioni ne documento  https://integrazionemigranti.gov.it/it-it/Ricerca-news/Dettaglionews/id/3503/Carta-di-Qualificazione-del-Conducente-CQC-comeconseguirla-o-rinnovarla-una-volta-in-Italia),

Pertanto, ai fini dell’ingresso di tali lavoratori, con la richiesta di nulla osta al  lavoro non stagionale (Mod. B2020) non è necessario documentare il possesso  della CQC, ma solo della patente della categoria richiesta.

5) invio domande flussi 2024 : istruzioni operative

Dopo essere entrato con SPID/CIE nella  Area Riservata del Portale Servizi ALI, raggiungibile direttamente dal link:

https://portaleservizi.dlci.interno.it/AliSportello/ali/home.htm,

  1. cliccare  sulla voce Sportello Unico Immigrazione
  2. cliccare su “Compila Domande Decreto Flussi 2024/Click-day 2024” e verranno visualizzati  tutti i modelli di domande previsti dal DF24.
  3. selezionare il  modello di interesse e  compilare 
  4. allegare la documentazione nella sezione di Upload in formato pdf e (ciascun file non deve superare i 2MB).

Le domande complete in ogni loro parte, che si trovano nello stato “Da inviare”, sono quelle pronte per l’invio nel giorno del click day.

 Clonazione delle domande del decreto flussi precedente

 Per  ripresentare una domanda di lavoro stagionale del decreto flussi precedente si possono richiamare i dati principali usando la funzione di “clonazione”.

nella sezione “Ricerca domande”, accanto alla singola domanda si trova  l’icona “Clona”.

Una volta digitato sopra tale icona, il sistema ricopierà automaticamente in una nuova domanda del DF24 le seguenti sezioni:


    -        Datore di lavoro;

    -        Rappresentante legale/Delegato residente in Italia munito del potere di firma;

    -        Lavoratore (tranne i campi riferiti al Documento di identità);

    -        Il datore di lavoro si impegna e dichiara;

    -        Località di impiego del lavoratore/Sistemazione alloggiativa del lavoratore (tranne i campi riferiti alla sistemazione alloggiativa del lavoratore). 

 domanda clonata nella sezione dedicata alla precompilazione del DF24.

Click day – indicazioni operative

Dalle ore 8.35  si puo accedere alla Area Riservata del Portale Servizi ALI con lo SPID o con CIE.

Nella sezione  sono disponibili  le domande precompilate . Se sono complete si resta 

 in attesa fino alle ore 9.00 per inviare le domande, procedendo come di seguito riportato:

    1.        alle ore 9,00 clicca in primo luogo sul pulsante “aggiorna pagina” (tasto di colore arancione) per permettere al sistema di aggiornare la pagina dove è presente l’elenco delle tue domande, al fine di rendere editabile il tasto di invio, denominato “Invia domande”, che ti consentirà di trasmetterle;

    2.       dopo aver cliccato sul tasto “aggiorna pagina”, attendi che il tasto “invia domande”, da grigio diventi di colore blu, quindi editabile e poi cliccaci sopra. Il sistema acquisirà tutte le domande che si trovano nello stato “da inviare”;

    3.       attendi la conclusione dell'invio che potrebbe durare anche più minuti in base all'affluenza e al numero di domande da inviare e non chiudere il pc.

    4.       al termine dell’attività del sistema intesa a recepire le domande inviate, comparirà un messaggio che ti informerà sull'esito dell'invio. A questo punto è possibile chiudere la pagina;

    5.       la ricevuta della domanda sarà disponibile nell’Area Riservata, a fianco di ciascuna domanda inviata, entro le successive 24 ore. 

Cosa NON fare

   -        evitare l’aggiornamento della pagina mediante la funzione di aggiornamento presente sul proprio browser, in quanto la pagina potrebbe andare in errore – Come sopra detto, è preferibile utilizzare il tasto “aggiorna pagina” già predisposto; 

    -        non accedere all’Area Riservata del Portale Servizi ALI da più computer o aprire dallo stesso computer più pagine con la medesima utenza SPID o CIE.

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LA RUBRICA DEL LAVORO · 12/04/2024 Prestazioni INAIL ai cittadini/e moldavi: le istruzioni

INAIL chiarisce l'applicazione dell'accordo di sicurezza sociale tra Italia e Repubblica Moldova in vigore dal 2023. Ecco le principali indicazioni

Prestazioni INAIL ai cittadini/e moldavi: le istruzioni

INAIL chiarisce l'applicazione dell'accordo di sicurezza sociale tra Italia e Repubblica Moldova in vigore dal 2023. Ecco le principali indicazioni

Rapporto pari opportunità: scadenza prorogata

Nuove date per l' invio del rapporto biennale sulla parità di genere per le aziende sopra i 50 dipendenti .In arrivo il nuovo modello .Le istruzioni e le agevolazioni collegate

TFA sostegno 2024 32317 posti:  bandi e scadenze

Pubblicato il decreto per corsi TFA sostegno e primi bandi degli atenei con scadenze strettissime. Le date delle preselettive, requisiti, posti per ogni università

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2024 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.