Scopri il nostro network Home Business Center Blog Site Center

Eredità in caso di coppia non sposata

Ecosmith

Utente
Buonasera,
Ho scritto questo post per un dubbio (riguardo all'eredità) che è venuto a mia madre e che penso sia meglio chiarire subito.

La situazione è la seguente:

A e B sono spostati e hanno 2 figli : C e Z.

C è sposato con D e hanno due figli : E e F.
E non è sposato, ma convive con G e hanno un figlio : H.
F non è sposata e non convive.

Z non è sposata, ma conviene con Y e hanno due figli : W e X.
W non è sposato e non convive.
X non è sposato e non convive.

Ora, nel piccolo schema io sono W e mia madre è Z.

La situazione è questa : i miei nonni (A e B che hanno già scritto il testamento, hanno 2 case; per farla breve diciamo che ne lasciano una in eredità a C e una a Z (mia madre).
Nel caso in cui i miei nonni A e B dovessero lasciarci prima di mia madre Z, non ci sarebbero problemi, una casa dovrebbe andare a C e l'altra casa a Z (mia madre), perchè, anche se non sposata rispetto a C, il testamento parla chiaro e il fatto di non essere sposati non dovrebbe in alcun modo intralciare l'eredità decisa da A e B.
Ora, cosa succederebbe invece se Z (mia madre) dovesse lasciarci prima di A e B? In questo caso, la casa che spetterebbe a lei, in quanto non sposata, andrebbe al 100% ai suoi figli (W e X) oppure andrebbe al 50% (o quello che è) a suo fratello C e l'altro 50% (o quello che è) ai suoi due figli (W (io) e mio fratello X)? La preoccuapzione di mia madre è proprio questa: essendo non sposata ha paura che se dovesse lasciarci prima lei dei nonni, la sua eredità potrebbe andare in parte a suo fratello e in parte ai suoi due figli (W (io) e mio fratello X).

Mi sembra assurdo che i figli non ereditino il 100% di quelle che sarebbe spettato a lei, ma mai dire mai. Abbiamo sentito delle storie da amici e colleghi per le quali vale la pena di informarsi.

Ringraziamo tanto chiunque risponderà,
Un saluto
W
 
Ultima modifica:

pluto

Utente
Buonasera,
Ho scritto questo post per un dubbio (riguardo all'eredità) che è venuto a mia madre e che penso sia meglio chiarire subito.

La situazione è la seguente:

A e B sono spostati e hanno 2 figli : C e Z.

C è sposato con D e hanno due figli : E e F.
E non è sposato, ma convive con G e hanno un figlio : H.
F non è sposata e non convive.

Z non è sposata, ma conviene con Y e hanno due figli : W e X.
W non è sposato e non convive.
X non è sposato e non convive.

Ora, nel piccolo schema io sono W e mia madre è Z.

La situazione è questa : i miei nonni (A e che hanno già scritto il testamento, hanno 2 case; per farla breve diciamo che ne lasciano una in eredità a C e una a Z (mia madre).
Nel caso in cui i miei nonni A e B dovessero lasciarci prima di mia madre Z, non ci sarebbero problemi, una casa dovrebbe andare a C e l'altra casa a Z (mia madre), perchè, anche se non sposata rispetto a C, il testamento parla chiaro e il fatto di non essere sposati non dovrebbe in alcun modo intralciare l'eredità decisa da A e B.
Ora, cosa succederebbe invece se Z (mia madre) dovesse lasciarci prima di A e B? In questo caso, la casa che spetterebbe a lei, in quanto non sposata, andrebbe al 100% ai suoi figli (W e X) oppure andrebbe al 50% (o quello che è) a suo fratello C e l'altro 50% (o quello che è) ai suoi due figli (W (io) e mio fratello X)? La preoccuapzione di mia madre è proprio questa: essendo non sposata ha paura che se dovesse lasciarci prima lei dei nonni, la sua eredità potrebbe andare in parte a suo fratello e in parte ai suoi due figli (W (io) e mio fratello X).

Mi sembra assurdo che i figli non ereditino il 100% di quelle che sarebbe spettato a lei, ma mai dire mai. Abbiamo sentito delle storie da amici e colleghi per le quali vale la pena di informarsi.

Ringraziamo tanto chiunque risponderà,
Un saluto
W
qui non è il problema di eredità in caso di coppia non sposata..

il problema è che se viene a mancare prima il beneficiario non subentrate voi due figli nel testamento (può pero essere indicata questa possibilità) ma quella casa va in successione legittima sempre che garantisca la quota necessaria...il discorso vale anche per la parte di tuo zio....ma il testamento può essere sempre cambiato....

...un unico :confused: testamento depositato dal notaio?...
 

Ecosmith

Utente
qui non è il problema di eredità in caso di coppia non sposata..
Ok, quindi possiamo dire al 100% che il fatto di non essere sposati non porta alcun svantaggio nella successine dei beni? Il problema, come dicevi te, è un altro, che non dipende dall'essere sposati o meno.

ma quella casa va in successione legittima sempre che garantisca la quota necessaria...
Vuoi dire che solo quando i miei nonni non ci saranno più e sarà il momento di prendere in mano il testamento, si guarderà la situazione? A questo punto :
-Se mia mamma non ci sarà più, allora la maggior parte andrà a mio zio in quanto unico erede diretto dei miei nonni e il resto (solo la legittima? quindi il minimo indispensabile? Che eprcentuale è?) andrà agli eredi di mia madre?
PS (legato al fatto di essere sposati o meno): se mio zio (sposato) ci lascai, poi ci lasciano i miei nonni e mia mamma c'è ancora.. Ecco, in tal caso, non è che siccome mio zio era sposato la parte di eredità che gli sarebbe spettata va al 100% alla moglie ancora in vita? Ovvero, capita l'opposto rispetto a mia madre (che se non ho frainteso la tua risposta) non riceverebbe l'intera eredità ma solo in parte?
-Se mia mamma ci sarà ancora allora no problem.

...un unico testamento depositato dal notaio?...
Purtroppo il testamento è uno solo ed è in possesso di un parente.
 
Ultima modifica:

pluto

Utente
la successione si apre alla morte di ognuno e non solo alla morte di tutte e due...e anche il nonno superstite entra in successione...

la quota necessaria è il 50% dell'asse ereditario
la legittima è il 33,33 ad ognuno (al nonno superstite e ai due figli o loro eredi)
se nell'asse ereditario una casa è assegnata per testamento, l'altra, se garantisce la successione necessaria, viene poi divisa per i tre...
 

Ecosmith

Utente
Allora, come diecevo nel primo post, la situazione è la seguente:
A e B (i nonni) sposati, hanno 2 case e hanno scritto nel testamento che alla morte di entrambi, ne lasciano una a C (il figlio, mio zio, sposato) e una a Z (la figlia, mia madre, non sposata).

Lasciamo da parte i casi nei quali rimanga solo un nonno, che per ora non ci interessano e comunque non dovrebbe centrare, perchè se non ricordo male il testamento subentra alla morte di entrambi.. La cosa che mi preme sapere è se io e mio fratello (figli di Z) ereditiamo totalmente la parte di mia madre, se questa ci lascia prima dei nonni.. Lei nella prima risposta aveva detto che io mi fratello non ereditiamo al 100% quella che sarebbe spettato a mia madre ma "quella casa va in successione legittima sempre che garantisca la quota necessaria".. Cosa intende di preciso? Nel caso pratico, facciamo finta che mia mamma ci lasci e successivvamente ci lascino entrambi i nonni.. Quale percentuale avremmo, io e mi ofratello, sulla casa che doveva essere di mia madre?
 

pluto

Utente
Allora, come diecevo nel primo post, la situazione è la seguente:
A e B (i nonni) sposati, hanno 2 case e hanno scritto nel testamento che alla morte di entrambi, ne lasciano una a C (il figlio, mio zio, sposato) e una a Z (la figlia, mia madre, non sposata).

Lasciamo da parte i casi nei quali rimanga solo un nonno, che per ora non ci interessano e comunque non dovrebbe centrare, perchè se non ricordo male il testamento subentra alla morte di entrambi.. La cosa che mi preme sapere è se io e mio fratello (figli di Z) ereditiamo totalmente la parte di mia madre, se questa ci lascia prima dei nonni.. Lei nella prima risposta aveva detto che io mi fratello non ereditiamo al 100% quella che sarebbe spettato a mia madre ma "quella casa va in successione legittima sempre che garantisca la quota necessaria".. Cosa intende di preciso? Nel caso pratico, facciamo finta che mia mamma ci lasci e successivvamente ci lascino entrambi i nonni.. Quale percentuale avremmo, io e mi ofratello, sulla casa che doveva essere di mia madre?
1°) non puoi lasciar da parte il caso che rimanga un nonno...al 99,999% succederà così!!!

2°) ripeto la successione si apre alla morte di ciascuno dei nonni, e partecipa alla successione il nonno superstite....convinciti che è il codice civile che stabilisce i tempi e i modi...

3°) tua mamma eredita da testamento se è in vita, se no ereditate voi figli per la quota legale che le sarebbe spettata...il 33% dell'asse ereditario rimasto da suddividere alla morte del primo nonno, il 50% dell'asse ereditario rimasto da suddividere alla morte del secondo nonno..

4°) lascia perdere se tuo zio è sposato e tua madre no

5°) viene a mancare tua madre, fai rifare il testamento mettendo voi al suo posto....
 
Ultima modifica:

Ecosmith

Utente
1°) non puoi lasciar da parte il caso che rimanga un nonno...al 99,999% succederà così!!!
Ovviamente è come dici tu, ma al momento non ci interessa perchè dal punto di vista pratico le cose non cambieranno, ognuno continuerà ad abitare in casa sua perchè una delle due case che sarà da ereditare sarà occupata dal nonno rimasto. La cosa cambia quando entrambi ci lascieranno entrambi i nonni, perchè solo a questo punto, la casa sarà libera.

2°) ripeto la successione si apre alla morte di ciascuno dei nonni, e partecipa alla successione il nonno superstite....convinciti che è il codice civile che stabilisce i tempi e i modi...
Ok, come sopra.

3°) tua mamma eredita da testamento se è in vita, se no ereditate voi figli per la quota legale che le sarebbe spettata...il 33% dell'asse ereditario rimasto da suddividere alla morte del primo nonno, il 50% dell'asse ereditario rimasto da suddividere alla morte del secondo nonno..
Ok, era proprio questo che mi sfuggiva.
Quindi:
-se ci lascia un nonno e mia madre è ancora in vita a lei spetterà il 33%. Se, in questa condizione :
--Ci lascia mia mamma me e mio fratello erediatiamo la metà a testa del 33% (perchè c'è ancora un nonno in vita) e quando ci lascierà anche l'altro nonno erediteremo il 25% a testa del totale 50% che avrebbe ereditato mia madre se fose rimasta in vita.
--Non ci lascia mia mamma ma ci lascia l'altro nonno, a lei andrà il 50%. A questo punto se ci lascia lei, io e mio fratello prenderemo il 25% a testa.

Altro caso:
-Se ci lascia mia mamma e i nonni sono ancora in vita, allora alla morte del primo nonno, me e mio fratello erediteremo ognuno la metà del 33% che sarebbe spettato a mia mamma e quando ci lascierà anche l'altro nonno, ci spetterà il 25% a testa sul 50% totale che sarebbe spettato a mia madre.

Se è così, allora direi che siamo a posto, non ci dovrebbe essere bisogno di modificare nulla.

4°) lascia perdere se tuo zio è sposato e tua madre no
Tanto meglio.

5°) viene a mancare tua madre, fai rifare il testamento mettendo voi al suo posto....
Però se è come dicevi sopra noi, essendo io e mio fratello i diretti successori, dovrebbemmo ereditare in automatico la sua parte, o no? Che bisogno c'è, dunque, di cambiare il testamento? Mi sono perso un pezzo o ho frainteso?

Grazie per le risposte!!
 

pluto

Utente
1 e 2) non confondere il diritto di abitazione con la proprietà....

3 e 5) attenzione dico asse ereditario residuo!! la casa di tua madre va in successione legittima con gli altri eredi!!
in fine a tutto tuo zio avrà 1 casa per testamento + mezza per legittima
....voi mezza per legittima....

ti consiglio di chiedere un consulto ad un notaio...


mi viene un dubbio...ma non è che quello che tu chiami testamento sia invece un atto di donazione?
 
Ultima modifica:

Ecosmith

Utente
Ok, quindi se mia mamma ci lasciasse prima dei nonni, io e mio fratello perderemmo la metà di quello che sarebbe spettato a mia madre. Questo non è buono, ma basta modificare il testamento no? Specificando che se mia madre non c'è più il 100% di quello che le spetta va ai suoi successori, quindi io e mio fratello.. Questo dovrebbe risolvere tutto giusto?

E' proprio il testamento, l'hanno fatto i miei nonni siccome sono "over 90". Che poi in mezzo ci sono anche dei terreni e altro. Però credo sia un testamento. Cambia qualcosa?
 

pluto

Utente
Però credo sia un testamento. Cambia qualcosa?
vedrai se è un "pezzo di carta" o se è un atto notarile di donazione..
cambia molto...se fosse un atto notarile di donazione tutti i discorsi che abbiamo fatto non contano nulla perchè tua madre sarebbe già proprietaria, anche se magari momentaneamente solo della nuda proprietà...

.
 
Mobile app for XenForo 2 by Appify
Alto