Pubblicato il 22/02/2010
HOME > DIRITTO > Società ed enti > Imprese Sociali >

Cosa si intende per attività principale di utilità sociale all’interno dell’ impresa sociale?

Per definire l’attività principale il legislatore usa un parametro oggettivo e precisamente considera attività principale di utilità sociale quella dalla quale derivano ricavi superiori al 70% dei ricavi complessivi realizzati dall’organizzazione.
Ai fini del computo del limite minimo del 70% si precisa che al numeratore devono essere considerati soltanto i ricavi derivanti da attività di utilità sociale.
È importante ricordare che nell’ipotesi in cui i ricavi di utilità sociale derivino da una serie di attività che non sono chiaramente attribuibili ad un determinato settore, gli importi vengono attribuiti prendendo in considerazione il numero degli addetti che sono impiegati per ciascuna attività.
Infine nel caso in cui non si raggiunge il limite minimo dei ricavi è obbligatorio comunicarlo al Ministero del Lavoro e agli uffici del registro delle imprese; la comunicazione va fatta entro il termine di trenta giorni dalla data di approvazione del bilancio.

Leggi tutti gli articoli in Domande e Risposte
tag Tag: Imprese Sociali, Enti no profit
Su questo argomento ti possono interessare anche questi prodotti:
Scaricalo in PROMOZIONE a 486,78 € invece di 730,78 € fino al 31/03/2015
Centinaia di strumenti per il lavoro pratico del Professionista, sempre al tuo fianco con tutto ciò che ti serve, dove e quando ti serve!
Scaricalo in PROMOZIONE a 239,12 € invece di 341,60 € fino al 31/03/2015
Approfondimenti quotidiani (quasi 300 in un anno) precisi, tempestivi e completi, sulle novità e sui temi di maggiore rilevanza fiscale per affrontare le scadenze di ogni giorno, inviate direttamente alla casella di posta del cliente e sempre disponibili in archivio, in formato pdf.
Scaricalo in PROMOZIONE a 181,78 € invece di 268,40 € fino al 31/03/2015
La circolare tratta le novità del momento, soprattutto fiscali, attenta alle scadenze e agli adempimenti che sono sul tavolo del professionista. In formato word consente la personalizzazione e l'invio alla propria clientela.
Scaricalo subito a 105,00 €
Tutto sulle agevolazioni fiscali per gli enti non profit, sul regime fiscale delle associazioni sportive dilettantistiche e sulla tenuta del Bilancio
Scaricalo subito a 55,40 €
Contiene i seguenti approfondimenti:
- Il rendiconto e il bilancio per Onlus di opzione
- Il rendiconto e il bilancio per le organizzazioni non governative
- Il rendiconto e il bilancio per le organizzazioni di volontariato
- Il rendiconto e il bilancio per le associazioni di promozione sociale
- Il Bilancio Sociale come strumento di pianificazione strategica per gli enti non profit
Scaricalo subito a 16,90 €
Utile ebook sulla disciplina fiscale delle organizzazioni non profit, cioè di tutte quelle organizzazioni di diritto privato che non hanno scopo di lucro
Scaricalo subito a 12,90 €
Guida ragionata alla compilazione del modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini fiscali da parte degli Enti Associativi
Scaricalo subito a 6,90 €
Registro dei corrispettivi per le associazioni di cui alla Legge 398/91 in pdf compilabile
Scaricalo subito a 4,90 €
La Circolare del Giorno n. 227 del 28.11.2014
Gratis
Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini fiscali da parte degli Enti associativi
Scrivi un commento
I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)

CHIUDI E CONTINUA LA NAVIGAZIONE