Scopri il nostro network Home Business Center Blog Site Center

Il potere del fisco e delle autorità secondo i contribuenti

Jess

Utente
Riferimento: Il potere del fisco e delle autorità secondo i contribuenti

lei sostiene che attualmente si va sempre più verso una burocratizzazione, quali potrebbero essere secondo lei i rischi legati al protrarsi nel tempo di tale situazione? Cosa succederà se le cose non cambiano?
 

Nicoletta

Utente
Riferimento: Il potere del fisco e delle autorità secondo i contribuenti

OK tuttavia volevo solo segnalare come esistano alcune lacune nel sistema perchè liste o non liste segnalazioni si segnalazioni no chi è soggetto alla certificazione dei corrispettivi con registratorwe di cassa o ricevuta fiscale è giusto che almeno una volta nella vita venga verificato. Poi esistono casi in cui non vieni verificato anche perchè la società ha sede a Roma ed il begozio è a Milano e per fare una visita anche solo per lo scontrino la richeista deve pervenire da Roma. E ti posso dire che so di società che fanno di quelle porcate con ft magazzino ecc... e giocano su cose come questa.Marta
Sotto questo apsetto concordo pienamente con te.
Ciao
Nicoletta
 

Gio.

Utente
Riferimento: Il potere del fisco e delle autorità secondo i contribuenti

lei sostiene che attualmente si va sempre più verso una burocratizzazione, quali potrebbero essere secondo lei i rischi legati al protrarsi nel tempo di tale situazione? Cosa succederà se le cose non cambiano?
Le conseguenze sono quelle di sempre, la cosa + spiacevole e la mancanza di mordente e di adattamento al sistema,con il finale classico del paga sempre pantalone!
Quindi si andrebbe (ci siamo gia' in parte) su di una diseguaglianza fiscale di trattamento ma ancor di + su un sistema creato di trambusto e mancanza di una azione preventiva di chiarezza e collaborazione che a mio modo di vedere eviterebbe situazioni stagnanti e poco chiare.-
Riassumendo queste le caratteristiche essenziali NEL RAPPORTO fisco-azienda:
semplicita'
concretezza
collaborazione tra uffici
azione sanzionatoria a compimento delle altre azioni.-
 

ats

Utente
Riferimento: Il potere del fisco e delle autorità secondo i contribuenti

la presunzione più vile: i prelevamenti dei professionisti che possono essere assimilati a ricavi e quindi tassati ...
 

ats

Utente
Riferimento: Il potere del fisco e delle autorità secondo i contribuenti

la presunzione che i prelevamenti non annotati in contabilità (anche per necessità personali o familiari) possono essere considerati compensi (quindi tassati) ...
questo in quanto presuntivi di acquisti al nero, e quindi di occultamento di ricavi ...
la norma fu introdotta alcuni anni fa, vado a memoria mi pare nel 2006 ...
 

annamaria

Utente
Riferimento: Il potere del fisco e delle autorità secondo i contribuenti

la presunzione che i prelevamenti non annotati in contabilità (anche per necessità personali o familiari) possono essere considerati compensi (quindi tassati) ...
questo in quanto presuntivi di acquisti al nero, e quindi di occultamento di ricavi ...
la norma fu introdotta alcuni anni fa, vado a memoria mi pare nel 2006 ...
governo Visco-Prodi:eek:
 

Jess

Utente
Riferimento: Il potere del fisco e delle autorità secondo i contribuenti

la presunzione che i prelevamenti non annotati in contabilità (anche per necessità personali o familiari) possono essere considerati compensi (quindi tassati) ...
questo in quanto presuntivi di acquisti al nero, e quindi di occultamento di ricavi ...
la norma fu introdotta alcuni anni fa, vado a memoria mi pare nel 2006 ...
La ringrazio per la precisazione. In base a quello che lei ha scritto, mi sembra di capire, ditemi se mi sbaglio, che questa norma risulti particolarmente spiacevole in quanto dettata da una posizione di sospetto a priori che il fisco nutre nei confronti del contribuenti, cioè dal fatto che il fisco si muova dal presupposto della non trasparenza del contribuente e quindi in via preventiva decida di emanare regole come questa, che, non essendo necessarie, non fanno altro che vessare ancora di più il contribuente. A me sembra che si tratti proprio di una questione d fiducia ( che non c'è)
 

Marco_56

Utente
Riferimento: Il potere del fisco e delle autorità secondo i contribuenti

• In che senso secondo voi il Fisco e le autorità hanno potere?
• Come giudicate il modo in cui l’autorità esercita il suo potere?
• In che modo il Fisco può conservare il suo potere?
• In quali condizioni i contribuenti avvertono mancanza di potere da parte delle autorità fiscali?
Mi piacerebbe approfondire un aspetto e sentire anche le opinioni di altri.
Trovo che una cosa sia il potere del fisco in quanto "corpus" di norme di legge che in un dato momento regolamentano l'imposizione fiscale, il sistema dei controlli, eccetera; un'altra cosa è l'Amministrazione finanziaria come soggetto che deve attuare quelle leggi, e quindi gestire ad esempio i contradditori sugli studi disettore.
Da questo punto di vista, concordo sul fatto che la presunzione di cui parlava ATS (prelievi professionali=compensi in nero) sia un'obbrobrio normativo, ma mi risulta che l'AF l'abbia applicata in rarissimi casi.
E' poi vero che quando si va a discutere con un funzionario su un caso concreto di accertamento, il potere può essere usato in modo diverso dacaso a caso.
 

ats

Utente
Riferimento: Il potere del fisco e delle autorità secondo i contribuenti

Da questo punto di vista, concordo sul fatto che la presunzione di cui parlava ATS (prelievi professionali=compensi in nero) sia un'obbrobrio normativo, ma mi risulta che l'AF l'abbia applicata in rarissimi casi.
questo è vero ... risulta anche a me infatti sia stata applicata poche volte ...
 
Mobile app for XenForo 2 by Appify
Alto