Scopri il nostro network Home Business Center Blog Site Center

Emissione fattura

Rocco

Utente
a tal proposito ti chiedo un chiarimento: nella circolare da te riportata vengono fatti tre esempi di come può essere generata una fattura immediata (pag. 16) in tutti e tre gli esempi (che venga emessa ed inviata lo stesso giorno dell'operazione, che venga emessa subito ma inviata a SDI entro 12 giorni, o che venga emessa ed inviata a SDI entro il dodicesimo giorno) viene indicato che la data della sezione dati generali deve essere sempre quella di effettuazione dell'operazione. Ma come è possibile? mi sembra contraddittorio con quanto detto finora. Che si debba far riferimento alla data di effettuazione dell'operazione mi torna, ma nel campo data in dati generali ci dovrei inserire la data di emissione corrente. Mi spieghi tu come lo intendi?
La data di emissione della fattura elettronica è quella di trasmissione allo SDI, pertanto non vi è necessità di essere valorizzata all'interno del file xml.
Saluti.
 

Rocco

Utente
Riepilogando:
-se creo un DDT l'11/07 con consegna merce l'11/07, dovrò generare una fattura con data 11/07. Il giorno in cui trasmetto il documento al Canale SDI corrisponderà alla data di emissione della fattura. Tale trasmissione può essere effettuato entro il giorno 15 del mese successivo a quello di effettuazione delle cessioni
-se creo un DDT l'11/07 con consegna merce effettiva il 12/07, dovrò generare una fattura con data 12/07.
Confermate?
Credo che il gestionale indichi il 11/07/2019...
Saluti.
 

jess__89

Utente
Credo che il gestionale indichi il 11/07/2019...
Saluti.
ecco vedi, invece no! se io creo un DDT l'11/07 e vado a fare la fattura il 13/07, anche se la creo direttamente dal DDT il gestionale (Danea) mi crea la fattura con data 13. E io mi ritrovo un ddt dell'11, con viaggio effettivamente fatto il 12, una fattura n.xxx del 13 inviata allo SDI il 13 (o se entro 12 giorni, magari il 15 o il 20)
 

jess__89

Utente
quindi io dovrei "forzare" il gestionale e inserire nel campo data (la vecchia data di emissione) 11 o 12. Ma se nel frattempo il 13 ho fatto altre fatture immediate da formulario? Stessa cosa per le fatture del sabato, se io sabato 13 vado a fare le fatture della settimana, nel campo data dovrei mettere la data dell'operazione. Ma se mi mancano da fatturare 4 formulari di lunedì, 3 di martedì, 5 di mercoledì ecc e nel frattempo ho già fatto fatture immediate sia lunedì che martedì che mercoledì con data di svolgimento operazione e trasmissione allo SDI che coincidono, devo forzare il gestionale e tornare indietro con le date? e quindi, sabato 13 dovrò fare 4 fatture datate 8/7, 3 datate 9/7, 5 datate 10/7.... a me sembra follia.
 

Chiara85

Utente
ecco vedi, invece no! se io creo un DDT l'11/07 e vado a fare la fattura il 13/07, anche se la creo direttamente dal DDT il gestionale (Danea) mi crea la fattura con data 13. E io mi ritrovo un ddt dell'11, con viaggio effettivamente fatto il 12, una fattura n.xxx del 13 inviata allo SDI il 13 (o se entro 12 giorni, magari il 15 o il 20)
Anche il mio purtroppo funziona così ed ho le tue stesse perplessità
 
Buongiorno a tutti: mi ricollego a quanto ben scritto da Rocco qualche post fa - in termini di fatturazione differita da ddt nulla cambia, l'interpretazione della circolare 14/E è quantomeno discutibile. E' ovvio che in caso di fatturazione mista (sia immediata/accompagnatoria che differita mensile) essendoci una numerazione unica, l'unico criterio per ordinare la numerazione dei documenti è di natura cronologica. Quindi la fatturazione dei ddt di inizio mese sarà successiva alle fatture immediate del 25/07 (ad esempio). La circolare dice che, in presenza di 3 ddt occorre inserire come data fattura quella dell'ultimo ddt... ma è un'interpretazione errata. Il dpr 633/72, art. 21 comma 4 recita:

"a) per le cessioni di beni la cui consegna o spedizione risulta da documento di trasporto o da altro documento idoneo a identificare i soggetti tra i quali e' effettuata l'operazione ed avente le caratteristiche determinate con decreto del Presidente della Repubblica 14 agosto 1996, n. 472, nonche' per le prestazioni di servizi individuabili attraverso idonea documentazione, effettuate nello stesso mese solare nei confronti del medesimo soggetto, puo' essere emessa una sola fattura, recante il dettaglio delle operazioni, entro il giorno 15 del mese successivo a quello di effettuazione delle medesime; "

Quindi come diceva Rocco in precedenza, continuiamo a fatturare al 31/07 tutti i ddt emessi a luglio, al massimo fatturiamo entro il 15/08 avendo cura di far confluire l'iva dei ddt di luglio nella liquidazione iva sempre di luglio. Danni all'erario non se ne fanno, non si impedisce l'attività accertativa e, in ultima analisi, ritengo comunque che un DPR, da un punto di vista gerarchico, conti assai di più di una circolare ADE.
Ciao - Gianni
 

Rocco

Utente
Infatti in altra discussione ho definito "fantasiosa" l'interpretazione fornita da Ade nella circolare 14/E.
Si può tranquillamente continuare a fatturare senza problemi con data di fine mese.
Saluti.
 
Buongiorno

Vorrei sapere se questa nuova regola vale anche per le fatture relative a servizi in quanto nei servizi è spesso diffuso fatturarli diopo un periodi di tempo, basti pensare al commercialista che assiste il cliente durante l'anno ed emette una unica fattura l'anno successo a saldo di tutto l'anno precedente di consulenza oppure alle utenze telefoniche che si riferiscono sempre a periodi arretrati.

Chiedo se "entro i 12 giorni successivi rispetto al momento di effettuazione dell’operazione" riguarda solo la consegna di merci e se per i la vendita di servizi rimane come termine massimo per ememettere la fattura la data in cui si riceve il pagamento (fatturazione anticipata oppure entro il giorno di ricezione del pagamento).

Ringrazio
 
Mobile app for XenForo 2 by Appify
Alto