Deducibilita' e detraibilita' iva carburanti

Discussione in 'Iva' iniziata da p.urbane, 7 Marzo 2008.

  1. p.urbane

    p.urbane Utente

    Salve a tutti,
    sto facendo una ricerca su internet circa la deducibilita' del costo del carburante e la relativa detraibilita' dell'iva.
    Premetto che nel piano dei conti della mia imprersa, i conti relativi al carburante sono 2:
    carburante da autotrazione e carburante da riscaldamento e gruppi elettrogeni.

    Essendoci questa distinzione immagino che ci sia un diverso trattamento fiscale tanto a livello di determinazione del reddito d'impresa quanto a livello di detraibilita' dell'iva.

    Non sono riuscito a capire in che misura tali costi sono deducibili dal reddito nonche' in che misura l'impresa puo' portare in detrazione l'iva sull'acquisto di tali carburanti.

    Per schematizzare cio' che mi interessa sapere e rendere piu' sintetica la mia richiesta vi espongo il problema nel modo seguente:

    Carburante da autotrazione: deducibile al? -- iva detraibile al?
    Carburante da riscaldamento e gruppi elettrogeni: deducibile al? -- detraibile al?

    Spero riusciate a darmi una risposta dato che sono due giorni che cerco e ho solamente trovato una montagna di articoli, decreti legislativi e via dicendo che non sono per niente chiari.
    Un saluto, Piergiorgio.
     
  2. p.urbane

    p.urbane Utente

    Riferimento: Deducibilita' e detraibilita' iva carburanti

    Diciamo che per quanto riguarda il carburante da autotrazione, ho trovato la risposta, nel senso che tutti gli autoveicoli (indicati nel comma 1 dell'articolo 54 del DL 285 del 30/4/1992) utilizzati esclusivamente come beni strumentali nell'attivita' propria dell'impresa nonche' veicoli adibiti ad uso pubblico o dati in uso promiscuo ai dipendenti per la maggior parte del periodo d'imposta, sono deducibili per intero.

    Tutti gli altri autoveicoli non indicati nel suddetto comma 1 sono deducibili nella misura del 50% ad eccezione dei rappresentanti di commercio che hallo la percentuale di deduzione all'80%.

    Per quanto riguarda invece la detraibilita' dell'iva, l’articolo 19 bis1 e successive deroghe del D.P.R. 633/72 stabilisce che l'imposta relativa all'acquisto o all'importazione di carburanti e lubrificanti destinati ad autovetture e veicoli, aeromobili, navi e imbarcazioni da diporto è ammessa in detrazione se è ammessa in detrazione l'imposta relativa all'acquisto, all'importazione o all'acquisizione mediante contratti di locazione finanziaria, di noleggio e simili di dette autovetture, veicoli, aeromobili e natanti.



    Penso che la risposta, limitatamente al carburante da autotrazione, sia questa e correggetemi se sbaglio.

    Non riesco pero' a trovare nulla sul carburante da riscaldamento e gruppi elettrogeni.

    Chi mi puo' aiutare?

    Grazie, tafazio.
     
  3. Tale79

    Tale79 Utente

    Riferimento: Deducibilita' e detraibilita' iva carburanti

    - carburante AUTOCARRO proprietà della società:
    IVA DETRAIBILE 100% COSTO DETRIBILE 100%
    - carburante AUTOVETTURA proprietà della società:
    IVA DETRIBILE AL 40% COSTO DETRAIBILE 40%

    - COMBUSTIBILE DA RISCALDAMENTO se utilizza esclusivamente per la
    società sia l'IVA che il COSTO sono deducibili al 100%.
     
  4. hillary

    hillary Utente

    Riferimento: Deducibilita' e detraibilita' iva carburanti

    - sono daccordo con tale79 aggiungo se riscaldamento uso promiscuo iva indeducibile costo 50%.
     
  5. GINEVRA

    GINEVRA Utente

    Riferimento: Deducibilita' e detraibilita' iva carburanti

    AIUTOOO!!!
    ho letto un articolo in cui si parla dell'art.54 dl 285 comma 1 in cui si parla di automezzi dati in uso promiscuo a dipendenti con deducib.al 100%... ora io debbo contabilizzare la scheda carburtanti di tali autovetture date in uso ai quadri della srl per cui lavoro e mi chiedo la % di deducibilità iva è al 40 o al 100%...grazie a chiunque mi risponda:rolleyes:
     
  6. jean claude

    jean claude Utente Registrato

    Riferimento: Deducibilita' e detraibilita' iva carburanti

    I casi sono due:
    1) il veicolo viene dato in uso ai dipendenti fatturando agli stessi un importo che dall'1/3/2008 deve essere almeno pari al fringe-benefit tassato in capo al dipendente stesso. In tal caso l'iva sulle spese di gestione è totalmente detraibile. Se poi l'auto è stata acquistata da non più di 5 anni si potrebbe anche pensare di effettuare una rettifica a favore del contribuente di una parte dell'iva a suo tempo detratta in modo parziale;
    2) il veicolo viene dato in uso ai dipendenti a titolo gratuito. In questo caso l'iva è detraibile al 40% e la messa a disposizione del veicolo al dipendente è esclusa da iva.
     

Condividi questa Pagina

CHIUDI E CONTINUA LA NAVIGAZIONE