controlli art 36 ter

Discussione in 'Dillo a Fisco e Tasse' iniziata da max, 31 Gennaio 2005.

  1. max

    max Ospite

    Vorrei sapere se per quanto riguarda i controlli formali art 36 ter il termine del 2^ anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione è rispettato se la richiesta dei documenti viene effettuata entro tale termine, ma la comunicazione al contribuente (a suo sfavore) dell'esito del controllo viene data oltre.

    grazie
     
  2. Nico

    Nico Ospite

    Il comma 1 dell'art. 36-ter D.P.R. 600/73 dispone che gli uffici devono effettuare il controllo formale vero e proprio delle dichiarazioni entro il 31 dicembre del 2° anno successivo a quello di presentazione. Il termine viene fissato con riferimetno alla momento in cui deve aver inizio il controllo e, quindi, l'eventuale richiesta di documentazione o chiarimenti al contribuente.
    La comunicazione contenente l'esito del controllo può essere inviata, tramite raccomandata A.R., anche dopo la scadenza prevista dall'art. 36-ter.
    Questa comunicazione, a differenza dell'avviso bonario che viene inviato a seguito del controllo automatizzato delle dichiarazioni (art. 36-bis D.P.R. 600/73), deve necessariamente contenere anche i motivi delle eventuali rettifiche di imponibili, imposte, ritenute alla fonte, contributi e premi dichiarati.
    A me è successo di ricevere una comunicazione quasi totalmente in bianco, se non fosse per le maggiori imposte e sanzioni ed erano sbagliate anche quelle...
    Ciao.

    [%sig%]
     

Condividi questa Pagina

CHIUDI E CONTINUA LA NAVIGAZIONE