comodato d'uso x auto

Discussione in 'Professione Professionista' iniziata da Paoletta, 3 Maggio 2004.

  1. Paoletta

    Paoletta Ospite

    Ciao!

    Ho saputo che per scaricare i costi della macchina devo fare un comodato d'uso gratuito alla ditta (che sono sempre io!!).
    Ma mi serve necessariamente un comercialista, o questa operazione la posso fare da sola??

    grazie
    ciao ciao
     
  2. franco

    franco Ospite

    Puoi servirti di questo schema.


    CONTRATTO DI COMODATO
    L’anno duemilaquattoro il giorno .. del mese di .... in .... tra i sottoscritti Sigg.ri : .......nata a ..... il 00/00/00 e residente in ......Via .......n..., c.f. ........, quale comodante da una parte, e ......, nata a .....o il 00/00/00 e residente in .... Via .......n..., c.f. ..... dall’altra quale comodatario, si conviene e stipula quanto segue:
    1)tizio concede in uso gratuito a caio l’autovettura .... tg. 00000000 di sua esclusiva proprietà;
    2)la durata è fissata in anni 5 con decorrenza dal .......e scadenza al ........ Alla scadenza del termine sopra convenuto il comodatario è obbligato a restituire il veicolo avuto in comodato nel presente contratto;
    3)il comodatario dichiara di aver guidato il mezzo, ritenendolo conforme alle caratteristiche volute ed idoneo all’uso che ne vuol fare;
    4)il comodatario si obbliga a custodire l’autoveicolo e conservarlo con la massima diligenza assumendosi ogni relativa responsabilità. Ogni spesa ordinaria o straordinaria (ivi comprese bollo ed assicurazione obbligatoria) saranno a carico del comodatario;
    5)è fatto espresso divieto di cessione del contratto, senza il consenso scritto del comodante;
    6)il comodatario è costituito custode dell’ autovettura oggetto del presente contratto ed è direttamente responsabile verso il comodante ed i terzi dei danni causati per sua colpa da qualsiasi abuso o trascuratezza nell’uso dei mezzo;
    7)tutti i patti contrattuali sopra riportati sono validi ed efficaci tra le parti se non modificati da leggi speciali in materia di comodato, in quanto applicabili. Qualunque altra modifica al presente contratto può avere luogo e può essere prevista solo con atto scritto;
    8)per quanto non contemplato nel presente contratto si fa riferimento alle norme del cod. civ. e delle altre leggi in vigore

    Letto, confermato e sottoscritto
    IL COMODANTE
    COMODATARIO
     
  3. Paoletta

    Paoletta Ospite

    MA GRAZIEEEEEEEEEEEEE!!!!!
    Mi piace tanto sapere le cose e farle da sola!!! Beh, in questo caso proprio sola non sono....

    grazie
     
  4. faifaf

    faifaf Ospite

    Per scaricare i costi dell'auto ho realizzato un comodato d'uso ma mi domando se tale atto debba essere registrato presso l'agenzia delle entrate per avere un effetto dal punto di vista fiscale oppure basta la semplice scrittura privata.
     
  5. alberto.

    alberto. Ospite

    basta la semplice scrittura privata.
    il comodato può essere, cmq, anche verbale
     
  6. ats

    ats Ospite

    suggerirei una scrittura privata inviata a se stessi con plico raccomandato ... così viene apposta una data certa.
    per il comodato in forma verbale ... ho qualche perplessità ... anche se avrei detto anche io la stessa cosa.
    la forma per il comodato d'uso di beni immobili è quella scritta (con obbligo di registrazione a tasa fissa), per i beni mobili va bene anche quella verbale (senza registrazione dato che è richiesta solo in caso d'uso) ... ma per i beni mobili registrati non ne sono proprio sicuro se è sufficiente la forma verbale.
     
  7. alberto.

    alberto. Ospite

    è obbligatoria solo la registrazione dei contratti di comodato fatti per iscritto di beni immobili.
    ciò non toglie che possa esser fatto verbalmente e non v'è l'obbligo di registrazione se non enunciato in altri atti.

    il comodato di bene mobile può essere verbale e scritto e non v'è l'obbligo di registrazione. v'è l'obbligo in caso d'uso ai sensi del dpr 131/86
    cmq l'imposta fissa di registro è 168€ dal 01/02/2005
    Risoluzione del 06/02/2001 n. 14
     
  8. ats

    ats Ospite

    hai ragione alberto, subito dopo che ho scritto il post precedente ho trovato questo articolo al link che riporto e consiglio di leggere, ma non ho più avuto tempo di ricommentare. ciao.

    http://www.fiscooggi.it/reader/?MIval=cw_usr_view_articoloN&articolo=16853&giornale=17231
     
  9. lorella

    lorella Ospite

    buongiorno a tutti.. scusate l'intromissione.. ma avrei necessità di sapere, in caso di comodato di autovettura, chi è responsabile di eventuali multe. mi spiego meglio. quando l'auto (di proprietà personale dell'amministratore) viene data in comodato ad una società, si riceve una multa dopo tre mesi ma nessuno può più ricordare chi effettivamente la guidava.. a chi va qualsiasi responsabilità della multa compresa l'eventuale sospensione della patente?
    grazie in anticipo a chi mi sa aiutare. ciao
     
  10. andy79

    andy79 Utente

    Riferimento: comodato d'uso x auto

    Se ho capito bene quindi per poter detrarre le spese carburante di un'auto intestata per fare un esempio ad uno dei miei genitori basta compilare questo contratto di comodato. Quello che non ho ancora capito è
    1) tale contratto va registrato o no?
    2) nella scheda carburante, all'interno delle caselle "intestatario del veicolo" e "luogo e data di nascita" devo inserire i dati del proprietario (mio padre) o di chi la ha in comodato (nella fattispecie io)?

    Rispondete per favore, grazie
     

Condividi questa Pagina