Cessione Azienda Con Plusvalenza

Discussione in 'Unico Società Persone' iniziata da Aracne, 14 Luglio 2008.

  1. Aracne

    Aracne Utente

    Una società di persone vende la propria attività ad un'altra società, e realizza una certa plusvalenza, poi chiude la partita Iva e cessa tutto. Questa plusvalenza va inserita nell'Unico della società o in capo ai soci nel loro unico? E in quali quadri va inserita? Oppure va registrata direttamente nella contabilità della società?
     
  2. saura

    saura Utente

    Riferimento: Cessione Azienda Con Plusvalenza

    la plusvalenza prodotta dalla cessione d'azienda in una società di pesone produce reddito d'impresa e può essere tassato in via ordinaria o frazionato (rateizzato), questa differente scelta di procedura prevede dei vincoli per quanto riguarda i soci che nel secondo caso preposto sono subordinati anch'essi allo stesso trattamento. per poterla rateizzare nei 3 successivi periodi 'dimposta l'azienda deve essere posseduta da almeno 3 anni e deve essere richiesta tramite la dichiarazione dei redditi, devi tener conto nell'utile civilistico della quota di plusvalenza del periodo come aumento e come diminuzione la totale plusvalenza.
    ovviamente sussite il dovere di mantenere in vita la società inattiva per tutto il tempo della rateizzazone, altrimenti la consideri in unica soluzione.
     
  3. Aracne

    Aracne Utente

    Riferimento: Cessione Azienda Con Plusvalenza

    I soci non intendono frazionare la plusvalenza, in quanto la società è già stata chiusa. Il mio dubbio consiste nel fatto che questa plusvalenza, portata nel quadro RG della dichiarazione Unico SP, (RG5 ?) poi si trasformi per i soci praticamente in reddito di partecipazione da dichiarare nel quadro RH. E' così? E ci devono pagare su anche i contributi eccedenti il minimale?
     
  4. prostaf

    prostaf Utente

    Riferimento: Cessione Azienda Con Plusvalenza

    Assolutamente si, l'unica cosa che puoi evitare se avevi prontamente chiuso la posizione INPS è il pagamento degli acconti, e puoi provare a non pagare la parte extraminimale se proviene tutta dalla plusvalenza.

    In questo ultimo caso aspettati di dover discutere con l'INPS però. Loro non la verdanno così, ma gli estremi per aver ragione ci sono tutti.

    La cessione dell'attività determina cessazione di attività ai fini INPS con conseguente cancellazione da quel momento, ergo da li si interrompe la debenza contributiva. Provaci in un paio di casi a roma hanno accettato il concetto.
     
  5. Vale1970

    Vale1970 Utente

    Riferimento: Cessione Azienda Con Plusvalenza

    e se il pagamento della sns ceduta avviene a rate in 59 rate deve esistere finche non incassato anche se in semplificata???:s-sault:
     

Condividi questa Pagina

CHIUDI E CONTINUA LA NAVIGAZIONE