Acquisto cialde caffè

Discussione in 'Iva' iniziata da Silvan, 16 Dicembre 2009.

  1. Silvan

    Silvan Utente

    Una Srl acquista cialde per la macchinetta del caffe in comodato d'uso gratuito e i boccioni per l'erogazione di acqua.
    L'Iva relativa a queste fatture è deducibile? E il relativo costo ai fini delle imposte sui redditi?

    Grazie
     
  2. Gio.

    Gio. Utente

    Riferimento: Acquisto cialde caffè

    se collocati nei locali dell'impresa, Iva relativa detraibile e costo inquadrato come "spese di rappresentanza sottostante a nuova normativa.-
    Saluti.-:yes2:
     
  3. DOD73

    DOD73 Utente

    Riferimento: Acquisto cialde caffè

    d'accordo sull'iva, qualche perplessita' sul resto ce l'ho.
     
  4. Kob

    Kob Utente

    Riferimento: Acquisto cialde caffè

    credo sia importante distinguere l'ipotesi in cui l'azienda ceda gratuitamente i caffè/l'acqua ai proprio dipendenti, rispetto all'ipotesi in cui gli stessi vengano ricevenduti ai dipendenti stessi.

    Secondo l'opinione di un autore (L. Cacciapaglia):
    a) se le cialde acquistate dall’azienda vengono regalate, l’IVA sull’acquisto è al 4% ed è interamente indetraibile, mentre il costo (compreso dell’IVA non detratta) costituisce spesa di rappresentanza da ridurre preliminarmente al 75% e da porre poi a raffronto con gli scaglioni di ricavo previsti dal DM per verificarne la deducibilità ai fini delle imposte dirette;
    b) viceversa, se le cialde sono ”rivendute” a terzi, l’IVA sull’acquisto è al 10% ed è interamente detraibile, mentre il costo è completamente deducibile ai fini delle imposte sui redditi e IVA. L’azienda ha l’obbligo di emettere ricevuta fiscale all’atto dell’incasso del prezzo della cialda nonché di annotare giornalmente l’incasso (anche) sul registro IVA dei corrispettivi.
     
  5. DOD73

    DOD73 Utente

    Riferimento: Acquisto cialde caffè

    ciao kob. Scusa voglio capire bene. L'autore sostiene che se il caffe' viene offerto ai dipendenti, gratuitamente, e' spesa di rappresentanza. E dov'e' la promozione dell'immagine aziendale in tutto questo?
     
  6. Kob

    Kob Utente

    Riferimento: Acquisto cialde caffè

    se manca il corrispettivo ... mi sembra ragionevole considerare la spesa quale costo di rappresentanza ai fini delle imposte sui redditi ... e di certo se si offre il caffè ai dipendenti l'immagine dell'azienda ne esce bene (meglio) rispetto all'ipotesi in cu il caffè viene fatto pagare (o peggio ancora non viene proprio offerto né gratis, né a pagamento).

    D'altra parte, se non è spesa di rappresentanza, mi riesce difficile inquadrare il costo in altra categoria ... ma sono aperto ad ascoltare proposte alternative motivate ... :eek:
     
  7. Nicoletta

    Nicoletta Utente

    Riferimento: Acquisto cialde caffè

    Mi avete messo una pulce nell'orecchio grossa come un elefante ... sono andata a prendere nel raccoglitore delle mie fatture di acquisto la fattura delle cialde del caffè ed a me vengono fatturate con iva 20%.
    Ora vi chiedo: come fa il mio fornitore a sapere se io farò pagare il caffè ai dipendenti oppure lo regalerò, informazione fondamentale per sapere se fatturare al 4% o al 10%?
    O forse ho capito male i precedenti interventi?
    Salutoni ...
     
  8. DOD73

    DOD73 Utente

    Riferimento: Acquisto cialde caffè

    Premetto che io non voglia mettermi a fare polemiche di nessun tipo. Tra l'altro si sta parlando di un pubblicista che sa fare bene il proprio mestiere. Noi altri ne facciamo un altro e grazie agli spunti dottrinali ci barcameniamo nel mare magnum del diritto tributario italiano. Cerco soltanto di capire la relazione che sussiste tra promozione dell'immagine dell'azienda e il consumo gratuito di caffe' (ma si puo' dire di beni vari in generale) da parte dei dipendenti. E' chiaro che l'azienda ci fa bella figura coi propri dipendenti e forse in questo modo aumenta la loro produttivita', ma siamo sicuri che aumentano anche i ricavi? Cioe' i terzi estranei non sono i destinatari di questo tipo di promozione, ma sappiamo che costituiscono il mercato potenziale. Ovviamente e' una mia opinione. Tempo fa ricordo di aver trattato un caso simile e l'autore propinava per l'inquadramento di questo tipo di spese negli oneri di utilita' sociale di cui all'art. 100, co. 1 del tuir. Punti di vista?
     
  9. Kob

    Kob Utente

    Riferimento: Acquisto cialde caffè

    scrivi bene Nicoletta: c'è un solo modo - a mio avviso - è l'azienda che deve far sapere al fornitore quale aliquota applicare (assumendose la responsabilità). Tempo fa era pure uscita un risoluzione che trattava proprio questa fattispecie (aliquota 4% vs. 10%): risoluzione 124 del 2000
     
  10. Kob

    Kob Utente

    Riferimento: Acquisto cialde caffè

    se è spesa di rappresentanza ... non vi è alcun collegamento diretto con un presunto aumento di ricavi ... si promuove l'immagine tout court

    (diverso il caso - p.es. - dei costi di pubblicità: lì la relazione costo - ricavo deve sussistere ...)
     

Condividi questa Pagina