770 inviato in ritardo

Discussione in 'Dillo a Fisco e Tasse' iniziata da mariateresa79, 18 Luglio 2008.

  1. mariateresa79

    mariateresa79 Utente

    Salve, in questi giorni è arrivata ad un nostro cliente una parcella con data luglio 2007, ovviamente il professionista il giorno 16 (ultimo giorno di pagamento delle tasse!!!!), voleva da noi la certificazione dei compensi...., abbiamo così fatto pagare al nostro cliente il 1040 con ravvedimento e inviato la certificazione al professionista...adesso l'ultimo problema che abbiamo è l'invio del 770....
    In questo caso dato che sono scaduti i termini chi può incorrere in una sanzione io professionista che invio in ritardo il 770 oppure il mio cliente??
    Se avete qlc idea per tutelarmi mi fate sapere??
    Grazie Buon Lavoro
     
  2. alberto

    alberto Ospite

    Riferimento: 770 inviato in ritardo

    se è un 770 semplificato hai 90 giorni di tempo per inviare il 770 tardivo (ma cmq valido) .. se hai già presentato il 770 i termini, questo è una integrazione, barri 770 integrativo, data impegno oggi, il cliente paga il ravvedimento per la mancata indicazione del percipiente (51 euro 1/5 codice 8911 + 51 8906)

    se invece è un 770 ordinario e lo avevi già inviato privo di questo percipiente ,ti basta mandare una correttiva nei termini (30/09)

    ciao
     
  3. dspocchi

    dspocchi Utente

    Riferimento: 770 inviato in ritardo

    Nel caso di 770 semplificato inviato nei termini dove per errore il percipiente è stato inserito con P.Iva e non con Cod. Fisc. cosa bisogna fare?? Che sanzioni ci sono???

    Domanda + importante quando il percipiente và inserito con P.Iva e quando con Cod. Fisc.????

    es. Avv - Notaio - Commercialista - ecc... come vanno inseriti????
    se ho Studio Notarile..... - Studio commerciale ...... - Studio Pippo cosa uso P.Iva o Cod. Fisc.

    Grazie mille
     
  4. alberto

    alberto Ospite

    Riferimento: 770 inviato in ritardo

    vanno sempre indicati i codici fiscali (che nella maggior parte dei casi coincidono con la partita iva, in caso di società o associazioni professionali)
    controlla con entratel, consultazioni, informazioni anagrafiche..

    in ogni caso il tuo mi pare un errore formale, il percipiente è comunque identificabile.. se vuoi manda una dichiarazione integrativa, sanzioni dovute zero.
    ciao
     
  5. dspocchi

    dspocchi Utente

    Riferimento: 770 inviato in ritardo

    Ok..bene..grazie mille...avevo paura che anche per un errore formale ci potessero essere delle sanzioni...notai, avvocati, geom., ing., ecc. li ho inseriti con p.iva e non con il loro cod.fisc.


    Ti posso fare un'altra domanda??
    Non è sui 770, ma sul rimborso pedaggi autostradali per gli autostrasportatori.

    Ho trovato sul sito Alboautotrasportatori tutta la procedura, ma secondo i miei calcoli nessun autostrasportatore potrà usufruirne se ha solo un camion.

    Ti faccio un es. pedaggi autostradali 2007 € 11.000 l'automezzo è euro 4 quindi (secondo il loro schema) moltiplico per 1,75 che dà € 19.250, ma sempre nel loro schema la quota minima per avere rimborsi è € 51.646 irraggiungibile per tutti...:confused:

    Forse ho capito male io il procedimento di calcolo??:confused:

    Avrei bisogno di una mano....grazie mille
     
  6. mariateresa79

    mariateresa79 Utente

    Riferimento: 770 inviato in ritardo

    Grazie a tutti per l'attenzione, il 770 che dobbiamo inviare è un 770 semplificato, ed inoltre il contribuente prima di questa parcella non era tenuto all'invio, quindi bisogna inviarlo entro 90 gg.
    La sanzione di cui sopra pari ad 1/5 si riferisce solo al 770 integrativo oppure anche ad un 770 inviato in ritardo (cioè il mio caso?)
    Grazie della disponibilità

    Ps. Grazie per la dritta sui pedaggi degli autotrasportatori, abbiamo molti clienti autotrasportatori, quindi la cosa mi interessa, ho scaricato anche io il materiale dal sito, controllo e ci confrontiamo sulle modalità di calcolo.
     

Condividi questa Pagina

CHIUDI E CONTINUA LA NAVIGAZIONE