Nautica da diporto 2022 (eBook)

Nautica da diporto 2022 (eBook)

Il punto sulla disciplina fiscale e amministrativa che caratterizzano il settore della “Nautica da diporto” relativamente a privati e imprese; pdf 244 pag.

Leggi dettagli prodotto

Il prodotto è in formato pdf - ISBN 9788891660152

In Promozione

17,90 € + 4% IVA

15,90 € + 4% IVA
(16,54 € IVA Compresa)
Data: 15/07/2022
Tipologia: E-Book


Dettagli prodotto

Disciplina amministrativa e fiscale della nautica da diporto.
Edizione 2022 - eBook  in pdf di 244 pagine.

  • Bonus Sud per investimenti in unità da diporto
  • Contratto di ormeggio, posto barca, pontili galleggianti e specchi d’acqua
  • Bunkeraggio, demolizione di imbarcazioni, Nautical design, gite turistiche e minicrociere
  • Abolizione esenzione accise sul gasolio per le unità da diporto a noleggio
  • Locazione, Leasing e noleggio di unità da diporto
  • Chiarimenti OIC sulla corretta classificazione in bilancio delle imbarcazioni a noleggio
  • IVA nella nautica da diporto
  • Imposte dirette, Imposta di registro e altri profili fiscali
  • Aspetti critici e di rilievo sanzionatorio

Il settore della Nautica da diporto è in continua evoluzione.

Il volume dopo aver passato in rassegna tutte le norme con cui si è operata la riforma e la cd. “controriforma” del Codice della nautica da diporto, svolge una disamina sul piano economico del fenomeno in Italia, per poi dare ampio rilievo alle disposizioni di natura tecnico-amministrativa (immatricolazione, registrazione e utilizzo delle imbarcazioni da diporto).

Le ultime riforme dell’intero settore hanno “aggiustato il tiro” in ordine ad alcuni aspetti centrali della materia che hanno riguardato, oltre allo sviluppo del settore, con peculiare riguardo alla definizione dei profili giuridici connessi alla gestione sul piano amministrativo di unità da diporto, anche e più in generale, la diffusione della cultura marinara, la tutela dell’ambiente marino, la regolamentazione della disciplina dei titoli di abilitazione, delle strutture diportistiche e, da ultimo, dell’utilizzo, locazione e noleggio delle unità da diporto, compresi natanti e le moto d’acqua, già in vigore dal 1° settembre 2021.

Il tutto in un’ottica di rilancio del settore e di maggiore fruibilità del mare anche da parte delle persone diversamente abili.

Proprio in ragione delle numerose novità recate dai diversi interventi normativi e di prassi, dopo una breve “misurazione” del fenomeno della nautica da diporto in Italia sul piano economico, si è dedicato ampio rilievo alle novelle di natura tecnico-amministrativa introdotte in tema di immatricolazione, registrazione e utilizzo delle imbarcazioni da diporto che, finalmente, mediante l’introduzione del Sistema telematico centrale della nautica da diporto (SISTE), affermano la presenza di forme unificate e semplificate di carattere informatico-telematico in grado di garantirne l’immediata fruibilità ai fini dei controlli, maggiore sicurezza, facilità di implementazione e, non ultimo, un ulteriore slancio al settore della nautica proprio in un momento in cui lo stesso si avvia verso la strada della ripresa.

Passando ai profili di natura tributaria, l’analisi è svolta mediante la disamina della disciplina applicabile, ai fini della imposizione diretta, dell’Iva, dell’Imposta di Registro, in relazione all’acquisizione, alla gestione e manutenzione delle unità da diporto, con particolare attenzione a tutti quei profili di eminente interesse fiscale concernenti la locazione e il noleggio delle imbarcazioni, il Leasing nautico, l’acquisto di imbarcazioni nuove o usate, la compravendita in ambito comunitario ed extra-UE, la fornitura di servizi necessari al funzionamento delle stesse unità, la fornitura ed utilizzo dei beni accessori, le Accise sul rifornimento di prodotti petroliferi (cd. bunkeraggio), il vettovagliamento, i contratti di ormeggio, la disciplina del c.d. “posto barca”, ivi compresa l’applicazione della tassa sui rifiuti e l’applicazione dell’IMU sugli “specchi d’acqua”.

Il volume passa in rassegna sia le misure introdotte dalle Linee guida anti COVID-19 per la nautica da diporto, sia le norme del decreto legislativo 12 novembre 2020, n. 160, cd. “Correttivo” al Codice della nautica da diporto, sia le novità Iva in tema di locazione/noleggio di unità da diporto, nonché di navigazione in alto mare così come, da ultimo, regolamentate dalla legge di Bilancio 30 dicembre 2020, n. 178.

Ampio spazio è dedicato alle diverse posizioni di prassi (tra questi, provvedimenti dell’Agenzia delle entrate nn. 151377/2021, 352534/2021, 341339/2020, 234483/2020 e risoluzioni nn. 39/2021, 54/2021, 47/2020, 62/2020) assunte, soprattutto nell’ultimo biennio, dall’Agenzia delle entrate, dirette a disciplinare le modalità di applicazione del regime di non imponibilità Iva della cessione, locazione e noleggio di unità da diporto mediante il cd. “criterio di effettività” e la nuova dichiarazione d’alto mare in vigore dal 14 agosto 2021.

Assume importanza anche la disamina della disciplina del Bonus sud per investimenti nelle aree assistite mediante l’acquisizione e la messa a noleggio/locazione di unità da diporto, prorogata fino al 31.12.2022 (oggetto dell’Interrogazione parlamentare n. 5.07730 del 2022 e della Newsletter OIc del maggio 2022).

Specifici approfondimenti sono, inoltre, dedicati alle importanti questioni del “Redditometro” e del “Monitoraggio fiscale” e al loro impatto rispetto al fenomeno in esame, nonché alla disciplina normativa di contrasto degli illeciti perpetrati nel comparto (Società di comodo e a perdita sistematica, assegnazione gratuita delle imbarcazioni in godimento ai soci, abuso del diritto in relazione al Leasing nautico, utilizzo di unità da diporto per finalità diverse dall’abilitazione e trasporto di passeggeri in caso di noleggio/locazione di imbarcazione).

Il volume si chiude con gli aspetti critici e di rilievo sanzionatorio maggiormente diffusi.

Indice prodotto

Sintesi
Prefazione
1. La rilevanza economica del settore
1.1 I “numeri” della nautica in generale e il rapporto con il PIL
1.2 Il parco nautico italiano
1.3 La produzione dei cc.dd. “Superyacht”
1.4 I mercati esteri di destinazione della produzione cantieristica italiana
1.5 La situazione dei porti e dei punti di ormeggio
1.6 Le patenti nautiche nel nostro Paese
1.7 La diffusione dei contratti di Leasing nautico
1.8 L’indotto occupazionale di settore
1.9 Nautica da diporto e COVID-19
1.9.1 Le misure di contrasto alla pandemia adottate a livello centrale
1.9.2 La situazione a livello regionale
1.9.3 Norme sanzionatorie in caso di mancata applicazione delle linee guida anti COVID-19 in ambito nautico
2. L’evoluzione normativa del Codice della nautica da diporto
2.1 La riforma del Codice della nautica operata con il D.lgs. n. 229/2017: premessa generale
2.2 I “correttivi” adottati con il D.lgs. n. 160/2020
2.3 Gli obblighi amministrativi generali in tema di registrazione, immatricolazione e utilizzo di unità per la navigazione da diporto
2.3.1 Il Sistema Centrale della Nautica da Diporto (SISTE)
2.3.2 L’Archivio nazionale dei prodotti delle unità da diporto
2.3.3 Natanti da diporto e moto d’acqua: distinzioni e nuove prescrizioni di utilizzo, locazione e noleggio (la marcatura CE)
2.3.4 Immatricolazione delle unità da diporto acquisite in Leasing (locazione finanziaria)
2.3.5 Iscrizione nel registro internazionale delle navi destinate esclusivamente al noleggio per finalità turistiche
2.3.6 Utilizzo delle unità da diporto per fini commerciali (per la somministrazione itinerante di cibo e bevande e per il commercio al dettaglio - c.d. “commercial yacht”)
2.3.7 L’iscrizione provvisoria delle navi e delle imbarcazioni da diporto
2.3.8 Vendita all’estero dell’imbarcazione e iscrizione di imbarcazione straniera
2.3.9 Le “unità da diporto a controllo remoto” (cc.dd. “droni”)
2.3.10 L’Anagrafe nazionale delle patenti nautiche e le altre novità in tema di patente nautica
2.3.11 L’obbligo della patente nautica per il noleggio occasionale
2.3.12 Istruttori professionali di vela
2.3.13 Scuole nautiche
2.3.14 Centri di istruzione per la nautica
2.3.15 La giornata del mare e della cultura marina
2.4 Le misure a tutela della disabilità e la “Nautica sociale”
3. Mezzi, dotazioni, provviste, spazi e requisiti per la navigazione da diporto
3.1 I mezzi per la navigazione da diporto. Tipologie e caratteristiche generali
3.2 Dotazioni di bordo e di sicurezza
3.3 Provviste di bordo
3.4 I cc.dd. “documenti di bordo”: licenza di navigazione (anche provvisoria), certificato di sicurezza e dichiarazione di potenza
3.5 I requisiti tecnici per le navi adibite alla navigazione interna
3.6 Gli spazi portuali per la nautica da diporto (…il c.d. “posto barca”)
3.7 Accosti in transito, campi di ormeggio, ricovero a secco
3.8 Le concessioni demaniali marittime: aspetti di interesse e profili di criticità
3.8.1 Le aree demaniali per la nautica da diporto. Il regime di concessione ai privati
3.8.2 Concessioni demaniali marittime e obbligo di evidenza pubblica
3.8.3 La proroga delle concessioni demaniali marittime
3.8.4 I nuovi criteri di quantificazione dei canoni relativi alle concessioni demaniali marittime
4. Locazione, Leasing e noleggio di unità da diporto
4.1 La locazione, il Leasing e il noleggio: dal Codice della navigazione a quello della nautica da diporto
4.2 Le varie tipologie contrattuali “da diporto”
4.2.1 La locazione commerciale
4.2.2 Il contratto di noleggio (...la nuova formula “ a cabina”)
4.2.3 La locazione finanziaria
4.3 L’estensione del regime di non imponibilità dell’art. 8-bis del D.P.R. n. 633/1972 anche alle cessioni, locazioni e noleggi di unità da diporto direttamente utilizzate in “attività economiche”
4.4 Determinazione del presupposto territoriale per l’applicazione dell’Iva sui canoni di locazione/noleggio in rapporto all’utilizzo dell’imbarcazione da diporto anche al di fuori dell’Unione europea
4.4.1 Introduzione
4.4.2 Locazione e noleggio “a breve termine” e “non a breve termine”
4.4.3 Il previgente criterio forfetario di applicazione dell’Iva sulla parte di canone correlata all’utilizzo dell’imbarcazione all’interno della UE
4.4.4 Il nuovo “criterio di effettività” per la determinazione della base imponibile Iva (Legge di bilancio 2020, n. 160/2019)
4.4.4.1 Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate prot. n. 234483/2020 del 15 giugno 2020 (i “mezzi di prova” per dimostrare l’utilizzo effettivo fuori dalla UE)
4.4.4.2 Risoluzione dell’Agenzia delle entrate n. 47/E del 17 agosto 2020 (l’estensione della disciplina analitica anche ai contratti “non a breve termine”)
4.4.4.3 Risoluzione dell’Agenzia delle entrate n. 62/E del 30 settembre 2020 (la disciplina applicabile medio-tempore)
4.4.4.4 Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate prot. n. 341339/2020 del 29 ottobre 2020 (le istruzioni di dettaglio sui mezzi di prova e la “dichiarazione anticipata” di non imponibilità)
4.4.5 Le modifiche recate dalla legge di bilancio 2021, n. 178/2020
4.4.5.1 La non imponibilità IVA (delle cessioni e) della locazione e noleggio delle navi da diporto (art. 1, commi 708 e 709, della legge n. 178/2020)
4.4.5.2 La non imponibilità IVA della locazione e noleggio (non a breve termine) delle imbarcazioni da diporto (il nuovo regime auto-dichiarativo)
4.4.5.3 Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate prot. n. 151377/2021 del 15 giugno 2021 (il modello per la dichiarazione di utilizzo dell’imbarcazione per i contratti “non a breve termine”).
4.4.5.4 Risoluzione n. 39 del 28 maggio 2021 (l’utilizzo delle navi di nuova costruzione)
4.4.5.5 Risoluzione n. 54 del 6 agosto 2021 (presentazione della dichiarazione d’alto mare da parte di soggetti non residenti e di fornitori indiretti)
4.4.5.6 Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate n. 352534 del 9 dicembre 2021 (i Raccomandatari marittimi quali soggetti abilitati alla trasmissione delle dichiarazioni di utilizzo)
4.4.6 Criticità sollevate da ASSONIME
4.5 Il noleggio occasionale di unità da diporto
4.6 Il noleggio e la locazione di natanti da diporto: le nuove regole introdotte dal 2022
4.6.1 Cenni introduttivi
4.6.2 I nuovi adempimenti introdotti dal D.M.: 1° settembre 2021 per la locazione/noleggio di natanti e moto d’acqua per il 2022
4.7 Il regime di favore (fiscale e contributivo) connesso all’iscrizione delle navi da diporto nel Registro internazionale
5. Il contratto di ormeggio, il posto barca, i pontili galleggianti e gli specchi d’acqua
5.1 Il contratto di ormeggio
5.2 Il rapporto di sub-concessione del posto barca
5.3 Il regime fiscale del concessionario demaniale marittimo
5.4 Profili fiscali della cessione della proprietà superficiaria di un porto turistico
5.5 La locazione/affitto del posto barca e rilevanza ai fini fiscali
5.6 (Segue...) la locazione degli ormeggi
5.7 La categoria catastale del “posto barca”
5.8 Il godimento del posto barca attraverso l’assegnazione di titoli azionari da parte della società concessionaria di gestione del porto
5.9 La disciplina edilizia per la realizzazione di “pontili galleggianti”
5.10 La tassa sui rifiuti sui “posti barca”: il problema del soggetto passivo
5.11 Tassazione ai fini IMU degli “specchi d’acqua”
6. L’imposta sul valore aggiunto nella nautica da diporto
6.1 Introduzione
6.2 Compravendita di imbarcazioni da diporto in ambito Ue ed Extra-UE
6.2.1 La forma della compravendità di unità da diporto
6.2.2 Cessioni di unità da diporto tra soggetti nazionali
6.2.3 La compravendita di imbarcazioni da diporto in ambito comunitario
6.2.4 L’acquisto di mezzi di trasporto nuovi e usati in ambito comunitario
6.2.4.1 L’Iva sulle compravendite di unità da diporto “nuove”
6.2.4.2 L’Iva sul margine in relazione all’acquisto di unità da diporto usate
6.2.4.3 Tabella riepilogativa generale
6.2.5 Le importazioni ed esportazioni di imbarcazioni da diporto
6.2.5.1 Premessa
6.2.5.2 Le importazioni di imbarcazioni da diporto da Paesi extra-UE
6.2.5.3 (Segue…) le importazioni di imbarcazioni da diporto dal Regno Unito post Brexit
6.2.5.4 Le esportazioni di imbarcazioni da diporto ai fini Iva (prova dell’uscita dal territorio italiano)
6.3 Non imponibilità Iva delle cessioni di navi adibite alla “navigazione in alto mare”
6.3.1 Il regime di non imponibilità Iva delle operazioni, assimilate alle esportazioni, relative a navi (cessioni di navi, componenti, apparati motore, ricambi, dotazioni di bordo, forniture, ecc…)
6.3.2 I pregressi chiarimenti di prassi (risoluzioni nn. 2/2017 e 6/2018)
6.3.3 Le nuove previsioni e adempimenti introdotti con la legge di Bilancio 2021 (la cd. “dichiarazione d’alto mare”) applicabili dal 14 agosto 2021
6.4 Il regime Iva delle riparazioni a bordo di imbarcazioni da diporto
6.5 Regime Iva delle cessioni di navi adibite ai servizi di assistenza e soccorso, prestati nei laghi e nelle zone terrestri limitrofe
6.6 Il regime di non imponibilità delle operazioni di bunkeraggio
6.7 Il regime Iva dei servizi di demolizione
6.8 Non imponibilità Iva del servizio di vigilanza antipirateria
6.9 Non imponibilità Iva dei servizi di rifacimento, completamento, ampliamento, ammodernamento,
ristrutturazione e riqualificazione, prestati nei soli porti commerciali
6.10 Regime Iva dell’attività di “Nautical design”
6.11 Trattamento ai fini Iva delle gite turistiche e delle mini crociere
6.12 Regime Iva del trasporto urbano di persone effettuate mediante mezzi di trasporto
marittimo, lacuale, fluviale e lagunare
6.13 Adempimenti formali Iva e fatturazione delle operazioni
6.14 (Segue…) gli obblighi di fatturazione elettronica per la cessione di carburanti alle unità da diporto
6.15 (Segue…) obbligo di prova dell’imbarco delle provviste di bordo e obblighi di fatturazione elettronica
6.16 Detraibilità dell’Iva sugli acquisiti di imbarcazioni da diporto strumentali
7. Imposte dirette, Imposta di registro e Accise nella nautica da diporto
7.1 Introduzione
7.2 La Tonnage tax
7.3 Gli accantonamenti per i lavori di manutenzione delle navi
7.4 La deducibilità degli oneri e delle spese relativi a imbarcazioni da diporto
7.5 In particolare, sulla deducibilità dei costi di sponsorizzazione in ambito nautico
7.6 Il trattamento fiscale del noleggio occasionale di imbarcazioni da diporto
7.7 Rilevanza fiscale dei certificati di rating delle imbarcazioni per le gare veliche
7.8 La tassazione dei redditi dei lavoratori marittimi imbarcati su navi battenti bandiera estera
7.9 L’Imposta di registro nel settore della nautica da diporto
7.9.1 Compravendita di imbarcazioni da diporto da parte di soggetti privati e imposizione diRegistro
7.9.2 L’applicazione dell’Imposta di registro sugli atti di cessione di unità da diporto formati in Italia
7.9.3 Proroga delle concessioni demaniali marittime e imposta di registro
7.10 Le accise sulle operazioni di rifornimento di prodotti petroliferi a bordo (cd. bunkeraggio).
La sentenza n. C-341/20 del 16 settembre 2021 della Corte di Giustizia UE sull’esenzione dalle accise dell’attività di noleggio
8. Nautica e crediti di imposta
8.1 Spettanza del credito di imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno in caso di attività di noleggio/locazione di unità da diporto
8.1.1 Introduzione
8.1.2 La disciplina normativa
8.1.3 La prassi di riferimento
8.1.3.1 La circolare n. 34/E del 3.08.2016
8.1.3.2 La circolare n. 12/E del 13.04.2017
8.1.3.3 La circolare n. 38/E dell’ 11.04.2008
8.1.3.4 La risoluzione n. 222/E del 13.08.2009
8.1.3.5 La risoluzione n. 118/E del 22.12.2016
8.1.3.6 Risposte a Interpello nn. 68 e 69 del 2022
8.1.3.7 Risposta a Interpello n. 921-134/2021
8.1.3.8 Risposta a Interpello n. 252 del 2020
8.1.3.9 La risposta a Interpello n. 904-650/2020
8.1.3.10 Risposta a Interpello n. 322 del 2020
8.1.3.11 Risposta a Interpello n. 921-116/2017
8.1.3.12 Risposta a Interpello n. 954-1869/2017
8.1.4 Investimento iniziale finalizzato all’acquisizione di un’imbarcazione da diporto
8.1.4.1 Il perimetro della questione
8.1.4.2 L’unità da diporto quale parte di un progetto iniziale ex art. 2, punti 49, 50 e 51, del regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione, del 17 giugno 20144
8.1.5 Sulla corretta classificazione in bilancio delle imbarcazioni da diporto quali macchinari, impianti e attrezzature varie
8.1.6 L’unità da diporto quale “struttura produttiva”
8.1.7 Interrogazione parlamentare n. 5-07730, presentata dall’On. CANCELLIERI Maria Pia
8.1.8 I chiarimenti forniti dalla Fondazione OIC nella newsletter di maggio 2022
8.1.9 Riflessioni conclusive
8.2 Credito di imposta per il personale imbarcato ex art. 4, comma 1, del D.l. 30 dicembre 1997, n. 457
8.3 La compatibilità tra il credito per la salvaguardia della gente di mare e la Tonnage tax
9. Aspetti critici e di rilievo sanzionatorio
9.1 Introduzione
9.2 Leasing nautico e abuso del diritto tributario
9.3 Unità da diporto di “Società di comodo” e di società cc.dd. “in perdita sistemica”
9.4 Possesso di imbarcazioni in territorio estero. Gli obblighi comunicazionali in tema di “Monitoraggio fiscale”
9.5 Le norme di contrasto all’abusiva assegnazione di imbarcazioni da diporto in godimento a soci e familiari
9.6 L’applicazione del cd. “Redditometro” al settore della nautica da diporto
9.7 Esercizio di attività commerciali in violazione delle disposizioni previste dal Codice della nautica da diporto
9.7.1 Introduzione: la norma di cui all’art. 55 del Codice della nautica da diporto
9.7.2 Il perimetro applicativo della norma sanzionatoria di cui all’art. 55 D.Lgs. n. 171/2000
9.7.3 L’esercizio abusivo dell’attività di noleggio di unità da diporto
9.7.4 Esercizio di attività di trasporto di persone a titolo oneroso con unità da diporto
9.7.5 Intestazione fittizia di unità da diporto a società con utilizzo per godimento personale
9.7.6 La mancata presentazione della dichiarazione di svolgimento di attività commerciali in Italia da parte di unità battenti bandiera estera
9.7.7 Il caso di utilizzo di una imbarcazione formalmente adibita al noleggio/locazione, ma utilizzata anche per manifestazioni veliche
9.7.8 Possibili riflessi di natura fiscale delle violazioni di settore
9.8 La responsabilità per i danni alle imbarcazioni ormeggiate
9.9 Il numero dei passeggeri imbarcabili in caso di noleggio/locazione
Bibliografia

Descrizione breve

Il punto sulla disciplina fiscale e amministrativa che caratterizzano il settore della “Nautica da diporto” relativamente a privati e imprese; ebook in pdf di 244 pagine.

Edizione 2022.

Con il presente lavoro si è cercato di fare il punto sulle questioni di carattere amministrativo e fiscale che caratterizzano il settore della “Nautica da diporto”. Ampio rilievo alle novità di natura tecnico-amministrativa connesse alla immatricolazione, registrazione e utilizzo delle imbarcazioni da diporto. Specifici approfondimenti sono dedicati alle importanti questioni del “Redditometro” e del “Monitoraggio fiscale”.

Isbn: 9788891660152



SKU FT-46513 - Ulteriori informazioni: cat1e-book_pratici / cat2collana_e-book