Superamento crisi sovraindebitamento dopo L. 147/2021

Superamento crisi sovraindebitamento dopo L. 147/2021

Procedure di superamento delle crisi da sovraindebitamento dopo la Legge 147/2021. Disciplina valida dal 16 maggio 2022; eBook in pdf di 125 pagine

Leggi dettagli prodotto

Il prodotto è in formato pdf - ISBN 9788891654564

In Promozione fino al 15/01/2022

14,90 € + 4% IVA

13,90 € + 4% IVA
(14,46 € IVA Compresa)
Data: 19/11/2021
Tipologia: E-Book


Dettagli prodotto

eBook di 125 pagine in pdf sul superamento delle crisi da sovraindebitamento dopo il Dlgs. 147/2020 e la Legge 147/2021.
Come piccoli imprenditori, professionisti, lavoratori autonomi e famiglie possono ridurre i propri debiti ed esdebitarsi

Disciplina valida dal 16 maggio 2022

La pandemia del Covid-19, oltre ad aver avuto pesanti effetti sul sistema economico mondiale, la cui durata non è ancora prevedibile a quasi 2 anni dal suo sorgere (febbraio 2020 - novembre 2021), ha indotto il legislatore del nostro paese ad intervenire più volte sulla materia fallimentare, sia rinviando per ben 2 volte l’entrata in vigore del Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza (D.Lgs. 14/2019), sia introducendo una nuova procedura ibrida (Composizione negoziata per la soluzione della crisi di impresa), che assomiglia sia alla procedura di Composizione della crisi da sovraindebitamento (per i piccoli operatori economici), delineata dalla legge 3/2012, sia alla Composizione assistita della crisi di impresa (per le imprese più grandi), prevista dal Codice della crisi di impresa.

Il primo rinvio dal 15 agosto 2020 al 1° settembre 2021 dell’entrata in vigore del Codice della crisi di impresa, e la conseguente sopravvivenza della legge fallimentare (R.D. 267/42), ha avuto luogo con l’art. 5 del D.L. 8 aprile 2020, n. 23, contenente “Misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, nonché interventi in materia di salute e lavoro, di proroga di termini amministrativi e processuali”, che è stato pubblicato nella G.U. n. 94 del 8/4/2020, per essere poi convertito dalla legge 5 giugno 2020, n. 40, pubblicata nella G.U. n. 143 del 6/6/2020.

Il secondo rinvio dal 1° settembre 2021 al 16 maggio 2022 dell’entrata in vigore del Codice della crisi di impresa è stato decretato dall’art. 1 del D.L. 24 agosto 2021, n. 118, recante “Misure urgenti in materia di crisi di impresa e di risanamento aziendale, nonché ulteriori misure urgenti in materia di giustizia”, e pubblicato nella G.U. n. 202 del 24/8/2021, per essere poi convertito dalla legge 21 ottobre 2021, n. 147, pubblicata nella G.U. n. 254 del 23/10/2021. Va però precisato che la parte del Codice relativa alle procedure di allerta e di composizione assistita della crisi è stata rinviata al 31 dicembre 2023.

Nel frattempo era cambiata anche la disciplina stessa del Codice della crisi di impresa, poiché è stato emanato un Decreto legislativo correttivo del D.Lgs. 14/2019, ossia il D.Lgs. 26 ottobre 2020, n. 147, “Disposizioni integrative e correttive a norma dell'articolo 1, comma 1, della legge 8 marzo 2019, n. 20, al decreto legislativo 12 gennaio 2019, n. 14, recante codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza in attuazione della legge 19 ottobre 2017, n. 155”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 276 del 5 novembre 2020.

Il presente ebook, insieme ad altri della stessa collana, ha l’obiettivo di illustrare le soluzioni alla crisi di impresa, ed in questo testo sono illustrate quelle soluzioni che sono denominate nel Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza come “Procedure di composizione delle crisi da sovraindebitamento”, ossia la ristrutturazione dei debiti del consumatore e il concordato minore, attivabili, rispettivamente, dalle famiglie e dai piccoli operatori economici (imprenditori cd. minori, professionisti, lavoratori autonomi), a cui si aggiungono la liquidazione controllata, e l’esdebitazione, che sono delle procedure dirette ad entrambe le categorie di debitori.

Vale la pena ricordare che la legge 3/2012 denominava le prime 3 procedure, rispettivamente, il piano del consumatore, l’accordo di composizione della crisi, la liquidazione del patrimonio.

L’ebook si articola in 5 capitoli.

Nel primo capitolo si illustra l’impostazione comune delle procedure, e si ricordano le condizioni da rispettare per potervi accedere, per passare poi a richiamare il ruolo del professionista e dell’Occ, l’Organismo di composizione delle crisi da sovraindebitamento, a cui normalmente si deve rivolgere il debitore per avviare le procedure oggetto di questo testo, concludendo quindi con le regole per l’individuazione del Tribunale competente, a cui presentare la domanda di accesso ad una delle procedure descritte in questo volume.

Il secondo capitolo descrive la procedura di ristrutturazione dei debiti del consumatore, e comincia con le modalità di attivazione della procedura, ossia con il rispetto delle condizioni per l’avvio della procedura, per proseguire con un richiamo delle prime fasi della procedura stessa. Segue poi l’illustrazione dei documenti più importanti della procedura, ossia il piano di ristrutturazione dei debiti e la proposta di accordo con i creditori, e il richiamo dell’opportunità di una previa trattativa tra debitore e creditori, per continuare con la descrizione dei contenuti della domanda di accesso alla procedura. Questa prima parte del capitolo si conclude con la spiegazione delle modalità di presentazione della domanda, e l’evidenziazione delle attività dell’Occ in questa prima fase della procedura.

La seconda parte del capitolo è dedicata all’apertura della procedura, e quindi alla descrizione del decreto di apertura, e alle attività di Occ e creditori nell’ambito della procedura. Si arriva così alla terza parte del capitolo, che si occupa della chiusura della procedura, e pertanto della sentenza di omologazione del piano, e delle attività di Occ e creditori dopo questa sentenza, senza trascurare di spiegare cosa succede se il Tribunale nega l’omologazione del piano. Infine, le ultime parti del capitolo provvedono a chiarire cosa avviene durante l’esecuzione del piano, e la revoca dell’omologazione del piano.

Il terzo capitolo delinea la procedura del concordato minore, e la sua struttura replica quella del capitolo precedente, salvo che in questo caso i documenti principali sono la proposta di concordato minore e il piano, e per quanto riguarda i creditori, è prevista una loro votazione in merito alla convenienza del concordato minore. Un’altra differenza rispetto alla procedura precedente è data dalla maggiore complessità della fase di attuazione, che nel caso del concordato minore comporta il serio coinvolgimento di debitore, Occ, giudice.

Il quarto capitolo è centrato sulla procedura di liquidazione controllata, che può essere attivata autonomamente, o come conversione delle due precedenti procedure. Anche questo capitolo rispecchia la struttura dei due precedenti, salvo che in questo caso il documento principale è la domanda di accesso alla procedura, e che non ci può essere nessuna previa trattativa tra debitore e creditori. Inoltre, lo svolgimento di questa procedura è più complessa, e vede l’intervento di vari soggetti, di cui il liquidatore è di gran lunga il più importante. Per cui, dopo un richiamo delle principali tappe della procedura, si illustrano i compiti di liquidatore, debitore, creditori, giudice delegato.

Il quinto ed ultimo capitolo è dedicato all’esdebitazione, che consiste nella cancellazione dei debiti residui dopo la conclusione della procedura di liquidazione controllata. A questo riguardo si comincia con la spiegazione dell’oggetto dell’esdebitazione e delle ragioni di interesse da parte del debitore per essa, le condizioni per ottenerla, la procedura per assicurarsela, per concludere con la descrizione della procedura specifica del debitore sovraindebitato incapiente.

Infine, il testo si conclude con due appendici.

Indice prodotto

Introduzione
CAPITOLO 1 - QUADRO GENERALE DELLE PROCEDURE DI COMPOSIZIONE DELLE CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO
1. L’impostazione delle procedure di composizione delle crisi da sovraindebitamento
2. Le condizioni per l’accesso alle procedure di composizione delle crisi da sovraindebitamento
3. Il ruolo del professionista
4. Il ruolo dell’Occ e dei gestori della crisi
5. L’individuazione del Tribunale competente
CAPITOLO 2 - LA PROCEDURA DI RISTRUTTURAZIONE DEI DEBITI DEL CONSUMATORE
1. L’avvio della procedura di ristrutturazione dei debiti
1.1 Le condizioni per l’avvio della procedura di ristrutturazione dei debiti
1.2 Le prime fasi della procedura di ristrutturazione dei debiti
1.3 Il piano di ristrutturazione dei debiti e la proposta di accordo
1.3.1 La necessità di 2 documenti: il piano e la proposta
1.3.2 Il piano di ristrutturazione dei debiti
1.3.3 La proposta di accordo
1.4 La trattativa tra debitore e creditori
1.5 La domanda di accesso alla procedura di ristrutturazione dei debiti
1.5.1 La disciplina applicabile alla domanda di accesso
1.5.2 I contenuti della domanda di accesso
1.6 La presentazione della domanda di accesso alla procedura di ristrutturazione dei debiti
1.6.1 I soggetti abilitati a presentare la domanda di accesso
1.6.2 Gli effetti della presentazione della domanda di accesso
1.7 Il ruolo dell’Occ (o del professionista che lo sostituisce) nell’avvio della procedura
2. L’apertura della procedura di ristrutturazione dei debiti
2.1 Il decreto di apertura della procedura di ristrutturazione dei debiti
2.2 Le attività dell’Occ nell’ambito della procedura
2.3 Le attività dei creditori nell’ambito della procedura
3. La chiusura della procedura di ristrutturazione dei debiti
3.1 La sentenza di omologazione del piano di ristrutturazione dei debiti
3.2 Le attività dell’Occ dopo la sentenza di omologazione
3.3 Le attività dei creditori dopo la sentenza di omologazione
3.4 La sentenza che nega l’omologazione del piano di ristrutturazione dei debiti e le sue conseguenze
4. L’esecuzione del piano di ristrutturazione dei debiti
5. La revoca dell’omologazione del piano di ristrutturazione dei debiti e i suoi effetti
CAPITOLO 3 - IL CONCORDATO MINORE
1. L’avvio della procedura del concordato minore
1.1 Le condizioni per l’avvio della procedura del concordato minore
1.2 Le prime fasi della procedura del concordato minore
1.3 La proposta di concordato minore (e il piano)
1.3.1 La disciplina della proposta di concordato minore (e del piano)
1.3.2 I possibili contenuti del piano
1.3.3 I possibili contenuti della proposta di concordato minore
1.4 La trattativa tra debitore e creditori
1.5 La domanda di accesso alla procedura del concordato minore
1.5.1 La disciplina applicabile alla domanda di accesso
1.5.2 I contenuti della domanda di accesso
1.6 La presentazione della domanda di accesso alla procedura del concordato minore
1.6.1 I soggetti abilitati a presentare la domanda di accesso
1.6.2 Gli effetti della presentazione della domanda di accesso
1.7 Il ruolo dell’Occ (o del professionista che lo sostituisce) nell’avvio della procedura
2. L’apertura della procedura del concordato minore
2.1 Il decreto di apertura della procedura del concordato minore
2.2 Le conseguenze dell’apertura della procedura del concordato minore
2.3 Le attività dell’Occ nell’ambito della procedura
2.4 Le attività dei creditori nell’ambito della procedura
2.4.1 I compiti dei creditori
2.4.2 Il quorum per l’approvazione del concordato minore da parte dei creditori
3. La chiusura della procedura del concordato minore
3.1 La sentenza di omologazione del concordato minore
3.2 Le conseguenze della sentenza di omologazione del concordato minore
3.3 La sentenza che nega l’omologazione del concordato minore e le sue conseguenze
4. L’esecuzione del concordato minore
4.1 Le attività del debitore durante l’esecuzione del concordato minore
4.2 Le attività dell’Occ durante l’esecuzione del concordato minore
4.3 Le attività del giudice durante l’esecuzione del concordato minore
5. La revoca dell’omologazione del concordato minore e i suoi effetti
CAPITOLO 4 - LA LIQUIDAZIONE CONTROLLATA
1. L’avvio della procedura di liquidazione controllata
1.1 Le condizioni per l’avvio della procedura di liquidazione controllata
1.2 Le prime fasi della procedura di liquidazione controllata
1.3 La domanda di accesso alla procedura di liquidazione controllata
1.3.1 La disciplina applicabile alla domanda di accesso
1.3.2 I contenuti della domanda di accesso
1.4 La presentazione della domanda di accesso alla procedura di liquidazione controllata ed i suoi effetti
1.5 Il ruolo dell’Occ (o del professionista che lo sostituisce) nell’avvio della procedura
2. L’apertura della procedura di liquidazione controllata
2.1 La sentenza di apertura della procedura di liquidazione controllata
2.2 Le conseguenze dell’apertura della procedura di liquidazione controllata
3. Lo svolgimento della procedura di liquidazione controllata
3.1 Le tappe dello svolgimento della procedura di liquidazione controllata
3.2 Il ruolo del liquidatore nella procedura di liquidazione controllata
3.3 Il ruolo del debitore nella procedura di liquidazione controllata 0
3.4 Il ruolo dei creditori nella procedura di liquidazione controllata
3.5 Il ruolo del giudice delegato nella procedura di liquidazione controllata
4. La chiusura della procedura di liquidazione controllata e i suoi effetti
CAPITOLO 5 - L’ESDEBITAZIONE DEL DEBITORE
1. L’oggetto dell’esdebitazione, e i motivi di interesse per i debitori
2. Le condizioni per l’esdebitazione
3. Il procedimento per ottenere l’esdebitazione
4. L’esdebitazione del debitore sovraindebitato incapiente
QUADRO DI INSIEME DEL CODICE DELLA CRISI D’IMPRESA E DELL’INSOLVENZA (D.LGS. 14/2019)
1. Le principali novità del Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza
2. La struttura e le novità del Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza
QUADRO DI INSIEME DELLE NOVITA’ DEL DECRETO LEGISLATIVO CORRETTIVO 147/2020

Descrizione breve

eBook di 125 pagine in pdf sul superamento delle crisi da sovraindebitamento dopo il Dlgs. 147/2020 e la Legge 147/2021.
Come piccoli imprenditori, professionisti, lavoratori autonomi e famiglie possono ridurre i propri debiti ed esdebitarsi

Disciplina valida dal 16 maggio 2022

Isbn: 9788891654564



SKU FT-45237 - Ulteriori informazioni: cat1e-book_pratici / cat2collana_e-book