Il contraddittorio obbligatorio dopo il Dl. Crescita

Il contraddittorio obbligatorio dopo il Dl. Crescita

Il contraddittorio obbligatorio dopo l’intervento del Decreto crescita - La Circolare del Giorno n. 153 del 11.07.2019

Il prodotto è in formato pdf - ISBN 2499-5800

4,71 € + 4% IVA
(4,90 € IVA Compresa)
Data: 11/07/2019
Tipologia: Circolari


Dettagli prodotto

Il contraddittorio è ormai un principio acquisito nelle procedure tributarie, in quanto consente l’ingresso nei procedimenti (rischiosi e caratterizzati da un modus operandi fondato su presunzioni) delle ragioni del contribuente, in modo non occasionale e sporadico, ma sistematico.

Si tratta quindi di una prassi ormai corrente, che si inserisce nella prospettiva della definizione “consensuale” della pretesa tributaria.

Il contraddittorio “endoprocedimentale” (nella fase anteriore / interna rispetto al procedimento di accertamento, cioè in presenza di verifiche fiscali od altre attività di controllo in loco) era previsto come obbligatorio solo per determinati tributi e situazioni; il “decreto crescita” del 2019 è intervenuto prevedendo, in sede di conversione, l’estensione di tale obbligo di “dialogo” preventivo.

Indice prodotto

  1. Premessa
  2. I principi comunitari
  3. L’accertamento
  4. I crediti d’imposta
  5. La mancata presentazione
  6. Gli indirizzi ufficiali
  7. L’obbligo e i suoi limiti
  8. L’intervento della consulta
  9. Le innovazioni del 2019
  10. Ipotesi di esclusione
  11. Considerazioni di sintesi
  12. Schema

Isbn: 2499-5800



SKU FT-40429 - Ulteriori informazioni: cat1circolare_del_giorno / cat2circolare_del_giorno_2019