Decreto Crescita 2019: eBook + Circolare per i clienti

ebook in formato PDF con tutte le novità del Decreto Crescita 2019 in vigore dal 1° maggio e una Circolare in formato Word per i clienti dello Studio

Il prodotto è in formato zip - ISBN 9788868057930

In Promozione
20,96 € + 4% IVA
15,29 € + IVA
(15,90 € IVA Compresa)
Data: 03/05/2019
Tipologia: Altro

Dettagli prodotto

Pacchetto completo contenente 1 eBook su tutte le novità del Decreto Crescita 2019 + 1 Circolare per lo Studio utile da inviare ai propri clienti dello studio, disponibile anche in ABBONAMENTO ANNUALE in offerta promozionale.

E' possibile l'acquisto anche in modalità singola:

 

Circolare Settimanale per lo Studio n. 17 - 03.05.2019

Decreto crescita: tutte le novità
INDICE:
LA SETTIMANA IN BREVE
LE PRINCIPALI NOTIZIE FISCALI DELLA SETTIMANA

LE SCHEDE INFORMATIVE
DECRETO CRESCITA
Dall’obbligo per i forfettari di effettuare le ritenute ai redditi di lavoro dipendente al superammortamento, ecco una panoramica di tutte le principali novità contenute nel cd. Decreto crescita pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 30.04.2019.

PRASSI DELLA SETTIMANA
PROVVEDIMENTI, RISOLUZIONI E RISPOSTE DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE

SCADENZIARIO
Scadenze dal  06.05.2019 al 17.05.2019
 

Decreto Crescita 2019 (eBook)

Commento a tutte le novità del Decreto Crescita 2019 in vigore dal 1° maggio 2019; pdf di 116 pagine.
Un mix di misure di tutti i generi nel Decreto Crescita.

Tra le misure previste:

  • Nuova edizione del superammortamento
  • Taglio dell'IRES
  • Rientro dei cervelli
  • Forfettari sostituti d'imposta
  • Novità per Ecobonus e Sismabonus
  • Enti Associativi Assistenziali

49 articoli che spaziano dagli investimenti pubblici agli incentivi per le imprese, dalle norme fiscali a quelle per il mercato finanziario. E in più lo sblocco dei rimborsi ai risparmiatori truffati, un piano di assunzioni pubbliche per riavviare i cantieri, interventi per lo svecchiamento del patrimonio immobiliare. Nutrito il pacchetto fiscale: il decreto reintroduce inoltre il superammortamento al 130 per cento sui beni strumentali nuovi, aumenta la deducibilità dell'Imu per gli immobili delle imprese e semplifica la mini-IRES introdotta con la legge di bilancio 2019, puntando ad una progressiva riduzione dell'aliquota sugli utili reinvestiti fino al 20,5 per cento, semplifica il patent box. Agevolate le cartolarizzazioni, e previste nuovi strumenti di investimento a sostegno delle PMI.

Per i privati nuove norme per ecobonus e sismabonus destinate a rilanciare gli interventi in questi settori. Novità anche in materia di regime degli impatriati, rientro in Italia di ricercatori e docenti, nuovi obblighi per i contribuenti forfettari che hanno dipendenti. Riproposta anche la rottamazione delle entrate locali, a discrezione però degli enti interessati. Introdotta una maggior tutela dei marchi storici italiani, con l’istituzione di un apposito registro mentre viene inasprita l’azione di contrasto all’Italian Sounding, vietando l’utilizzo del marchio ‘made in Italy’ al di fuori dei casi previsti.

Trattandosi di un decreto le nuove misure sono già in vigore Nell'ebook una panoramica completa delle nuove norme con particolare attenzione alla normativa fiscale e alle misure economiche in favore delle imprese.

Indice

Indice eBook Decreto Crescita 2019 (eBook)

1. CAPO I  - MISURE FISCALI PER LA CRESCITA ECONOMICA
1.1 Nuova edizione del superammortamento – Articolo 1
1.1.1 Proroga fino a fine anno
1.1.2 Tetto massimo di spesa
1.2 Taglio dell'IRES – Articolo 2
1.2.1 Semplificato il sistema
1.2.2 Le basi per i conteggi
1.2.3 Il riporto negli anni
1.2.4 In caso di consolidato e regime di trasparenza
1.2.5 Imprese individuali e cumulo dei benefici
1.3 Maggiorazione deducibilità IMU sugli immobili strumentali – Articolo 3
1.3.1 Agevolazioni in vigore dal prossimo anno
1.4 Modifiche alla disciplina del Patent box - Articolo 4
1.4.1 Niente più autorizzazioni preventive
1.4.2 Nuove disposizioni immediatamente operative
1.5 Rientro dei cervelli – Articolo 5
1.5.1 Agevolazioni più alte per chi si trasferisce al Sud
1.5.2 La minisanatoria per chi non si è iscritto all'AIRE
1.5.3 Più agevolazioni e minisanatoria anche per i docenti
1.6 Forfettari sostituti d'imposta – Articolo 6
1.6.1 Obbligatorio trattenere e versare l'IRPEF
1.6.2 Disposizione retroattiva dal 1° gennaio
1.7 Incentivi per la valorizzazione edilizia – Articolo 7
1.7.1 Meno tasse di acquisto per le imprese che riqualificano vecchi edifici
1.8 Esteso il Sismabonus per gli immobili ricostruiti - Articolo 8
1.8.1 Sconto fiscale ad ampio raggio
1.9 Trattamento fiscale di strumenti finanziari convertibili – Articolo 9
1.9.1 Normativa adeguata su richiesta UE
1.9.2 Condizioni applicative
1.9.3 Raccordo con la precedente disciplina
1.10 Sconto al posto della detrazione per Ecobonus e Sismabonus - Articolo 10
1.10.1 Sconto al posto della detrazione
1.10.2 Disposizioni anche per gli interventi antisismici
1.11 Aggregazioni d’imprese - Articolo 11
1.11.1 Agevolate le operazioni effettuate entro il 2022
1.11.2 Solo imprese di gruppi diversi
1.11.3 Casi di di decadenza
1.12 Fatturazione elettronica Repubblica di San Marino - Articolo 12
1.12.1 Disposizioni di semplificazione
1.13 Vendita di beni tramite piattaforme digitali - Articolo 13
1.13.1 Comunicazione obbligatoria
1.13.2 Imposta evasa a carico di chi elude l'obbligo di comunicazione
1.14 Enti Associativi Assistenziali - Articolo 14
1.14.1 Ampliato il novero degli enti interessati
1.15 Estensione definizione agevolata tributi enti locali - Articolo 15
1.15.1 Torna la possibilità di rottamare i tributi locali
1.15.2 Le rate e le modalità di domanda
1.15.3 Sospese le procedure di recupero per chi presenta la domanda
1.15.4 Le regole per le multe stradali
1.16 Credito d'imposta carburanti - Articolo 16
1.16.1 Norma interpretativa
2. CAPO II  - MISURE PER IL RILANCIO DEGLI INVESTIMENTI PRIVATI
2.1 Garanzia sviluppo media impresa - Articolo 17
2.1.1 Spinta per l'ammodernamento
2.1.2 Più alta la garanzia
2.3 Semplificazione per la gestione del Fondo di garanzia per le PMI - Articolo 18
2.3.1 Stop alla regionalizzazione
2.3.2 Sostegno al social lending e al crowfunding
2.3.3 Solo piattaforme accreditate
2.4 Rifinanziamento del Fondo di garanzia per la prima casa – Articolo 19
2.4.1 Assicurata la piena operatività
2.5 Modifiche alla Nuova Sabatini - Articolo 20
2.5.1 Autocertificazione degli investimenti
2.6 Sostegno alla capitalizzazione per le piccole imprese – Articolo 21
2.6.1 Rafforzamento della struttura patrimoniale
2.6.2 Nuovi fondi a disposizione
2.7 Tempi di pagamento tra le imprese – Articolo 22
2.7.1 Più dati per valutare l'affidabilità
2.8 Cartolarizzazioni – Articolo 23
2.8.1 Più strumenti per le banche
2.8.2 Imposte ridotte per le operazioni immobiliari
2.9 Sblocca investimenti idrici nel sud – Articolo 24
2.9.1 Procedura accelerata
2.10 Dismissioni immobiliari enti territoriali – Articolo 25
2.10.1 In possesso degli enti l'80 per cento del patrimonio
2.11 Sostegno all'economia circolare – Articolo 26
2.11.1 Finanziamenti a tutte le imprese manifatturiere
2.11.2 Progetti per riuso e riciclo
2.11.3 Finanziamento agevolato o contributo alle spese
2.12 Società di investimento semplice – Articolo 27
2.12.1 L'identikit dei nuovi gestori specializzati
2.12.2 Le tutele per gli investitori
2.12.3 Le semplificazioni operative
2.15 Semplificazioni per la definizione dei patti territoriali e dei contratti d’area – Articolo 28
2.15.1 Erogazione dei contributi sulla base di una dichiarazione sostitutiva
2.15.2 Accertamenti sugli interventi per evitare le frodi
2.16 Nuove imprese a tasso zero – Articolo 29
2.16.1 Fino al 90 per cento la copertura delle spese per donne e giovani
2.16.2 Nuove procedure per aree di crisi e start up innovative
2.16.3 Sostegno alla digital trasformation
2.16.4 Finanziamenti in base alla popolazione
2.17 Made in Italy – Articolo 31
2.17.1 Registro dei marchi storici contro la delocalizzazione
2.17.2 Sanzioni per le mancate comunicazioni
2.18 Contrasto all’Italian sounding – Articolo 32
2.18.1 Interventi per le piccole e medie imprese
2.18.2 Stop alla registrazione di marchi “denigratori"
2.18.3 Voucher 3I– investire in innovazione
2.18.4 Sostegno alle esportazioni di qualità
2.19 Assunzione di personale nelle Regioni a statuto ordinario e nei Comuni in base alla sostenibilità finanziaria – Articolo 33
2.19.1 Più facile il tourn over
2.20 Piano grandi investimenti nelle Zone economiche Speciali - Articolo 34
2.20.1 Più soldi per sostenere i grandi investimenti
2.21 Obblighi informativi erogazioni pubbliche - Articolo 35
2.21.1 Attuate le norme della Legge annuale sulla concorrenza del 2017
2.21.2 Semplificazioni per gli aiuti di Stato alle imprese
2.22 Banche popolari e Fondo indennizzo risparmiatori - Articolo 36
2.22.1 Le Banche popolari
2.22.2 L'indennizzo ai risparmiatori coinvolti dai crac bancari
2.22.3 Risarciti per primi i i risparmiatori con i redditi fino a 35.000 euro e patrimonio mobiliare fino a 100.000 euro
2.24 Ingresso del Ministero dell’economia e delle finanze nel capitale sociale della NewCo Nuova Alitalia - Articolo 37
2.24.1 Tetto massimo per le quote di partecipazione
2.25 Debiti enti locali - Articolo 38
2.25.1 Il debito resta alla città
2.26 Modifica al decreto- legge 28 gennaio 2019, n. 4 - Articolo 39
2.26.1 Convezioni più semplici
2.27 Misure di sostegno al reddito - Articoli 40 - 41
2.27.1 Indennità per chi ha perso il lavoro
2.27.2 Proroga della mobilità
2.28 Controllo degli strumenti di misura in servizio e sulla vigilanza sugli strumenti di misura conformi alla normativa nazionale ed europea - Articolo 42
2.28.1 Proroga di 18 mesi per la domanda
2.29 Semplificazione degli adempimenti per la gestione degli enti del Terzo settore - Articolo 43
2.29.1 Meno oneri per gli enti
2.29.2 Ammende per i partiti politici
2.29.3 Deroghe per il Terzo Settore
2.30 Semplificazione ed efficientamento dei processi di programmazione, vigilanza ed attuazione degli interventi finanziati dal Fondo per lo sviluppo e la coesione - Articolo 44
2.30.1 Riclassificazione e accentramento dei poteri
2.31 Proroga del termine per la rideterminazione dei vitalizi regionali e correzione di errori formali - Articolo 45
2.31.1 Taglio dei vitalizi
2.32 Modifiche all’art. 2, comma 6 del decreto legge 5 gennaio 2015, n. 1 - Articolo 46
2.32.1 Rispetto del Piano Ambientale
2.33 Alte professionalità esclusivamente tecniche per opere pubbliche, gare e contratti - Articolo 47
2.33.1 100 assunzioni entro dicembre
2.34 Disposizioni in materia di energia - Articolo 48
2.34.1 Finanziati gli impegni presi a livello internazionale
2.35 Credito d'imposta per la partecipazione delle PMI a fiere internazionali - Articolo 49
DECRETO-LEGGE 30 aprile 2019, n. 34 - Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi. (GU n.100 del 30-4-2019)

Isbn: 9788868057930


SKU FT-39957 - Ulteriori informazioni: cat1pacchetti / cat2pacchetti-prodotti