Il trattamento fiscale delle spese di rappresentanza

Il trattamento fiscale delle spese di rappresentanza - La Circolare del Giorno n. 89 del 26.04.2019

Il prodotto è in formato pdf - ISBN 2499-5800

4,71 € + 4% IVA
(4,90 € IVA Compresa)
Data: 26/04/2019
Tipologia: Circolari

Dettagli prodotto

L’art. 108, comma 2, secondo e terzo periodo, del DPR 917/86, prevede che le spese di rappresentanza siano deducibili nel periodo d’imposta di sostenimento se rispondenti ai requisiti di inerenza e congruità.

Secondo quanto previsto dall'art. 9 del D.Lgs. n. 147/2015 dal 1° Gennaio 2016, la congruità delle spese di rappresentanza sostenute si ritiene rispettata considerando i seguenti limiti, diversificati in relazione all’ammontare dei ricavi e proventi della gestione caratteristica risultanti dalla dichiarazione dei redditi:

  • 1,5% (prima, 1,3%) dei ricavi e altri proventi fino a euro 10 milioni;
  • 0,6% (prima, 0,5%) dei ricavi e altri proventi per la parte compresa tra euro 10 e 50 milioni;
  • 0,4% (prima, 0,1%) dei ricavi e altri proventi oltre euro 50 milioni.

Ai fini del computo non si considerano, le spese relative alla distribuzione o erogazione gratuita di beni di valore unitario inferiore a 50 euro.

Indice

  1. Premessa 
  2. Gratuità  
  3. Inerenza   
  4. Limiti percentuali  
  5. Spese di rappresentanza individuate dall’Amministrazione finanziaria   
  6. Imprese di nuova costituzione 
  7. Trattamento Iva
  8. Omaggi 

Isbn: 2499-5800


SKU FT-39904 - Ulteriori informazioni: cat1circolare_del_giorno / cat2circolare_del_giorno_2019