Fiscalità internazionale delle società (eBook 2017)

Commentario al Testo Unico delle Imposte sui Redditi. Aggiornato con la Legge di Bilancio 2017 (n. 232/2016) e DL n. 50/2017. eBook in PDF di 308 pagine!

Il prodotto è in formato pdf - ISBN 9788868055318

In Promozione fino al 15/09/2018
19,13 € + 4% IVA
16,25 € + 4% IVA
(16,90 € IVA Compresa)
Data: 12/06/2017
Tipologia: E-Book

Dettagli prodotto

Aggiornato con la Legge di Bilancio 2017 L. 232/2016, decreto Milleproroghe e D.L. n. 50 del 24/4/2017.

Il presente eBook vuole fornire un commento aggiornato al Testo unico delle imposte sui redditi italiano alla luce delle recenti modifiche apportate dal recente Decreto fiscale e dalla Legge di Bilancio 2017 che hanno richiesto una riedizione del presente lavoro.
Non che questa fosse inaspettata: è noto che il legislatore italiano presta particolare attenzione al Testo unico, apportandovi continue modifiche; tuttavia all’inizio del 2017 hanno toccato molti degli articoli qui commentati. Non si tratta di stravolgimenti, come quelli intervenuti nel 2015, che hanno spesso inciso sulla stessa impostazione delle norme interessate; piuttosto si è di fronte ad aggiustamenti, se togliamo l’Iri.

Tra questi merita un accenno il passaggio da un sistema opzionale improntato su un atto di parte a uno improntato sul rinnovo “automatico”: tale modifica richiederà maggiore attenzione da parte degli operatori.
E veniamo all’Iri: a poche settimane dalla sua introduzione non è dato definirne l’effettiva rilevanza pratica, anche se già vi è chi ne stempera la portata innovativa; qui va sottolineata la portata teorica, poiché essa costituisce una deroga al principio di tassazione “per trasparenza” delle società di persone, diffuso in molti Paesi.

Non che il legislatore italiano non avesse già provato a introdurre tale novità; tuttavia essa oggi è “operativa” e, sebbene non di agevole applicazione, costituisce comunque un regime opzionale anche per i soggetti esteri.

Sul fronte internazionale continuiamo poi ad assistere a una veloce modificazione dei criteri che soggiacciono all’individuazione dei regimi fiscali privilegiati. Seguendo una tendenza già in atto da qualche tempo, sempre più Paesi oggi hanno sottoscritto accordi di scambio d’informazioni in linea con le direttive dell’Ocse. Questo ha inciso anche sulle liste che vedono sempre più crescere i Paesi “collaborativi”.

Sembra dunque che la partita per mantenere l’attrattività-Paese, in una situazione di concorrenza fiscale sempre più accesa, si giocherà sulle aliquote e sui regimi agevolativi accettati a livello internazionale.

In questo senso si è evoluta anche la nostra normativa interna (pensiamo alla disciplina cfc): insomma, l’impressione è che le “liste” giocheranno un ruolo sempre meno rilevante; e invece l’attenzione si incentrerà sulla considerazione del singolo caso, servendosi dei vari strumenti anti-elusivi apprestati sia dalla disciplina interna che da quella convenzionale e comunitaria.
Un cenno va infine alla disciplina internazionale, soprattutto alle direttive dell’Ocse, che sempre di più è in grado di condizionare (armonizzare) le normative fiscali interne, come stiamo assistendo in questi anni.

Come risulta dal titolo il taglio che viene dato è di fiscalità internazionale delle società, per ciò intendendosi le regole interne che interessano la tassazione dei redditi dei soggetti non residenti ovvero la tassazione dei redditi prodotti all’estero da soggetti residenti.

Ovviamente tale disciplina si applica compatibilmente con le norme convenzionali, laddove esistenti, contenute negli accordi bilaterali contro la doppia imposizione fiscale sottoscritti dall’Italia, di cui si tiene considerazione nel commento alle singole norme.

Ne è derivato un lavoro sui generis, che non include il commento a tutte le norme del Testo unico, ma che comunque costituisce uno strumento snello e versatile per gli operatori esteri e per tutti i professionisti italiani che con essi lavorano.

Il presente scritto, peraltro, s’inserisce in un panorama di pubblicazioni sempre più scarso sull’argomento.

Ecco, dunque, che si è imposta la necessità di dare vita al commentario in questione, strumento che diventa indispensabile nell’applicazione quotidiana della materia fiscale internazionale con riferimento all’Italia.

Per le stesse ragioni si spiega anche la scelta di pubblicare un e-book anziché un volume cartaceo. Infatti il presente strumento sarà valido nella misura in cui potrà venire periodicamente aggiornato con le nuove modifiche normative e la nuova giurisprudenza e prassi, che parimenti concorrono all’evoluzione della materia. Per questo scopo il cartaceo male si presta e diventa una scelta dispendiosa, oltre che poco rispettosa della natura.

In fondo a ogni articolo si è scelto di aggiungere anche la bibliografia: questa è utile per ulteriori approfondimenti e anche per poter apprezzare le fonti della presente opera.

Indice

Introduzione alla prima edizione del 2016
Introduzione alla seconda edizione del 2017

Titolo I Imposta sul reddito delle persone fisiche
Capo I - Disposizioni generali. Presupposti dell’imposta
ART. 2 - SOGGETTI PASSIVI
ART. 3 - BASE IMPONIBILE
ART. 9 - DETERMINAZIONE DEI REDDITI E DELLE PERDITE
ART. 18 - IMPOSIZIONE SOSTITUTIVA DEI REDDITI DI CAPITALE DI FONTE ESTERA
ART. 23 - APPLICAZIONE DELL’IMPOSTA AI NON RESIDENTI
Capo III - Redditi di capitale
ART. 47 - UTILI DA PARTECIPAZIONE
Capo VI - Redditi d’impresa
ART. 55-BIS - IMPOSTA SUL REDDITO D’IMPRESA
Capo VII - Redditi di capitale
ART. 67 - REDDITI DIVERSI
ART. 68 - PLUSVALENZE

Titolo II Imposta sul reddito delle società
Capo I - Soggetti passivi e disposizioni generali. Presupposti dell’imposta
ART. 72 - PRESUPPOSTO DELL'IMPOSTA
ART. 73 - SOGGETTI PASSIVI
ART. 75 - BASE IMPONIBILE
ART. 76 - PERIODO D’IMPOSTA
ART. 77 - ALIQUOTA DELL’IMPOSTA
ART. 79 - SCOMPUTO DEGLI ACCONTI
ART. 80 - RIPORTO O RIMBORSO DELLE ECCEDENZE
Capo II - Determinazione della base imponibile delle società e degli enti commerciali residenti
Sezione I - Determinazione della base imponibile
ART. 81 - REDDITO COMPLESSIVO
ART. 82 - CESSIONI OBBLIGATORIE DI PARTECIPAZIONI SOCIALI
ART. 83 - DETERMINAZIONE DEL REDDITO COMPLESSIVO
ART. 84 - RIPORTO DELLE PERDITE
ART. 85 – RICAVI
ART. 86 - PLUSVALENZE PATRIMONIALI
ART. 87 - PLUSVALENZE ESENTI
ART. 88 - SOPRAVVENIENZE ATTIVE
ART. 89 - DIVIDENDI E INTERESSI
ART. 90 - PROVENTI IMMOBILIARI
ART. 91 - PROVENTI E ONERI NON COMPUTABILI NELLA DETERMINAZIONE DEL REDDITO
ART. 92 - VARIAZIONI DELLE RIMANENZE
ART. 93 - OPERE, FORNITURE E SERVIZI DI DURATA ULTRANNUALE
ART. 94 - VALUTAZIONE DEI TITOLI
ART. 96 - INTERESSI PASSIVI
ART. 99 - ONERI FISCALI E CONTRIBUTIVI
ART. 101 - MINUSVALENZE PATRIMONIALI, SOPRAVVENIENZE PASSIVE E PERDITE
ART. 106 - SVALUTAZIONE DEI CREDITI E ACCANTONAMENTI PER RISCHI SU CREDITI
ART. 109 - NORME GENERALI SUI COMPONENTI DEL REDDITO D'IMPRESA
ART. 110 - NORME GENERALI SULLE VALUTAZIONI
ART. 115 - OPZIONE PER LA TRASPARENZA FISCALE
ART. 116 - OPZIONE PER LA TRASPARENZA FISCALE DELLE SOCIETÀ A RISTRETTA BASE PROPRIETARIA
Sezione II - Consolidato nazionale
ART. 117 - SOGGETTI AMMESSI ALLA TASSAZIONE DI GRUPPO DI IMPRESE CONTROLLATE RESIDENTI
ART. 118 - EFFETTI DELL'ESERCIZIO DELL'OPZIONE
ART. 119 - CONDIZIONI PER L'EFFICACIA DELL'OPZIONE
ART. 120 - DEFINIZIONE DEL REQUISITO DEL CONTROLLO
ART. 121 - DEFINIZIONE DEL REQUISITO DEL CONTROLLO
ART. 122 - DEFINIZIONE DEL REQUISITO DEL CONTROLLO
ART. 124 - INTERRUZIONE DELLA TASSAZIONE DI GRUPPO PRIMA DEL COMPIMENTO DEL TRIENNIO
Capo IV - Società ed enti commerciali non residenti
ART. 151 - REDDITO COMPLESSIVO
ART. 152 - DETERMINAZIONE DEL REDDITO COMPLESSIVO
Capo V - Enti non commerciali non residenti
ART. 153 - REDDITO COMPLESSIVO

Titolo III Disposizioni comuni
Capo I - Disposizioni generali
ART. 162 - STABILE ORGANIZZAZIONE
ART. 163 - DIVIETO DELLA DOPPIA IMPOSIZIONE
Capo II - Disposizioni relative ai redditi prodotti all’estero ed ai rapporti internazionali
ART. 165 - CREDITO D’IMPOSTA PER I REDDITI PRODOTTI ALL’ESTERO
ART. 166 - TRASFERIMENTO ALL’ESTERO DELLA RESIDENZA
ART. 166-BIS - TRASFERIMENTO DELLA RESIDENZA NEL TERRITORIO DELLO STATO
ART. 167 - DISPOSIZIONI IN MATERIA DI IMPRESE ESTERE CONTROLLATE
ART. 168-TER - ESENZIONI DEGLI UTILI E DELLE PERDITE DELLE STABILI ORGANIZZAZIONI DI IMPRESE RESIDENTI
ART. 169 - ACCORDI INTERNAZIONALI

Isbn: 9788868055318


Ulteriori informazioni: cat1e-book_di_approfondimento / cat2e-book_approfondimento