La Voluntary Disclosure Bis (eBook 2017)- Ed. 4 agosto

eBook in PDF di 192 pagine novità sul rientro volontario dei capitali dall'estero. IV Edizione - aggiornato con la circ.21/E del 20 luglio 2017 e Dpcm 4 agosto

Il prodotto è in formato pdf - ISBN 9788868055219

16,25 € + 4% IVA
(16,90 € IVA Compresa)
Data: 04/08/2017
Tipologia: E-Book

Dettagli prodotto

L’E-book affronta il tema della Voluntary disclosure bis ponendo in evidenza gli elementi di continuità con la precedente edizione della sanatoria da un lato, e le novità che costituiscono in alcuni casi forti elementi di discontinuità dall’altro.

IV Edizione aggiornato con il DPCM 4 agosto contenente la proroga, la C.M. 21/E del 20 luglio 2017,  19/E del 12 giugno 2017 e con la L. 96 del 21 giugno 2017 che ha convertito il D.L. 50/2017.

Il capitolo 1 inquadra la nuova disciplina da un punto di vista giuridico, pur proponendo tabelle e schemi di sintesi utili al lettore.

Il capitolo 2 analizza il nuovo modello di adesione commendandolo rigo per rigo e proponendo anche qualche sintetico esempio di compilazione.
Come noto l’adempimento successivo all’invio dell’istanza di adesione è costituito dalla predisposizione da parte del professionista della relazione accompagnatoria; a questa abbiamo dedicato il capitolo 6 dove abbiamo raffrontato il contenuto della nuova relazione con quello della precedente procedura.

Da ultimo l’ E-book contiene due ulteriori capitoli.
Il capitolo 7 sintetizza con delle tabelle gli interventi di Prassi del 2015 in cui l’Amministrazione Finanziaria ha approcciato diversi aspetti della procedura; nell’analisi viene data evidenza dei chiarimenti che risultano ancora attuali e di quelli che devono essere rivisti alla luce delle modifiche normative intervenute.
Il capitolo 8, infine, propone alcuni casi di interesse.

Nella presente edizione sono stati aggiunti due ulteriori capitoli.
Il capitolo 4 affronta il Provvedimento del 7 febbraio 2017 e i chiarimenti di telefisco 2017.
Il capitolo 5, inoltre, descrive il software dell’Agenzia delle Entrate per il conteggio delle sanzioni e degli interessi.

 La presente opera verrà ulteriormente aggiornata per tener conto degli ulteriori interventi dell’Agenzia delle Entrate, di modifiche normative, di spunti nella prassi degli operatori.

Indice

1. LINEAMENTI DELLA VOLUNTARY BIS
1.1 L’IMPIANTO NORMATIVO
1.2 IL NUOVO ARTICOLO 5 OCTIES
1.2.1 La riapertura della disciplina
1.2.2 L’elemento ostativo dell’adesione alla precedente voluntary
1.2.3 Integrazione dell’istanza e invio della relazione
1.2.4 Le varianti rispetto alla voluntary 1: un prospetto di sintesi
1.2.5 Data di commissione delle violazioni
1.2.6 Chiusura dei periodi di accertamento nel 2018
1.2.7 Il periodo transitorio 2016 e 2017 fino alla presentazione dell’istanza
1.2.8 Autoriciclaggio
1.2.9 Autoliquidazione
1.2.10 Liquidazione da parte dell’Agenzia
1.2.11 Notifica via posta elettronica certificata
1.2.12 Previsioni per la liquidazione diretta insufficiente
1.2.13 Riduzione della sanzione per omesso quadro RW
1.2.14 Uso della procedura per reati diversi da quelli fiscali
1.3 LE AGEVOLAZIONI PER I PAESI COLLABORATIVI
1.4 LA VOLUNTARY DISCLOSURE NAZIONALE
1.4.1 La riapertura della procedura
1.4.2 La gestione del contante
1.5 IL MODELLO DELL’ISTANZA
1.6 LA SANATORIA DEL QUADRO RW
1.7 I TRASFERIMENTI DI RESIDENZA ALL’ESTERO
1.8 LA LINGUA
2. IL MODELLO DI RICHIESTA DI ACCESSO ALLA PROCEDURA DI COLLABORAZIONE VOLONTARIA
2.1 INTRODUZIONE
2.2 CHI SONO I SOGGETTI AMMESSI ALLA PRESENTAZIONE DELLA V.D. BIS
2.3 COME SI PRESENTA IL NUOVO MODELLO?
2.4 SCADENZE PER LA PRESENTAZIONE DEL MODELLO E MODALITÀ DI CONSERVAZIONE
2.5 RIQUADRI E MODALITÀ DI COMPILAZIONE
2.6 CORREZIONE ED INTEGRAZIONE DELLA RICHIESTA
2.7 DATI DEL CONTRIBUENTE
2.8 DATI DEL RAPPRESENTANTE
2.9 DATI DEL PROFESSIONISTA
2.10 PERFEZIONAMENTO DELLA PROCEDURA
2.11 COMUNICAZIONI E NOTIFICAZIONI
2.12 DICHIARAZIONE RELATIVA ALL’ORIGINE DEI CONTANTI O DEI VALORI AL PORTATORE
2.13 LA SEZIONE OPZIONI
2.14 LA FIRMA DELL’ISTANZA
2.15 IMPEGNO ALLA PRESENTAZIONE TELEMATICA
2.16 LE SEZIONI DEL QUADRO VD
2.17 SOGGETTI COLLEGATI
2.18 LE RIVISITATE SEZIONI DA II A V
2.19 SEZIONE II - ATTIVITÀ ESTERE DETERMINAZIONE SANZIONI VIOLAZIONE OBBLIGHI DI MONITORAGGIO
2.20 SEZIONE III - NUOVI INVESTIMENTI ALL’ESTERO
2.21 SEZIONE IV - ATTIVITÀ ESTERE ALLA DATA DI EMERSIONE
2.22 SEZIONE V - PROSPETTO DI LIQUIDAZIONE
2.23 MODELLI AGGIUNTIVI
3. IL PROVVEDIMENTO - PROT. N. 233984/2016
3.1 INTRODUZIONE
3.2 IL PARAGRAFO 7 – DOCUMENTAZIONE A CORREDO DEL MODELLO E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE
3.3 IL PARAGRAFO 8 - MODALITÀ DI PAGAMENTO
4. IL PROVVEDIMENTO PROT. 25748 DEL 7/2/2017 E I CHIARIMENTI DI TELEFISCO
4.1 INTRODUZIONE
4.2 IL CONTENUTO DEL PROVVEDIMENTO 25748/2017
4.3 I CHIARIMENTI DI TELEFISCO
Quesito 1 – cumulo giuridico o cumulo materiale
Quesito 2 – il soggetto delegato nella vd 1 non può piu’ accedere in qualità di titolare effettivo alla vd bis
Quesito 3 – sanzione applicabile in caso di autoliquidazione
5. IL SOFTWARE PER LA COMPILAZIONE
5.1 INTRODUZIONE
5.2 IL COMUNICATO E L’APPLICATIVO
5.3 VIOLAZIONI DEGLI OBBLIGHI DI MONITORAGGIO FISCALE
5.4 VIOLAZIONI DEGLI OBBLIGHI DI DICHIARAZIONE
6. LA RELAZIONE ACCOMPAGNATORIA
6.1 INTRODUZIONE
6.2 IL PUNTO “INTRODUZIONE”
6.3 IL PUNTO “PROSPETTO DI RICONCILIAZIONE”
6.3.1 Introduzione
6.3.2 La “SEZIONE I - SOGGETTI COLLEGATI”
6.3.3 La SEZIONE II - ATTIVITÀ ESTERE - determinazione sanzioni violazione obblighi di monitoraggio
6.3.4 La “SEZIONE IV - ATTIVITÀ ESTERE ALLA DATA DI EMERSIONE”
6.3.5 La SEZIONE V – prospetto di liquidazione
6.4 IL PUNTO “ALTRE INFORMAZIONI”
6.4.1 “REDDITI CORRELATI ALLE ATTIVITÀ ESTERE”
6.4.2 “EFFETTI DELLE DICHIARAZIONI RISERVATE DI CUI ALL’ARTICOLO 13-bis DEL DL 78/09”
6.4.3 “ALTRO”
6.5 LA DOCUMENTAZIONE IN LINGUA STRANIERA
6.6 COME INVIARE LA RELAZIONE E GLI ALLEGATI
7. GLI INTERVENTI DI PRASSI
7.1 LA CIRCOLARE 13.3.2015, N. 10/E
7.1.1 Effetti della procedura: i riflessi penali
7.1.2 La riduzione delle sanzioni
7.1.3 Gli eredi
7.1.4 Tassazione forfettaria
7.1.5 Voluntary nazionale
7.2 LA CIRCOLARE 16.7.2015, N. 27/E
7.2.1 Ambito soggettivo di applicazione
7.2.2 Ambito oggettivo di applicazione
7.2.3 Cause di inammissibilità
7.2.4 Adempimenti a carico del contribuente
7.2.5 Ambito temporale della procedura di collaborazione volontaria
7.2.6 Aspetti sanzionatori
7.2.7 Perfezionamento della procedura
7.3 LA CIRCOLARE 2015, 11.8.2015, N. 30/E
7.3.1. Ambito oggettivo della collaborazione volontaria
7.3.2. Adempimenti a carico del contribuente
7.3.3. Ambito temporale della procedura di collaborazione volontaria
7.3.4. Aspetti sanzionatori
7.4 LA CIRCOLARE 2015, 28.8.2015 N. 31/E
7.4.1. Ambito oggettivo della collaborazione volontaria
7.4.2. Adempimenti a carico del contribuente
7.4.3. Le cause di inammissibilità
7.4.4. Ambito temporale e aspetti sanzionatori della procedura di collaborazione volontaria
7.4.5. Ulteriori profili applicativi
8. ALCUNI CASI DI INTERESSE
8.1 DELEGATI AL PRELIEVO
8.2 I CONTI CORRENTI CHIUSI DA MOLTI ANNI
8.3 LE SOCIETÀ INTERPOSTE
8.3.1 L’inquadramento dell’Agenzia
8.3.2 La società italiana può essere interposta?
8.3.3 Il caso della SCI francese
8.4 II CREDITO PER LE IMPOSTE PAGATE ALL’ESTERO
8.5 I PRELIEVI DAL CONTO CORRENTE ESTERO
8.6 SOCIETÀ ESTEROVESTITE
8.7 METODO ANALITICO O FORFETTARIO?
BIBLIOGRAFIA

Isbn: 9788868055219


SKU FT-32440 - Ulteriori informazioni: cat1fiscalita_estera_ebook / cat2fiscalita_estera_ebook_approfondimento