Canone TV 2016 in bolletta: pronte le regole attuative

Canone TV 2016 in bolletta: pronte le regole attuative

Canone TV 2016 in bolletta: pronte le regole attuative La Circolare del Giorno n. 119 del 17.06.2016
Leggi dettagli prodotto

Il prodotto è in formato pdf - ISBN 2499-5800

4,71 € + 4% IVA
(4,90 € IVA Compresa)
Data: 17/06/2016
Tipologia: Circolari



Dettagli prodotto

Dal 1° gennaio 2016, come ormai noto, l'esistenza di un'utenza domestica per la fornitura di energia elettrica nel luogo in cui un soggetto ha la propria residenza anagrafica, fa scattare la presunzione di detenzione di un apparecchio televisivo e, quindi, fa scattare l'obbligo di pagamento del canone RAI.

Questo avverrà previo addebito dello stesso nella bolletta dell’energia elettrica, in 10 rate mensili di pari importo da gennaio a ottobre (dal 2016 il canone è stato ridotto a € 100, anziché € 113,50). In via eccezionale, quest'anno il primo addebito avverrà nella prima fattura successiva al 1° luglio 2016, in cui saranno cumulativamente addebitate tutte le rate scadute fino a tale data.

Il decreto attuativo del Ministero dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministero dell'Economia e delle Finanze, è stato emanato il 13 maggio 2016 e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 129 del giugno scorso. Il decreto definisce le modalità di addebito del canone e di riversamento all'Erario da parte delle imprese elettriche. Un prossimo provvedimento delle Entrate definirà poi le modalità di richiesta di rimborso da parte degli utenti che si saranno visti addebitare il canone TV in bolletta pur avendo presentato la dichiarazione di non detenzione.

Indice prodotto

  1. La natura del canone RAI
  2. Canone RAI: le novità dal 2016
  3. Modalità di addebito del canone Rai
  4. Modalità di riversamento all'Erario dei canoni incassati
  5. Controllo dei dati
  6. Rimborso del canone addebitato e non dovuto

Isbn: 2499-5800



SKU FT-29847 - Ulteriori informazioni: cat1circolare_del_giorno / cat2circolare_del_giorno_2016